Borse: rialzo agli sgoccioli? Petrolio, Eur/Usd e Oro buy?

Sulle Borse, specie quelle statunitensi, è in atto una rotazione settoriale.

Di seguito riportiamo l’intervista a Davide Biocchi, professional trader, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse.

L’euro-dollaro è sceso anche al di sotto di quota 1,08. Si aspetta ulteriori flessioni nel breve o un recupero dai valori attuali?

Mi aspetto che l’euro-dollaro rimanga nel range 1,07-1,1 e che magari questa volta stia andando verso la parte bassa di questo intervallo, anche perché mi sembra la cosa più facile da dire in questo momento.

Il cross sta facendo un po’ su e giù, ma mi pare che la sua direzione ora sia quella di andare verso il valore di quota 1,07.

La view sull’oro

L’oro ha sfondato la soglia dei 2.200 dollari l’oncia. Il movimento rialzista in atto è destinato a proseguire?

L’oro è su livelli importanti e sta facendo una lateralizzazione che a mio parere potrebbe in qualsiasi momento rompere al rialzo.

Con il dollaro forte, il gold dovrebbe scendere e invece si apprezza e proprio oggi segna nuovi massimi storici.

Secondo me l’oro è molto forte e rappresenta la ricerca di valore, la preoccupazione degli investitori e tutto quello che noi non vorremmo che fosse, cioè le paure della geopolitica e i timori che le valute siano stampate troppo.

Se analizziamo le Borse e anziché guardarle in dollari le si osserva in oro, si nota che tutto questo rialzo di Wall Street non esiste, ma è solo un adeguamento all’inflazione, quindi un’inflazione finanziaria.

Come detto in altre occasioni, l’oro per me è l’asset del 2024 e come prossimo target al rialzo possiamo indicare l’area dei 2.300 dollari, fermo restando che trattandosi di territori inesplorati, l’indicazione di obiettivi al rialzo è un semplice gioco letterario.

L’analisi del petrolio

Il petrolio si sta riportando al di sopra degli 82 dollari al barile. Cosa può dirci di questo asset?

Il petrolio continua a girare sostanzialmente intorno agli 80 dollari al barile, questa è la sua storia a breve termine e fa un po’ avanti e indietro a poca distanza da questo livello.

Se l’oro nero superasse gli 83-84 dollari al barile, allora lo scenario cambierebbe, ma fino a quando ciò non dovesse accadere, di fatto sarà rispettato il canale rialzista.

Dai valori correnti il petrolio dovrebbe tornare un po’ indietro, ma sui mercati non c’è mai niente di scontato.

Nel caso in cui l’oro nero dovesse indietreggiare, potrebbe arretrare verso area 76 dollari come primo supporto chiave.

Come si muoveranno le Borse nel breve

Cosa può dirci in merito al recente andamento delle Borse e quali i possibili scenari nel breve?

Continua il momento apparentemente irrazionale delle Borse, quindi c’è un contesto per cui la situazione è particolare.

Gli indici azionari restano su livelli elevati, a rigor di logica dovrebbero effettuare una correzione che però non si vede perché non ci sono venditori.

Sta iniziando palesemente una rotazione verso la piccola capitalizzazione, basti vedere a Wall Street dove il Russell è forte, il Nasdaq è debole e l’S&P500 sta nel mezzo, quindi vuol dire che si sta ruotando verso le piccole capitalizzazione, motivo per cui sta iniziando la fase finale del rialzo.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate