BTP e Spread in acque un po’ agitate ora? I titoli hot

BTP e Spread a rischio tensioni nelle prossime giornate: cosa aspettarsi?

Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull’attuale situazione del mercato obbligazionario.

Lo Spread BTP-Bund è tornato a salire dai minimi toccati di recente. Si aspetta ulteriori tensioni nel breve?

Lo Spread Btp-Bund è tornato a salire e dai minimi segnati la scorsa settimana è tornato sui 136 punti base.

Il differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco potrebbe anche superare il livello appena citato e spingersi fino ad area 150-160 basis points, anche perché sui mercati c’è un po’ di maretta legata soprattutto al fatto che Spread e Oro vanno di pari passo, quindi c’è un po’ di preoccupazione che potrebbe sfociare in livelli più alti del differenziale tra il decennale italiano e quello tedesco.

Focus sul rendimento del BTP a 10 anni

Il rendimento del BTP si mantiene stabilmente al di sopra della soglia del 3,5%. Quali i possibili scenari per le prossime sedute?

Il rendimento del BTP a 10 anni è tornato a salire sopra il 3,6%, dopo il superamento della barriera resistenziale dei 3,45%-3,5%.

Dai livelli attuali il rendimento del decennale potrebbe salire ancora e spingersi in direzione dell’area del 3,9%-4%.

I BTP da tenere d’occhio

Quali sono i BTP che sta seguendo con più interesse in questa fase di mercato?

C’è un recupero del BTP con scadenza nel 2067 dai 75,6 euro, ma non siamo ancora fortemente rialzisti e bisognerà superare la barriera dei 77 euro per continuare a salire.

Preoccupazioni potrebbero arrivare solo in caso di discesa sotto il supporto dei 73 euro per contratto.

Per il Btp 2051 abbiamo un ritorno sul supporto dei 62 euro e bisognerà superare la resistenza dei 64 euro, mentre un primo segnale di incertezza si avrà in caso di discesa sotto i 60 euro.

Bund e Treasury sotto la lente

Come valuta l’attuale impostazione del rendimento del Treasury e del Bund a 10 anni e quali i possibili scenari ora?

Il rendimento del Treasury a 10 anni è in salita al 4,2%, dopo il superamento della barriera resistenziale del 4%-4,05% e ora sono possibili ulteriori rialzi verso il 4,5%-4,75%.

Sarà ancora più presente il pericolo perché l’oro preoccupa sugli attuali livelli di prezzo, ossia sui massimi storici e ciò configura una fase difficile di mercato.

C’è meno tensione sul rendimento del Bund a 10 anni che però è salito prima degli altri.

Il superamento della soglia del 2,5% porterebbe le quotazioni fino al 2,75% prima e in seguito fino alla soglia del 3%.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate