Licia Ronzulli chi è, da infermiera a fedelissima di Berlusconi in Parlamento

Da infermiera a fedelissima di Berlusconi, la capogruppo di Forza Italia è stata anche minacciata di morte.

La carriera politica di Licia Ronzulli è stata un continuo susseguirsi di promozioni e di responsabilità culminata con il ruolo di Capogruppo al senato di Forza Italia. Milanese di nascita, la Ronzulli non nasce come politica ma come infermiera e poi fisioterapista-manager presso l’ospedale Galeazzi di Milano. L’incontro con Berlusconi le permette di entrare in politica, infatti è eletta nel 2009 all’Europarlamento.

La Ronzulli è stata recentemente minacciata di morte, infatti sarebbe stato recapitato presso la sua abitazione una busta contenente un proiettile, la Digos di Roma sta indagando per capire il responsabile. Solidarietà da tutto il Parlamento che ha espresso vicinanza alla senatrice di Forza Italia.

Ma ripercorriamo le tappe della sua carriera politica e della sua amicizia con il Cavaliere.

Chi è Licia Ronzulli: dalla sua professione alla politica

Licia Ronzulli, classe 1975, studia scienze infermieristiche, e scienze e tecniche psicologiche sociali, del lavoro e delle organizzazioni, successivamente si dedica all’approfondimento del management sanitario e in quest’ambito la sua attenzione si indirizza soprattutto agli aspetti socio-economici nonché a quelli politici per una concreta realizzazione di un ambiente assistenziale in grado di essere rispettoso e avvalorante delle professionalità ed identità coinvolte nel sistema gestionale sanitario.

Ha iniziato come infermiera per poi diventare nel 2003 manager ospedaliera, responsabile del coordinamento delle professioni sanitarie all’ospedale Galeazzi di Milano. Nel 2004 avviene anche l’iscrizione a Forza Italia iniziando parallelamente l’attività politica e di rappresentanza istituzionale

Nel 2005 diventa responsabile della Onlus Progetto Sorriso Nel Mondo, per assistere e dare cure mediche a bambini nel Sud del mondo che presentano gravi malformazioni. È stata vice presidente del consiglio di amministrazione di Fiera Milano dal 2015 al 2017.

Una carica che le garantisce compensi per 130mila euro annui. In quello stesso anno fa da mediatrice nella trattativa (mai arrivata a conclusione) tra Berlusconi e l’imprenditore e broker thailandese Bee Taechaubol per la cessione dell’Ac Milan. Ma qui si stringe sempre più il legame con il Cavaliere a cui si lega, diventano la sua fedelissima.

L’esperienza europea e quel gesto simbolico a Bruxelles

Licia Ronzulli inizia la sua carriera politica riuscendo a farsi eleggere al Parlamento europeo nelle elezioni del 2009 con il Pdl e con 40 016 preferenze. Qui rimane fino alla fine della legislatura nel 2014, si distingue per il suo impegno politico e per uno scatto che nel 2010 la ritrae con la figlia Vittoria, avuta con con Renato Cerioli, manager sanitario e presidente di Confindustria Monza e Brianza, nata appena 44 giorni prima in un marsupio.

Gesto emblematico volto a rivendicare maggiori diritti per le donne nella conciliazione tra vita professionale e familiare.

il pensiero va alle tante donne che non possono conciliare lavoro e vita di madre.

Dalle critiche al Senato: vittoria del 2018 e nel 2022

Licia Ronzulli, al Parlamento europeo, riesce a fare un solo mandato. Ma la sua carriera politica non finisce lì. Entrata nelle grazie di Silvio Berlusconi, stringe un forte legame che la porta a stargli accanto anche nei momenti difficili della sua vita. Per questo motivo riesce a sostituire Mariarosaria Rossi come assistente del leader azzurro.

Nonostante le critiche, la Ronzulli ottiene il consenso popolare e viene eletta al Senato della Repubblica alle politiche del 2018 e del 2022. Durante la 18esima legislatura, Licia Ronzulli ha portato avanti battaglie come la richiesta nel 2021 di obbligo di vaccinazione per contrastare la pandemia di Covid-19, battaglia che la vede oggetto di minacce e offese da parte dei gruppi no-vax.

Grazie al suo legame con il cavaliere, cresce il suo peso nel partito, diventando responsabile per i rapporti con gli alleati con il compito di coordinare, su indicazione di Berlusconi, le strategie comuni agli altri partiti della coalizione di centro-destra per le iniziative e per il programma.

Il suo rapporto con Berlusconi si fa sempre più stretto, e lo segue dovunque anche quando è ricoverato al San Raffaele, la Ronzulli è presente al matrimonio con la nuova compagna Marta Fascina ed è sua figlia Vittoria infatti a portare le fedi quel giorno.

La Ronzulli è rieletta in Senato alle elezioni del 25 settembre 2022, il 18 ottobre seguente, viene eletta per acclamazione nuovo capogruppo di Forza Italia al Senato.

Leggi anche: Eredità Berlusconi, a chi vanno le proprietà dopo l’accordo raggiunto tra i figli?

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate