Stufa a pellet, attenzione alla pressione dell’acqua: ecco come si regola e si abbassa

Se usi una stufa a pellet, presta attenzione alla pressione dell’acqua: ecco come abbassarla e regolarla.

Ormai tutti lo sanno ma il sistema complementare che tutti cercano e utilizzano sono le moderne stufe a pellet.

In commercio c’è ne sono veramente di tutti i tipi e queste rappresentano una sicuramente tra le più efficienti e sostenibili per riscaldare gli ambienti di casa.

Naturalmente come ogni apparecchio tecnologico, per poter mantenere prestazioni efficaci è necessario prestare attenzione alla manutenzione sia ordinaria che straordinaria della stufa.

Se non fatta in maniera adeguata la stufa ne risentirebbe e pertanto si potrebbero presentare delle problematiche più o meno complesse da gestire.

Ma c’è un allarme su tutti che preoccupa gli utilizzatori della stufa a pellet ed è l’allarme pressione dell’acqua.

Questo specifico allarme può essere causato da diverse situazioni che devono essere risolte nel più breve tempo possibile per evitare danneggiamenti della stufa.

Ecco allora come regolare la pressione dell’acqua cercando di abbassarla o aumentarla al bisogno.

Stufa a pellet, attenzione alla pressione dell’acqua: ecco come si regola e si abbassa

La stufa a pellet è la soluzione di riscaldamento più amata dagli italiani. Pratica ed efficiente la stufa a pellet se correttamente usata e pulita permette di risparmiare tanti soldi.

Certamente per poter funzionare in maniera corretta è necessario effettuare una costante manutenzione così da migliorarne di conseguenza l’efficienza.

Se una stufa a pellet funziona bene, riscalda bene  sia a pieno regime che al minimo, non produce fumi, il vetro rimane pulito e la fiamma  è gialla viva.

Ma se all’improvviso vi appare un allarme pressione, attenzione perché potrebbe esserci qualcosa che non va soprattutto nel circuito idraulico.

Però le cause possono essere diverse: da quelle più comuni come il malfunzionamento del trasduttore di pressione a cause più complesse.

Ad esempio se il trasduttore non funziona correttamente, può fornire comunicazioni errate al sistema anche se la pressione è nei giusti range.

Ma se ci sono reali problemi di allarme la pressione del sistema può essere troppo alta o troppo bassa.

In questo caso, le condizioni richiedono un intervento immediato.

Il problema può essere anche temporaneo, come ad esempio per variazioni di pressione nell’impianto idrico. In questo caso è possibile risolvere l’errore con un semplice reset del sistema.

Ma come si abbassa la pressione dell’acqua?

Una pressione dell’acqua troppo alta può causare seri danni ai componenti interni della stufa ma anche provocare perdite pericolose.

Per risolvere questo problema dunque la prima cosa da fare è verificare il manometro della stufa.

Se effettivamente la pressione della stufa è ai valori raccomandati dal produttore, è opportuno intervenire.

La prima cosa è rilasciare l’acqua in eccesso, utilizzando la valvola di sicurezza riportandola ai limiti sicuri.

Se il problema persiste sarà necessario chiamare un tecnico specializzato.

Stufa a pellet, ecco cosa fare se la pressione dell’acqua è troppo bassa

E’ possibile che la pressione dell’acqua della stufa a pellet sia troppo bassa. Anche questo problema può portare importanti conseguenze come una pressione troppo alta.

Una pressione insufficiente e troppo bassa può impedire al sistema di funzionare correttamente provocando potenziali danni a lungo termine.

Anche in questo caso va vista la pressione tramite il manometro. Se la pressione è sotto il livello consigliato, bisogna incrementarla procedendo con cautela.

Cosi si eviterà che la pressione aumentata in maniera troppo rapida possa causare stress e danni ai componenti della stufa.

È anche importante verificare che non ci siano perdite nel sistema che possano provocare la riduzione della pressione.

Reset dell’allarme e nuova accensione

Dopo aver risolto il problema della pressione della stufa a pellet, è importante effettuare il reset dell’allarme.

Basta spegnere e riaccendere la stufa così da verificarne il funzionamento.

Il reset va fatto seguendo le istruzioni fornite dal manuale della stufa.  Fatto questo è opportuno monitorare la stufa per assicurarsi che funzioni correttamente.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate