INPS, pagamenti 11-20 aprile: NASpI, RdC, Bonus Irpef! Date

Eccoci con la solita rubrica settimanale dei pagamenti INPS, l’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale. In questa breve guida andremo ad analizzare tutte le date in cui arriveranno i prossimi accrediti INPS sia per le famiglie che per i lavoratori

Tra le date che andremo ad osservare ci saranno quelle del Reddito di Cittadinanza, della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego e delle Pensioni relative al mese di maggio. Concluderemo, poi, parlando della misura a sostegno di tutte le famiglie con figli, l’Assegno Unico e Universale, oltre che il Bonus Irpef 2022

Partiamo subito con tutti gli aggiornamenti, ma prima ecco un video del super aggiornato Mr LuL che dal suo canale ufficiale YouTube Lepaghediale ci parla dei prossimi pagamenti della settimana:

INPS, ecco quando arriva la NASpI la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego

La Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego NASpI viene corrisposta mensilmente dall’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale INPS. Si tratta, infatti, di un’indennità mensile di disoccupazione che può essere richiesta, previa domanda del lavoratore interessato a seguito di eventi di disoccupazione involontaria dal 1° maggio 2015, all’INPS.

Solitamente l’Istituto Previdenziale corrisponde la prestazione ai lavoratori nella prima metà del mese, anche se le erogazioni variano da persona a persona. Valgono, infatti, per la data di accredito, il momento in cui è stata presentata la domanda e il luogo di residenza del percettore

Per essere sicuri di quando INPS procederà ad effettuare l’accredito della Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego di aprile 2022 vi consigliamo di tenere monitorato il vostro fascicolo previdenziale del cittadino online con le tre identità digitali che avrete a disposizione, come: lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, la CIE la Carta di Identità Elettronica, oltre che la CNS, la Carta Nazionale dei Servizi

In ogni caso, siamo a conoscenza di alcune date di accredito della NASPI, come: domani 11 aprile 2022. Seguiranno, poi, le ricariche di martedì 12 aprile e mercoledì 13 aprile 2022. Le ricariche continueranno fino a metà mese. 

Vi ricordiamo, infine, che da gennaio 2022 INPS ha ricominciato ad applicare il décalage – il taglio – del 3% sull’importo totale della Naspi, che era stato bloccato durante lo scorso anno da giugno a dicembre 2021, a seguito della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto-Legge 25 maggio 2021.

INPS, la ricarica del Reddito di Cittadinanza di metà mese 

In questa settimana, poi, arriverà anche la ricarica di metà mese del Reddito di Cittadinanza, destinata a tutti coloro che attendono il primo pagamento in assoluto, ma anche a coloro che hanno chiesto il rinnovo del beneficio economico e coloro che attendono gli arretrati. 

A dire la verità, per tutti coloro che attendevano gli arretrati del mese di marzo 2022, INPS ha provveduto ad effettuare una ricarica extra durante la scorsa settimana. Abbiamo, infatti, avuto date per il 6 aprile 2022. Il perché delle mancate ricariche di marzo 2022 ce lo dice il sito degli insindacabili.it:

“L’Inps con gli ultimi comunicati stampa e con i ricalcoli effettuati nei mesi precedenti, soprattutto per gli inabili titolari di maggiorazioni sociali, ha commesso diversi errori ed adesso sta cercando di risolverli. Infatti, ad oggi c’è un blocco inspiegato, non solo dei pagamenti del reddito di cittadinanza, ma delle lavorazioni del Reddito di cittadinanza di marzo 2022, soprattutto per gli invalidi al 100%.”

La prossima ricarica di Reddito di Cittadinanza di metà mese arriverà il 15 aprile 2022, senza alcun anticipo poiché il 15 cadrà di venerdì. Le lavorazioni partiranno mercoledì notte. 

