Come funziona il bonus invalidità e disabilità: l'elenco delle agevolazioni disponibili

Bonus invalidità e disabilità, come funziona e quali sono le agevolazioni concesse? Scoprilo subito in questa guida.

bonus invalidità e disabilità come funziona

Si sente spesso parlare di bonus invalidità e disabilità, ma come funziona questo sostegno e a quanto ammonta? Se lo staranno certamente domandando coloro che hanno diritto alla Legge 104, per se stessi o perché assistono un familiare. Oggi cercheremo di fare chiarezza sulla questione.

Per capire come funziona il bonus invalidità e disabilità, dobbiamo fare una premessa. Nel nostro Paese, al momento, sono attive diverse agevolazioni dedicate alla disabilità.

Non possiamo dunque parlare di un solo bonus, ma di un set di misure di assistenza, prevalentemente economiche, per coloro che fruiscono della Legge 104.

In questa guida analizzeremo quindi tutte le agevolazioni attualmente disponibili. Scopriremo tutto sul set di bonus invalidità e disabilità: come funziona, gli importi previsti e, soprattutto, quali sono le misure attive da richiedere subito.

Bonus invalidità e disabilità: come funziona la detrazione del 19%

Al fine di agevolare la posizione economica di coloro che sono affetti da disabilità o invalidità civile, innanzitutto, esiste una detrazione del 19% su diverse spese. Cerchiamo quindi di capire, innanzitutto, come funziona questo specifico bonus invalidità e disabilità che si ottiene in forma di detrazione.

Tale detrazione è riconosciuta sull’acquisto di mezzi nuovi o usati destinati al trasporto di soggetti con disabilità. Oltre a poter detrarre il 19% dal prezzo di acquisto, ricordiamo che esiste il diritto di esenzione dal bollo auto per i disabili.

Il mezzo destinato al trasporto di soggetto che fruisce della Legge 104, dunque, non solo gode della detrazione del 19%, ma non dovrà neppure pagare la tassa automobilistica.

La detrazione del 19% è valida inoltre anche su altre spese. Tra queste, anche le spese legate all’assistenza del soggetto disabile. Il 19% potrà essere calcolato, in questo caso, su un tetto massimo di 2.100 euro. Inoltre, va rispettato il limite reddituale dalla famiglia richiedente: si potrà ottenere la detrazione solamente nel caso in cui il reddito sia inferiore o pari a 40.000 euro massimi.

Altra detrazione del 19% è infine garantita sulle polizze vita stipulate.

Bonus invalidità e disabilità: come funziona per chi ha figli

Per chi ha figli disabili, il set di aiuti disponibile nel nostro Paese è abbastanza ampio e comprende tutta una serie di bonus.

Innanzitutto, è disponibile l’agevolazione da 150 euro mensili per famiglie monoparentali tra i bonus invalidità e disabilità: come funziona?

Il bonus figli disabili 2023 viene erogato alle famiglie monoparentali o a quelle con genitore disoccupato nel caso in cui la disabilità del figlio sia pari almeno al 60%.

Chi ha in carico uno o più figli disabili può inoltre contare su un importo maggiorato dell’Assegno Unico, generalmente concesso a tutte le famiglie con figli.

Come già disposto anche per le altre famiglie, anche quelle con disabili a carico avranno diritto ad un importo calcolato in base all’ISEE. In ogni caso, per figlio con disabilità l’Assegno Unico viene maggiorato con i seguenti importi:

  • 113,50 euro in più per figli non autosufficienti

  • 102,70 euro in più se la disabilità del figlio è grave

  • 91,90 euro in più per disabilità di entità media.

Gli importi appena indicati sono validi per figli minorenni: dopo la maggiore età, la maggiorazione varia da 54 a 91 euro circa, a seconda del reddito.

Previdenza, barriere architettoniche, agevolazioni sugli elettrodomestici

Ma gli aiuti non finiscono qui, perché invalidi civili e disabili hanno diritto anche ad altre agevolazioni. Scopriamo quindi come funziona la restante serie di bonus invalidità e disabilità, iniziando dagli aiuti previdenziali per coloro che possano attestare una capacità lavorativa ridotta.

Se questa è ridotta del 74%, si ha diritto ad ottenere l’assegno di invalidità civile, un’agevolazione da 316 euro al mese, con reddito che non deve superare i 5.391,88 euro. In caso di inabilità totale, questo tetto massimo sale a 17.920 euro.

Nei casi di ridotta mobilità, si ha anche diritto ad accedere al bonus barriere architettoniche, che garantisce una detrazione del 75% su lavori di abbattimento delle barriere in abitazioni civili.

Infine, tra i bonus invalidità e disabilità c’è anche il cosiddetto bonus cellulare con Legge 104. I titolari di questa legge possono cioè acquistare dispositivi elettronici con IVA ridotta al 4%, fruendo anche in questo caso di una detrazione del 19%.