Borse: contesto è costruttivo. Oro, Eur/Usd e Petrolio buy?

Le Borse a livello globale sono in un contesto ancora controllato e tranquillo.

Di seguito riportiamo l’intervista ad Emanuele Rigo, Market Analyst ad AlephFinance, al quale abbiamo rivolto alcune domande sulle valute, su alcune commodities e sugli scenari attesi per le Borse.

L’euro-dollaro è tornato indietro dopo aver superato la scorsa settimana area 1,09. Quali le attese per le prossime sedute?

L’euro-dollaro ha comunque recuperato dai minimi toccati intorno ad area 1,08 e c’è la possibilità che un’ulteriore risalita spinga i corsi verso quota 1,086, ma sono momenti abbastanza concitati che aspettano di vedere maggiori informazioni dal fronte macro e soprattutto dal versante delle Banche Centrali.

Il focus sarà sui prossimi dati macro, con una particolare attenzione alla crescita del PIL che dovrebbe far registrare un lieve calo rispetto alla rilevazione precedente.

Non è una recessione, ma si tratta semplicemente di un rallentamento dell’economia negli Stati Uniti.

Venerdì sarà diffuso il dato sul PCE che è la misura preferita dalla Fed e l’inflazione dovrebbe riposizionarsi intorno al 2,5%-2,4% sull’opposta sponda dell’Atlantico.

Euro-Dollaro: quali scenari nel breve?

Siamo in contesto controllato in cui la crescita, almeno negli Stati Uniti, sembra solo rallentare e si tratta di buone notizie perché così potrebbe essere più lenta la progressione del taglio dei tassi, ma si va in ogni caso verso quella direzione.

Gli effetti sull’euro-dollaro non si fanno vedere perché per il momento non ci sono elementi di particolare sorpresa e infatti il cross è inchiodato intorno a quota 1,085 da novembre scorso.

La view sull’oro

Cosa può dirci in merito al recente andamento dell’oro nero e quali i possibili sviluppi nel breve?

L’oro sembra ben impostato per cercare di andare a toccare nuovamente la soglia dei 2.200 dollari l’oncia.

Salvo particolari sorprese, che non vedo in questo momento, la direzione resta rialzista visto che il contesto di sforbiciata dei tassi un po’ ovunque dovrebbe favorire il gold che continua a far registrare dei rialzi molto forti.

Visto il contesto di mercato stabile, mi aspetto che l’oro possa dare vita a nuovi allunghi verso area 2.200 dollari.

L’analisi del petrolio

Il petrolio ha ripreso quota dopo il lieve storno dei giorni scorsi. Qual è la sua view su questo asset?

Come dicevamo nelle scorse interviste, bisognava vedere come il petrolio si sarebbe mosso sopra quota 80 dollari e al di sopra di tale soglia i corsi sono rimasti in maniera prolungata.

C’è la possibilità di assistere a ulteriori allunghi del petrolio verso quota 85 dollari, quindi anche per questo asset lo scenario è di sostanziale forza relativa.

Come si muoveranno le Borse?

Cosa può dirci in merito al recente andamento delle Borse e quali le attese per le prossime sedute?

Le Borse sono in una fase in cui stanno prendendo un po’ fiato e ciò vale soprattutto per quelle statunitensi che si aspettavano forse un taglio dei tassi più veloce, mentre si confrontano ora con un contesto più wait and see.

Pesa l’interlocutorietà di Powell sull’argomento, mentre in Europa, dove sembra abbastanza più definito l’andamento verso un taglio dei tassi quanto prima, le Borse sfruttano una cavalcata ancora positiva, con i prezzi che continuano a salire e a segnare nuovi massimi.

Da notare un po’ di arretramento del Giappone che però continua a mantenersi stabilmente a ridosso dei massimi assoluti, quindi anche in questo caso la situazione sembra più da storno tecnico per prese di profitto, più che da un’inversione di tendenza.

Siamo ancora in un contesto molto controllato e tranquillo per le Borse globali.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate