Quando arriva il 730 precompilato e quali sono le novità che porta: ecco cosa sapere

Qual è la data entro cui bisogna presenta il 730 precompilato e tutto quello che c'è da sapere sulle novità introdotte

Il 730 precompilato rappresenta un punto di riferimento per dipendenti e pensionati nell’ambito della dichiarazione dei redditi in Italia. Quest’anno, le tempistiche per l’accesso a questo strumento essenziale subiscono una modifica importante: il modello sarà disponibile entro il 30 aprile 2024.

Quando si può fare il 730 precompilato 2024

Il ritardo nell’arrivo del 730 precompilato è attribuibile a una proroga nel termine per l’invio delle informazioni sulle spese detraibili dall’Irpef all’Agenzia delle Entrate. Originariamente alcune scadenze erano fissate al 18 marzo, ma per il 2024 la data limite per l’invio di tali informazioni è stata estesa al 4 aprile.

Questa estensione, sebbene offra ai contribuenti più tempo per organizzare i propri documenti, richiede a sua volta all’Agenzia delle Entrate un periodo maggiore per l’elaborazione delle dichiarazioni. Da qui la decisione di rendere disponibile il 730 precompilato entro il 30 aprile.

L’innovazione del 730

Una delle novità più significative per il 2024 è l’introduzione del 730 a questionario. Questa modalità semplificata promette di rendere il processo di compilazione della dichiarazione dei redditi molto più intuitivo, eliminando la necessità di navigare tra codici, righi e caselle specifiche del linguaggio fiscale.

In pratica, il contribuente sarà guidato attraverso una serie di domande dirette, formulate in un linguaggio accessibile, che richiederanno la conferma di informazioni già in possesso dell’Agenzia o l’aggiunta di nuovi dati.

Quest’approccio all’avanguardia mira a ridurre significativamente la complessità e il tempo impiegato per la compilazione, facendo leva su un’interfaccia utente amichevole che semplifica ulteriormente il processo per il contribuente. Così facendo, si mira a incentivare una maggiore autonomia e sicurezza nella gestione delle proprie dichiarazioni, migliorando l’efficienza e l’accuratezza delle informazioni trasmesse all’Agenzia delle Entrate.

Come si fa ad accedere al 730 precompilato

Il 730 semplificato fungerà da guida passo a passo, facilitando il compito che fino ad ora spesso necessitava dell’intervento di professionisti per evitare errori. Ad esempio, il sistema potrebbe porre una domanda come “Il suo reddito è stato di 20mila euro?”, permettendo al contribuente di confermare o correggere il dato con semplicità. Questo approccio riduce significativamente la complessità della dichiarazione dei redditi, rendendo il processo più accessibile anche a chi non ha familiarità con le procedure fiscali.

Coloro che sceglieranno di compilare il questionario senza apportare modifiche ai dati precompilati eviteranno controlli aggiuntivi, godendo di un percorso facilitato nella gestione della propria dichiarazione. Tuttavia, eventuali aggiustamenti ai dati proposti dall’Agenzia potrebbero comportare verifiche per assicurare l’accuratezza delle informazioni inserite.

Quando bisogna presentare il 730 precompilato

Il nuovo servizio di compilazione del 730 precompilato sarà disponibile per tutti i dipendenti e pensionati, i quali avranno comunque la libertà di optare per il sistema tradizionale se lo preferiscono. Nonostante non sia ancora stata annunciata una data precisa per il lancio del questionario, si sa che sarà accessibile entro il 30 aprile 2024.

L’introduzione del 730 a questionario rappresenta un passo avanti significativo verso la semplificazione degli adempimenti fiscali per i cittadini. La proroga dei termini per l’invio delle informazioni e l’arrivo del nuovo sistema di compilazione riflettono l’impegno dell’Agenzia delle Entrate nel rendere più agevole la gestione delle dichiarazioni dei redditi.

Roberta Luprano
Roberta Luprano
Copywriter, classe 1995. Creativa e sempre a caccia di nuove cose da imparare che stimolino la mia innata curiosità, ho iniziato la mia carriera con il diploma di Perito Informatico, in quanto da sempre appassionata di tecnologia e social media. Successivamente ho proseguito la mia formazione in ambito di Copywriting e Social Media Marketing che mi ha poi permesso di lavorare per imprese, startup e small business in diversi settori. In parallelo, ho approfondito la mia passione per i libri e il mondo editoriale, formandomi e lavorando anche come curatrice editoriale per agenzie letterarie e case editrici. Motto: I grandi cambiamenti partono dalle semplici parole.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate