Disoccupazione 2022 e requisiti: come fare domanda?

Leggi l'articolo e scopri tutto sulla disoccupazione! Come funziona? Quanto dura? Quando e come fare domanda? Novità, calcolo, importi e molto altro!

Continuando a leggere questo breve articolo, avrai il modo di andare a conoscere e di andare a scoprire tutto quello che riguarda la disoccupazione!

Nello specifico, andremo a parlare, inizialmente, di che cosa cambia e di quali sono le principali novità che sono previste nel corso del 2022.

Dopodiché, andremo a parlare di come funziona la disoccupazione nel 2022 ed andremo a vedere quali sono i requisiti che bisogna possedere per poter richiedere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Successivamente, andremo a parlare di quanto tempo bisogna lavorare per poter ricevere la disoccupazione.

Poi, andremo a parlare di quali sono quei soggetti che hanno il diritto di ricevere la disoccupazione ed andremo a vedere, anche, quando non si può beneficiare di questa particolare tipologia di incentivo economico.

Dopodiché, andremo a parlare di come si calcola la Naspi, andando ad approfondire questo specifico argomento, andando a mostrare un breve esempio numerico.

Successivamente, andremo a parlare di quanto si prende al mese con la disoccupazione ed andremo a vedere, anche, quanto si percepisce nel caso in cui si abbia lavorato per 6 mesi.

Poi, andremo a parlare di quanto dura la disoccupazione nel 2022, andando ad approfondire questo specifico argomento, con l’esplicare quanto dura per quei soggetti che abbiano compiuto i 50 anni di età.

Dopodiché, andremo a parlare di quando bisogna effettuare la domanda di disoccupazione ed andremo a vedere, anche, come fare la domanda per questa particolare tipologia di incentivo economico.

Prima di terminare questa mini guida, invece, andremo a parlare di cosa bisogna portare al Caf per poter effettuare la domanda di disoccupazione ed andremo a vedere quanto costa questa procedura.

Ed infine, per concludere questo breve articolo, andremo a parlare di quante volte si può richiedere la disoccupazione ed andremo a vedere cosa bisogna fare quando finisce questa particolare tipologia di incentivo economico.

Qua sotto puoi trovare un breve video di Lucia Pirruccio, la quale spiega in maniera chiara tutto ciò che riguarda il calcolo della disoccupazione 2022.

Cosa cambia con la disoccupazione nel 2022? Ecco le novità!

Il primo passo che andremo ad effettuare in questa breve guida sarà quello di andare a parlare di cosa cambia con la disoccupazione nel 2022 e di quali sono le principali novità che sono previste a partire da quest’anno.

Nello specifico, con la Legge di Bilancio 2022, la partenza del décalage del 3% viene slittata dal 4° mese a:

  • Il 6° mese di erogazione del beneficio;
  • L’8° mese di erogazione del sussidio, per coloro che abbiano compiuto i 50 anni di età.

Come funziona la disoccupazione nel 2022? Ecco i requisiti!

Dopo aver parlato di cosa cambia con la disoccupazione nel 2022 e di quali sono le principali novità che sono previste a partire da quest’anno, passiamo adesso a vedere, invece, come funziona questa particolare tipologia di incentivo economico e quali sono i requisiti che bisogna possedere per accedervi.

Nello specifico, oltre al décalage del 3% a partire dal 6°/8° mese, da quest’anno viene meno il requisito richiesto dei 30 giorni di lavoro effettivo.

Quanto tempo si deve lavorare per avere la disoccupazione?

Dopo aver parlato di come funziona la disoccupazione nel 2022 e di quali sono i requisiti che bisogna possedere per richiederla, passiamo a vedere quanto tempo bisogna lavorare per poter ricevere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, per ottenere il beneficio bisogna solamente aver versato almeno 13 settimane di contributi nei 4 anni precedenti.

Chi prende l’assegno di disoccupazione?

Dopo aver parlato di quanto tempo bisogna lavorare per poter ricevere la disoccupazione, passiamo adesso a vedere quali sono quei soggetti che hanno il diritto di ricevere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, questo sussidio spetta a tutti coloro che si trovano in uno stato di disoccupazione involontaria.

Quando non si ha diritto alla disoccupazione?

Dopo aver parlato di quali sono quei soggetti che hanno il diritto di ricevere la disoccupazione, passiamo adesso a vedere, invece, quando non si può beneficiare di questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, non possono ricevere il beneficio tutti coloro che non si trovano in uno stato di disoccupazione involontaria e perdono il sussidio quelli che rifiutano, senza un motivo valido, un’offerta d lavoro congrua.

Come si calcola la Naspi 2022?

Dopo aver parlato di quali sono quei soggetti che non hanno il diritto di ricevere la disoccupazione, passiamo adesso a vedere, invece, come si calcola questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, bisogna dividere la retribuzione imponibile previdenziale per le settimane di contribuzione, e moltiplicare il tutto per 4,33.

Come si calcola la Naspi? Ecco un esempio!

Dopo aver parlato di come si calcola la Naspi 2022, andiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a mostrare un breve esempio numerico.

Nello specifico, ecco come calcolare la disoccupazione:

  • Base imponibile previdenziale = 43.200
  • Settimane di contributi versati = 156
  • (Base imponibile previdenziale / Settimane di contribuzione) x 4,33
  • (43.200 / 156) x 4,33 = 1.199,08 euro

Quanto si prende al mese con la Naspi?

Dopo aver mostrato un breve esempio numerico di come si calcola la Naspi 2022, passiamo adesso a vedere, invece, quanto si prende al mese con la disoccupazione.

Nello specifico, l‘importo massimo che può essere erogato ogni mese per il 2022 è pari a 1335,40 euro.

Quanto dura la disoccupazione 2022?

Dopo aver parlato di quanto si prende al mese con la disoccupazione, passiamo adesso a vedere quanto dura questa particolare tipologia di incentivo economico nel 2022.

Nello specifico, questo beneficio viene corrisposto per una durata pari alla metà delle settimane, per le quali sono stati versati i contributi, fino ad un massimo di 24 mesi (2 anni).

Quanto si prende di disoccupazione dopo 6 mesi di lavoro?

Dopo aver parlato di quanto dura la disoccupazione nel 2022, passiamo adesso a vedere, invece, quanto si percepisce nel caso in cui si abbia lavorato per 6 mesi.

Nello specifico, ecco a quanti mesi di sussidio ha diritto un lavoratore disoccupato, in base al periodo in cui ha svolto la propria attività lavorativa:

  • Se un lavoratore ha lavorato per 3 mesi, allora percepirà 1 mese e mezzo di disoccupazione;
  • Se un lavoratore ha lavorato per 6 mesi, allora percepirà 3 mesi di disoccupazione;
  • Se un lavoratore ha lavorato per 1 anno, allora percepirà 6 mesi di disoccupazione;
  • Se un lavoratore ha lavorato per 2 anni, allora percepirà 12 mesi di disoccupazione;
  • Se un lavoratore ha lavorato per 4 anni, allora percepirà 24 mesi di disoccupazione.

Quanto dura la disoccupazione dopo i 50 anni?

Dopo aver parlato di quanto dura la disoccupazione nel 2022, andiamo adesso ad approfondire questo specifico argomento, andando a vedere quanto dura, invece, questa particolare tipologia di incentivo economico, per quei soggetti che abbiano compiuto i 50 anni di età.

Nello specifico, per quei soggetti che abbiano compiuto almeno 50 anni, è prevista una durata massima del beneficio, non più di 24 mesi, ma di 36 mesi, sempre in base al numero di settimane di contributi versati.

Quando fare domanda?

Dopo aver parlato di quanto dura la disoccupazione per quei soggetti che abbiano compiuto i 50 anni di età, passiamo adesso a vedere quando bisogna effettuare la domanda per poter ottenere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, la domanda per il sussidio deve essere presentata entro 68 giorni dalla perdita del rapporto di lavoro.

Come fare domanda?

Dopo aver parlato di quando fare la domanda di disoccupazione, passiamo adesso a vedere, invece, come bisogna effettuare la domanda per poter ottenere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, la domanda di disoccupazione deve essere presentata attraverso una di queste tre modalità previste:

  • Attraverso un Centro di assistenza fiscale o un patronato;
  • Chiamando il numero verde dell’INPS (803 164 da rete fissa e 06 164 164 da rete mobile).

Quanto costa fare la domanda di disoccupazione al patronato?

Dopo aver parlato di come fare la domanda di disoccupazione, passiamo adesso a vedere quanto costa effettuare questa particolare procedura in un patronato.

Nello specifico, non sono previste alcune spese per la compilazione e l’inoltro della domanda di tale sussidio. Tuttavia, il centro al quale ti rivolgi potrebbe chiederti dall’1% al 3% dell’importo percepito.

Cosa devo portare al Caf per la disoccupazione?

Dopo aver parlato di quanto costa fare la domanda di disoccupazione al patronato, passiamo adesso a vedere, invece, cosa bisogna portare al Caf per poter effettuare questa particolare procedura.

Nello specifico, ecco quali sono i documenti che bisogna portare al Caf:

  • Documento d’identità;
  • Codice fiscale;
  • Busta paga;
  • Contratto di lavoro;

Quante volte si può richiedere la disoccupazione?

Prima di terminare questo breve articolo e dopo aver parlato di cosa bisogna portare al Caf per poter effettuare la domanda di disoccupazione, passiamo adesso a vedere quante volte si può richiedere questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, non esiste un numero massimo di volte, oltre le quali non è più consentito richiedere la disoccupazione, in quanto quest’ultima può essere richiesta, sempre, da chiunque possieda i requisiti.

Quando finisce la disoccupazione cosa bisogna fare?

Ed infine, per andare a concludere questa breve guida, dopo aver parlato di quante volte di può richiedere la disoccupazione, passiamo adesso a vedere che cosa bisogna fare nel momento in cui termina l’erogazione di questa particolare tipologia di incentivo economico.

Nello specifico, quando non ricevi più il sussidio, puoi fare domanda per:

  • L’ASDI, il nuovo assegno di disoccupazione;
Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
765FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate