Ftse Mib: brutte sorprese ora? Saipem, Enel ed ENI buy?

Il Ftse Mib è da un bel po’ in fase fortemente rialzista: durerà ancora?

Di seguito riportiamo l’intervista realizzata a Sante Pellegrino, trader indipendente, al quale abbiamo rivolto alcune domande sull’attuale situazione dei mercati e in particolare di Piazza Affari.

Il Ftse Mib ieri ha segnato nuovi massimi, arrivando a lambire l’area dei 34.800. Quali i possibili sviluppi ora?

Il future sul Ftse Mib da un bel po’ è fortemente rialzista e da dicembre scorso è in ipercomprato, con una fase di lateralità a febbraio, cui sono seguiti nuovi massimi di periodo.

Ora il future sul Ftse Mib può allungare verso i 34.300 e i 34.820 punti come ultime resistenze oppure, visto che Pasqua è sempre caratterizzata da un momento di volatilità, si torna indietro verso il supporto dei 33.300/33.200 punti.

La view su ENI e Saipem

Cosa può dirci in merito al recente andamento di ENI e Saipem e quali strategie ci può suggerire per entrambi?

Ottimo allungo di Saipem che potrebbe riagganciare la vecchia resistenza dei 2,5 euro, barriera che ha portato poi al ribasso dettato dall’ultimo aumento di capitale.

Se il titolo dovesse proseguire in questa rotta di ipercomprato si spingerà fino ai 2,5 euro, mentre l’alternativa negativa sarà andare sotto i 2 euro, punto di swing, per tornare sui supporti di 1,47 euro.

Siccome c’è volatilità su Saipem, sarà importante vedere se si verificherà l’uno o l’altro scenario.

Per ENI segnalo un doppio minimo sul supporto di 14,14 euro, la cui tenuta potrà favorire un rimbalzo fino ad area 15,2 euro.

La rottura al ribasso di 14,14 euro, invece, porterà il titolo verso il sostegno dei 13,5 euro.

L’analisi di Enel

Come valuta l’attuale impostazione di Enel e quali indicazioni operative ci può fornire per questo titolo?

Per Enel abbiamo una resistenza in area 6,2 euro, la cui rottura aprirà le porte a una salita verso i 6,5 euro prima e i 6,67 euro dopo.

L’alternativa sarà un ritorno sotto il supporto dei 6 euro per scendere fino ai 5,5 euro.

Focus su Stellantis e Ferrari

Qual è il suo giudizio su Stellantis e Ferrari e come si posizionerebbe su questi due titoli ora?

Stellantis ha segnato un massimo storico a circa 27 euro ed è tornato sul supporto dei 26,2 euro, da cui ha rimbalzato verso i 26,6 euro.

Il titolo potrebbe rimanere in laterale su questi livelli di massimo o tornerà sul primo supporto a 25,9 euro e sul secondo a 25,15 euro.

Nuovo allungo rialzista per Ferrari che ha aggiornato i massimi storici e ora potrebbe salire ancora verso i 425/427 euro, scendendo in alternativa verso il supporto dei 380 euro.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate