Bonus Natale fino a 2mila euro in più in busta paga, oltre alla tredicesima: come funziona

Arriva un bonus Natale fino a 2mila euro in più in busta paga, oltre alla tredicesima. Ecco a chi spetta e come funziona.

Negli ultimi giorni si sta sentendo sempre più spesso parlare di un bonus Natale  con cui alcuni lavoratori potranno ricevere fino a 2 mila euro in più in busta paga.

Ma si tratta davvero di un bonus Natale? In realtà in attesa del rinnovo contrattuale nei confronti di determinate categorie di lavoratori, a Natale saranno corrisposti dei bonus come anticipo sull’aumento che sarà riconosciuto in busta paga dal 2024.

Vediamo, quindi, in questo articolo, come funziona il bonus Natale oltre alla tredicesima, e a chi spetta.

Bonus Natale oltre alla tredicesima: come funziona

È stato ribattezzato con il nome di “bonus Natale”, l’importo aggiuntivo che spetta nei confronti dei dipendenti pubblici in attesa del rinnovo dei contratti, in quanto arriverà proprio poco prima delle festività natalizie.

In realtà, il bonus Natale non è un’indennità bensì si tratta di un aumento dello stipendio, che viene riconosciuto esclusivamente nei confronti di quei lavoratori a cui spetta l’incremento della busta paga con il rinnovo, che tarda ad arriva.

Nello specifico, gli importi del bonus Natale potrebbero variare tra gli 800 euro e i 2.000 euro e saranno riconosciuti nella busta paga di dicembre.

Per questo motivo, è necessario specificare che il bonus Natale non è collegato in alcun modo alla tredicesima mensilità.

Per questo motivo, all’interno del cedolino di dicembre, molti lavoratori troveranno due voci differenti, una legata al bonus Natale inteso come anticipo degli importi del rinnovo contrattuale, l’altra relativa alla tredicesima.

Gli importi del bonus Natale in busta paga

Come già anticipato nel paragrafo precedente, gli importi del bonus Natale non sono uguali per tutti. Questo perché, essendo il bonus correlato al rinnovo dei contratti per i dipendenti pubblici, gli importi saranno definiti sulla base dello stipendio di ciascun lavoratore.

Come fare a sapere l’importo del bonus Natale in busta paga 2023 che spetta a ciascun dipendente pubblico? Occorre eseguire un calcolo ben preciso.

Infatti, l’emolumento corrisponde al pagamento anticipato relativo all’indennità di vacanza contrattuale maggiorata di 6,7 volte.

In generale, il costo complessivo che sarà sostenuto dallo Stato per questa misura è pari a 2 miliardi di euro.

Leggi anche: Bonus busta paga confermato per il 2024 (ma ancora non ‘ufficiale’).

A chi spetta il bonus Natale oltre alla tredicesima

Dopo la diffusione della notizia relativa al bonus Natale oltre alla tredicesima in busta paga, sono in molti a domandarsi quali sono le categorie di lavoratori che potranno ricevere il bonus in questione.

In tal senso, come già sottolineato, potranno godere del bonus Natale insieme alla tredicesima tutti sei lavoratori che rientrano nella categoria di dipendenti pubblici e che sono ancora in attesa del rinnovo contrattuale.

Si tratta, dunque, di quei dipendenti che sono in attesa del rinnovo dei contratti del pubblico impiego ormai scaduti da quasi due anni.

In una prima ipotesi relativa al riconoscimento del bonus Natale in busta paga, si era parlato di escludere i lavoratori precari. Tuttavia, dopo una breve discussione, è stato deciso che anche i lavoratori pubblici con un contratto precario potranno accedere al bonus.

Occorre tuttavia fare una chiara precisazione riguardo alle differenze che sussistono in base al tipo di contratto stipulato. Infatti, coloro che hanno un contratto a tempo determinato riceveranno l’emolumento frazionato a rate mensili, a partire da gennaio 2024.

Questo significa che, nei casi di lavoratori con contratto determinato, non sarà possibile accedere al bonus Natale insieme alla tredicesima, ma nel mese di dicembre spetterà soltanto ai dipendenti a tempo indeterminato.

Leggi anche: Bonus in busta paga: quali sono quelli confermati per il 2024.

Viviana Vitale
Viviana Vitale
Aspirante giornalista e social media manager freelance, classe 1995. Le mie più grandi passioni sono la scrittura e il marketing digitale. Sono state proprio queste a portarmi oggi a far parte del team di redattori di Trend-online e a collaborare come professionista della comunicazione con varie aziende italiane.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate