Che tu stia tentando di attirare l’attenzione dell’algoritmo o quella dei tuoi potenziali clienti, i contenuti video sono un must per ogni campagna di marketing. Ma quanto dovrebbe essere lungo un video a seconda della piattaforma?

Perchè il nodo è proprio il social network su cui vorrai pubblicarlo. Un video potrebbe durare 5 secondi o ore, tenendo in considerazione la piattaforma. Potrebbe essere difficile, tuttavia, trovare la miscela giusta tra tempo e contenuto.

Tuttavia, in questo articolo, andremo a vedere quali sono le durate migliori per i video sulle piattaforme più popolari, che garantiscono il più alto livello di engagement e – di conseguenza – un’ottima copertura.

Quanto dovrebbe essere ungo un video su ogni piattaforma Social Network?

Vi sono delle linee guida generali per la lunghezza dei video, tuttavia è bene prima di tutto fare attenzione alle buone pratiche e ai consigli degli esperti, tenendoli in considerazione per ogni contenuto:

  • Il formato video è un must. Come da ricerche di mercato effettuate da Hubspot, i video sono la quarta motivazione più popolare per l’utilizzo di internet da parte degli utenti. Quindi, se non hai ancora pensato alla tua strategia per sfruttare questo formato, è ora di cominciare!
  • Chiarezza e immediatezza. Creare un video di successo non è facile quanto sembra. Vorrai assicurarti che l’audio si senta bene e che le visuali siano piacevoli da guardare. Evita elementi di design che potrebbero creare troppa confusione.
  • Utilizza le didascalie. Solo il 30% degli utenti consuma tutti i contenuti video ascoltando l’audio. Quindi, dovrai rivolgerti al restante 70% che guarda i tuoi video in metro, durante il pranzo di Pasqua e a tarda notte fornendo sottotitoli che li rendano comprensibili anche disattivando il suono.
  • Sii incisivo. Considera di utilizzare una canzone popolare del momento, o un suono che sta spopolando. Così facendo, sarà più facile coinvolgere una fetta di pubblico più ampia!

Ora che abbiamo gettato le basi per contenuti video ad alto potenziale e di qualità, è il momento di scendere più nello specifico.

Social Network: quanto dev’essere lungo un video per Instagram?

Instagram è uno dei mostri sacri dei social media. Piattaforma longeva e sempre rilevante, quest’app ha cominciato a fiutare il potenziale del formato video dopo aver osservato il boom di TikTok, copiandone spudoratamente il modello.

Il che, se fossi TikTok, mi lusingherebbe non poco.

Nel 2021, al lancio della propria piattaforma di video brevi Reels, il CEO Adam Mosseri ha dichiarato che Instagram “non è più una semplice app per condividere foto”. Breve, potente, conciso.

I video di Instagram sono suddivisi in tre categorie principali, ciascuna di esse con il loro pubblico preferenziale e potenziale di visualizzazione a sé.

Video tradizionale Instagram – 1 minuto

Nel 2021 Instagram ha combinato il feed principale e la piattaforma IGTV in un formato chiamato semplicemente Instagram Video. La durata massima che apparirà sulla griglia è un minuto, anche se gli utenti interessati potranno cliccarci sopra e guardare fino a 15 minuti.

E, con un account verificato, potrai addirittura caricare video lunghi fino a 60 minuti dall’app per desktop. Tuttavia, i video lunghi e prolissi sono fortemente sconsigliati in questo caso. Dovresti provare a non superare il minuto se possibile.

Diversamente, non superare mai i 5 minuti: nessuno ha questo tipo di pazienza quando scorre il proprio feed. Breve e incisivo, con visuali accattivanti su cui un utente non può evitare di posare gli occhi. Ecco il segreto del tuo successo!

Instagram Stories: 15 secondi

Le storie di Instagram rappresentano il 72,6% della copertura pubblicitaria sulla popolare piattaforma, quindi è imperativo studiarle bene per coinvolgere il più possibile il tuo pubblico. La durata massima di una storia è di 15 secondi per slide.

Se hai bisogno di più tempo, non superare comunque le 7 slides – meglio se sono solo 3. Assicurati di includere una “Call to Action che riconduca l’utente a un contenuto utile su Instagram o so un sito esterno, ma soprattutto, qui è importantissimo essere il più brevi e concisi possibile.

Instagram Reels: 15 – 60 secondi

I Reels sono la risposta di Instagram alla popolarità di TikTok. A differenza delle storie o dei post sul feed, i Reel hanno uno spazio tutto loro in una piattaforma fast-paced e altamente interattiva. Quindi, con un altissimo potenziale.

Potrai selezionare un tempo che va dai 15, ai 30, ai 45 fino ai 60 secondi, ma tieni a mente che sono i primi 5 secondi a incollare un utente allo schermo. Se riusicrai a catturare la sua attenzione in quel lasso di tempo, avrai vinto, e rimarranno quindi per il tempo rimanente.

Social Network: quanto dev’essere lungo un video su Facebook?

La durata massima di un video su Facebook è di 240 minuti, ma a meno che tu non sia Zach Snyder e possieda i diritti per pubblicare la saga intera della Justice League, evita di pubblicare qualcosa di così lungo e impegnativo.

