Poste Italiane sale ancora. Cosa aspettarsi dal CMD domani

Poste Italiane non si ferma, con il focus sull’aggiornamento atteso per domani.

A Piazza Affari prosegue in maniera inarrestabile la corsa al rialzo di Poste Italiane che anche oggi viaggia in positivo e sale per l’undicesima seduta consecutiva.

Poste Italiane sale da ben 11 sedute

Il titolo, dopo aver chiuso la sessione di ieri con un vantaggio di mezzo punto percentuale, oggi mostra ancora più forza.

Mentre scriviamo, Poste Italiane passa di mano a 11,895 euro, con un rialzo dello 0,98% e oltre 1,7 milioni di azioni scambiate fino a ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,2 milioni.

Il titolo resta ancora sotto la lente alla vigilia dell’appuntamento in agenda domani, quando la società sarà impegnata in un Capital Markets Day, nel quale verranno evidenziati i target economico/finanziari e la strategia di gruppo.

Poste Italiane: le attese di Equita SIM sul Capital Markets Day

In particolare, a livello divisionale gli analisti di Equita SIM si aspettano che nel settore Mail, Parcels & Distributions continui il ribilanciamento tra pacchi e corrispondenza, con l’obiettivo della società di mantenere un risultato operativo sostanzialmente a breakeven.

Il piano dovrebbe indicare gli effetti attesi dal nuovo contratto di lavoro, sebbene questo sarà finalizzato nella seconda metà del 2024: maggiore flessibilità negli orari dei postini che dovrebbero portare risparmi su outsourcing ed in parte compensare gli aumenti da inflazione.

Nel settore Financial Services, ci aspettiamo un net interest income in leggera crescita alla luce del rolling del portafoglio in un contesto di tassi che, sebbene in calo, è atteso rimanere comunque favorevole.

Secondo Equita SIM, sono da valutare le condizioni del nuovo contratto di distribuzione con CDP, che gli analisti si aspettano possa essere comunicato con il business plan

Da valutare anche la strategia sul potenziale sviluppo della divisione anche in altri ambiti adiacenti, ad esempio il private banking, come più volte ipotizzato da rumors di stampa.

Nell’Insurance Service, gli analisti si aspettano la prosecuzione del buon trend di crescita dei premi, sia nel Life che nel P&C e una crescita annua dell’utile operativo mid-single digit.

Nel settore Payments, Mobile and Digital, la SIM milanese si aspetta che Poste Italiane mantenga una strategia in continuità con quella perseguita con successo negli ultimi anni.

In particolare, gli esperti si aspettano che Poste Italiane confermi il proprio ruolo di leadership nel ruolo dei pagamenti digitali e un ulteriore incremento del cross-selling e della penetrazione in ambito Telco ed Energia.

Poste Italiane: focus su remunerazione azionisti

Altro elemento centrale del nuovo business plan sarà rappresentato dalla remunerazione degli azionisti e gli analisti di Equita SIM ritengono che Poste Italiane abbia spazio alla luce della solida posizione di capitale, del sensibile miglioramento della sensibilità all’andamento dello spread sovrano e e della forte generazione di utile, di aumentare ulteriormente il dividendo nei prossimi anni.

Complessivamente, stimiamo un tasso composto annuo di crescita di medio termine a una singola cifra bassa per ricavi e a una sola cifra media per EBIT e dividendo, con un possibile upside su quest’ultimo in quanto Poste Italiane potrebbe migliorare il payout dai livelli correnti che sono contenuti.

Non cambia la view di Equita SIM che sul titolo mantiene invariata la sua strategia bullish, con una raccomandazione “buy” e un prezzo obiettivo a 12,5 euro.

Poste Italiane al vaglio di Berenberg

A puntare sul titolo è anche Berenberg, che invita ad acquistare con un target price incrementato da 13,2 a 14,5 euro.

Il broker ritiene che il punto chiave del nuovo piano strategico sarà un nuovo target di payout al 60% per il dividendo.

Poste Italiane: la preview di JP Morgan

Più cauta la view di Jp Morgan che sul titolo ha un rating “neutral”, con un fair value rivisto verso l’alto da 11,3 a 11,5 euro.

La banca statunitense ha rivisto le stime di Poste Italiane dopo i risultati del 2023 e in attesa del Capital Markets Day, dal quale si attendono un payout in rialzo a circa il 60%, con un dividendo per azione di 0,93 euro per il 2024.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate