3000 scalini per un passeggiata da togliere (letteralmente) il fiato sul lago di Como

Per gli amanti del trekking, e delle torte, questa passeggiata da 3000 gradini sul lago di Como è un'esperienza unica da non perdere.

passeggiata-panoramica-lago-di-como-3000-gradini

Il lago di Como si conferma una delle mete più apprezzate per passeggiate panoramiche, adatte ad ogni tipo di livello, dagli esperti escursionisti ai classici turisti della domenica.

Con le sue montagne scoscese, uno dei parchi naturali più belli d'Italia (quello della Spina Verde) e uno dei laghi più ammirati al mondo, Como gode inatti di un'offerta vastissima.

Fra tutte, ecco una passeggiata che mette alla prova gambe e gola di ogni viaggiatore: quella dei 3000 gradini.

La passeggiata panoramica sul lago di Como con 3000 gradini

Fra le numerose passeggiate panoramiche che si possono percorrere sul lago di Como, quella dei 3000 gradini è sicuramente una delle più particolari. Per essere precisi, i gradini sono in realtà 1500, ma dato che per scendere ne vanno fatti altrettanti la strada è stata ribattezzata in questo modo.

La passeggiata dei 3000 gradini si snoda fra boschi e vedute del lago, regalando squarci indimenticabili e permettendo di osservare da un punto di vista privilegiato tutto il territorio comasco.

Ovviamente per percorrerla al meglio è consigliabile indossare scarpe comode o addirittura da trekking, soprattutto nel caso in cui si sia interessati a fare qualche deviazione direttamente nel bosco circostante.

Fra i vari sentieri che si possono imboccare dopo la passeggiata dei 3000 gradini, si segnala infatti il sentiero Alda Merini, che unisce Como a Brunate, uno dei paesi più belli del comasco, situato sulla cima dell'omonimo monte.

Dalla passeggiata dei 3000 gradini si può inoltre osservare lo splendido eremo di San Donato, un ex convento francescano risalente al XV secolo e che ora è adibito ad abitazione privata.

Ma a rendere unica la passeggiata è sicuramente ciò che si trova in cima: un panorama che nelle giornate limpide permette una vista insuperabile, e una pasticceria di centodue anni, l'iconica Cremeria Luisita.

Leggi anche: Trekking: ecco 5 percorsi facili che puoi fare tra le montagne della Lombardia

La Cremeria Luisita: la crème della passeggiata dei 3000 gradini

La Cremeria Luisita è infatti un vero e proprio pezzo di storia comasca. Fondata nel 1921 da Luisita Imperiali Casati, di origini argentine, questa cremeria ha visto la luce come latteria, per poi specializzarsi nel corso dei decenni nella produzione di dolci e gelati.

La Luisita è così stata un punto di ritrovo per intere generazioni, soprattutto negli anni Sessanta in cui rappresentava uno dei pochi luoghi in cui poter guardare le trasmissioni televisive.

La Cremeria è oggi apprezzatissima per le sue torte, i dessert al bicchiere i gli immancabili gelati, a cui si aggiunge la produzione di colombe e veneziane durante le feste.

Richiesta per eventi e catering, la pasticceria si conferma una delle più amate di Como, ovviamente anche per la vista unica che è in grado di regalare, e che sicuramente rende i dolci della casa ancora più golosi.

Insomma, la giusta ricompensa per gli escursionisti che abbiano deciso di lanciarsi nella sfida dei 3000 gradini, e che possono così recuperare forza ed energie per la discesa che, nonostante il nome, non è certo una passeggiata.

Leggi anche: George Clooney avrà un nuovo vicino di casa: ecco chi arriva sul lago di Como, a Laglio