Per assicurarti che il tuo contenuto diventi virale, Facebook consiglia di utilizzare video che durino meno di un minuto, e storie da meno di 20 secondi. Il che però non vuol dire che tutti i video più lunghi performino automaticamente male. Se si tratta di una web series o di una live, è consigliabile comunque non superare i tre minuti.

A prescindere dalla lunghezza, comunque, l’algoritmo di Facebook adora i contenuti video. Il che significa che è meglio pubblicarli direttamente sulla piattaforma invece che ricondividere contenuti esterni da YouTube o Vimeo.

Social Network: quanto deve durare un video su TikTok?

Dalla crescita esponenziale dell’app fino al formato della sua pagina principale, tutto su TikTok è veloce e immediato. Tenendo ciò a mente, vorrai assicurarti di trasmettere più informazioni nel minor tempo possibile.

L’anno scorso, TikTok ha allungato la possibile durata dei video da 1 minuto fino a tre minuti, e più recentemente si è arrivati ai 10 minuti. Tuttavia, è sempre meglio puntare sulla brevità anche qui. Tieni sempre a mente la bassa soglia di attenzione di un utente medio su TikTok.

Nonostante il format innovative di TikTok, la durata più popolare di un video su questa piattaforma sono 15 secondi, ovvero abbastanza tempo per agganciare un utente e mantenere la sua attenzione. Video più lunghi potrebbero stufare in fretta un utente medio.

Social Network: quanto deve durare un video su Twitter?

Twitter adora mettere limiti ai contenuti dei propri utenti. Ecco perché – anche per quanto riguarda i video – la durata massima è di 140 secondi. Il numero 140 torna dopo che il popolare social network ha incrementato i caratteri massimi da 140 a 280 nel 2017.

2 minuti e 20 secondi sono abbastanza per trasmettere un messaggio, se sai come farlo, tuttavia gli utenti di Twitter sembrano preferire video che non durino più di 44 secondi. Questa durata è sufficiente a catturare l’attenzione e a trattenerla il tempo giusto per dire qualcosa di importante.

Potresti utilizzare un video su twitter come “trailer” per un contenuto pubblicato invece su Youtube!

Social Network: quanto deve durare un video su YouTube?

YouTube è naturalmente stato il pioniere per quanto riguarda i contenuti video, quindi troverai contenuti di qualsiasi lunghezza. Un account verificato può pubblicare video fino a 12 ore, o anche più lunghi se non superano i 128GB.

La lunghezza ideale di un video su YouYube dipenderà dal tuo obiettivo finale. Se è di monetizzare con le pubblicità, il requisito minimo sono 10 minuti, ottimo per puntare a contenuti vlog più lunghi.

Se invece sei a caccia del contenuto virale, è bene puntare e rimanere attorno ai 2 minuti, andando quindi a solleticare la soglia di attenzione degli utenti per non stufarli.

Social Network: quanto deve durare un video su LinkedIn?

LinkedIn è un sito rivolto ai professionisti, il che si riflette anche sulla durata dei loro video, di massimo 10 minuti. Le pubblicità, invece, possono arrivare fino ai 30 minuti. A meno che tu non voglia scacciare eventuali follower, è meglio tuttavia non superare i 30 secondi.

Un video di 30 secondi o meno realizza il 200% in più di engagement rispetto a quelli più lunghi – il che significa che viene guardato dall’inizio alla fine. Tuttavia, un formato più lungo va a incoraggiare l’interazione, perché banalmente c’è molto di più di cui parlare.

Tutto sta nel creare contenuti che incontrino i tuoi obiettivi di marketing e le tue esigenze.

Social Network: quanto deve durare un video su Pinterest?

Definito da molti come il social network degli hobbisti, ultimamente Pinterest si sta rivelando particolarmente prezioso per gli e-commerce, e per una buona ragione. Visto l’altissimo click-through-rate, Pinterest ha introdotto nuovissime funzionalità, tra cui anche i video.

Esistono due tipi di formati su Pinterest: Video Pin e Storie Pinterest. Un video può andare dai 4 secondi ai 15 minuti, mentre le storie possono durare solo fino ai 60 secondi.

Tuttavia, come già detto in precedenza, è meglio non utilizzare tutto il tempo a disposizione. La durata suggerita è tra i 6 e i 15 secondi per massimizzare l’engagement nei tuoi Video Pins, mentre per quanto riguarda le storie è bene non superare mai i 20 secondi!

Come creare contenuti di qualità per i Social Network?

Un buon contenuto è determinato da:

  • La qualità del messaggio trasmesso
  • Uno stile armonioso e consistente
  • Il valore aggiunto che offre agli utenti

La regola è quindi promuovere la propria azienda e i propri prodotti in maniera organica, andando a creare contenuti che siano educativi, informativi o semplicemente divertenti per gli utenti. Mai porsi troppo come “venditore”, perché ciò finirebbe per allontanare gli utenti che vanno sui Social per svagarsi.

Inoltre, è bene essere il più concisi e chiari possibili, e pensare come un potenziale cliente quando si sta pensando al messaggio da veicolare. Qualcosa di poco chiaro o non immediato non raggiungerà mai il risultato sperato su piattaforme dove l’utente medio va per rillassarsi e non pensare troppo.

Infine, è bene rimanere costanti e consistenti con lo stile visuale – logo, colori e font – per essere riconoscibili anche in una strategia multipiattaforma, e quindi guadagnare un buon following.