INPS, Assegno Unico + Reddito di Cittadinanza ad integrazione

Per quel che concerne l’integrazione del Reddito di Cittadinanza con l’Assegno Unico per i figli a carico tra l’ottavo mese di gravidanza e il ventunesimo anno di età, invece, non conosciamo la data precisa di erogazione. 

INPS ha, però, assicurato gli utenti su Facebook che si sono posti la domanda sulla data di erogazione dell’Assegno per i Figli, che gli accrediti partiranno proprio da metà mese – presumibilmente tra il 15 e il 18 aprile 2022 – anche se non si sa la data precisa. 

Per coloro che, invece, non percepiscono il RdC e attendono il pagamento INPS dell’Assegno Unico su domanda, le date stanno continuando ad uscire anche in questi giorni. Per questo motivo vi consigliamo di tenere sotto controllo il vostro Fascicolo Previdenziale Online

INPS, quando arriverà il Bonus Irpef 2022

Una bella sorpresa, invece, è attesa per il Bonus Irpef 2022, l’ex Bonus Renzi – dal nome del suo ideatore – che fino al 2020 è stato erogato ai lavoratori con un importo standard di 80 euro al mese e che dal 2020 è stato aumentato fino a raggiungere 100 € mensili come taglio del cuneo fiscale di 1.200 € l’anno. 

Il bonus Irpef di 100 € viene pagato solitamente nella seconda parte del mese, subito dopo la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego. Questo mese sui fascicoli previdenziali sono già uscite alcune date per il 13 aprile 2022, ma anche per il 15 aprile. 

Insomma, anche in questo caso vi consigliamo di osservare il vostro fascicolo previdenziale online accedendo con CIE, SPID o CNS, poiché INPS effettua i pagamenti a flussi. 

Ricordiamo, infine, che con la Legge di Bilancio 2022 è stato abbassato il limite reddituale per percepire il Bonus 100 € Irpef – Ex Bonus Renzi – che è passato da 28 mila € a 15 mila €. Potranno continuare a percepire il bonus 100 euro tutti coloro che hanno redditi entro 28 mila euro e sono stati penalizzati proprio a causa di queste nuove riforme dell’Irpef 2022. 

Verso fine mese, inoltre, verrà effettuato anche l’accredito del Bonus Bebè 2022 per tutti coloro che hanno inviato la domanda entro il 28 febbraio 2022. 

INPS, quando arrivano le pensioni di maggio 2022?

Le pensioni di maggio verranno pagate in anticipo a causa del continuo aumento dei contagi? In molti si stanno ponendo questa domanda in questi ultimi giorni, soprattutto a causa del rapido aumento dei contagi di covid

Ricordiamo, infatti, che il metodo di erogazione anticipata delle pensioni pagate da INPS e versate da Poste Italiane ai cittadini si è concluso con il termine dello Stato di Emergenza dello scorso 31 marzo 2022. 

“A seguito della cessazione dal 31 marzo prossimo dello Stato di emergenza per il Covid-19, Poste Italiane comunica che a partire dal mese di aprile sarà ripristinato il normale calendario di pagamento delle pensioni.”

Dunque, anche le pensioni del mese di maggio e tutte le pensioni dei mesi successivi verranno pagate da INPS e Poste Italiane il 1° giorno bancabile del mese e verranno distribuite negli uffici postali secondo un ordine prestabilito (alfabetico) e che durerà per i primi 5 giorni del mese, sempre per evitare che si creino assembramenti. 

Il primo giorno bancabile del mese di maggio sarà lunedì 2 maggio. In questa data riceveranno la pensione i titolari di Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution. Sempre il 2 maggio potranno prelevare il trattamento pensionistico da un ATM i titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution.

È possibile che le pensioni verranno pagate in ordine alfabetico presso gli uffici postali dal 2 maggio al 6 maggio 2022. Poste Italiane, sul suo sito ufficiale fa sapere che:

“Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.poste.it o contattare il numero verde 800 00 33 22.”