Il progresso tecnologico trasforma sempre più il mondo in cui viviamo, e anche un campo antico e tradizionalista come quello del diritto non conosce eccezione.

Il noto portale “La legge per tutti”, sembra infatti pronto a lanciare un servizio a dir poco innovativo: l’avvocato digitale gratuito.

In cosa consiste l’avvocato digitale? Come cambierà il mondo della consulenza legale?

Come funziona l’avvocato digitale

L’avvocato digitale è una nuova figura che nasce dall’incrocio tra “La legge per tutti” e i servizi offerti dall’internet of things, sempre più presente nelle case di tutti.

In pratica, chiunque sia dotato di un dispositivo come Alexa o Google Assistant, potrà veder soddisfatta la sua conoscenza del diritto semplicemente interpellando il suo avvocato digitale, così come fino a poco fa chiedeva notizie riguardo il meteo nella propria zona.

Più che una novità nella sostanza, dunque, l’avvocato digitale rappresenta un plus per quanto riguarda la modalità di fruizione di un contenuto da parte di chi naviga sul web.

Invece di collegarsi a una pagina internet, infatti, il cittadino che voglia soddisfare dei dubbi su temi legali, dopo aver eseguito l’accesso alla piattaforma potrà direttamente formulare una domanda al suo avvocato digitale; ad esempio:

“Alexa chiedi all’avvocato, cosa è lo stato di famiglia?"

Il dispositivo metterà a disposizione tre risposte e l'utente potrà scegliere quale selezionare vocalmente.

Quando entra in funzione l’avvocato digitale

Sono serviti anni per progettare l’avvocato digitale, ma ancora non è stata rilasciata dai diretti interessati una data di uscita ufficiale del servizio.

Probabilmente verrà rilasciato inizialmente in versione beta, per poi pubblicare quello definitivo in grado di soddisfare le esigenze di tutti senza bug e malfunzionamenti.

Pro e contro dell’avvocato digitale

Il punto a favore più grande di quest’innovazione sarà la gratuità del servizio.

Chi lo desidera, infatti, potrà ricevere la sua consulenza legale senza sborsare un centesimo e senza neanche “affaticarsi” a ricercare e leggere le notizie su internet.

Inoltre, altro pro dell’avvocato digitale, è quello di parlare al cittadino in un linguaggio comune, rendendosi accessibile a tutti.

Chiunque, potrà insomma, capire se ha ragione o torto con poche domande.

Il contro principale è che l’avvocato digitale potrebbe essere ritenuto un alter ego dell’avvocato abilitato in carne e ossa, e questo sarebbe un grande errore.

Attenzione quindi, l’avvocato digitale potrà essere un supporto per farsi un’idea su una determinata tematica, ma per una consulenza seria e reale bisognerà sempre affidarsi al proprio legale di fiducia.