Cartelle esattoriali, più tempo per saldare i debiti: in quante rate?

Regalo da Governo per pagare le cartelle esattoriali: prevista una dilazione maggiore dei pagamenti. Quante rate in più sono previste?

Viene aggiunto un nuovo tassello alla riforma fiscale. Il Consiglio dei Ministri ha dato il via libera al decreto legislativo che riscrive la riscossione.

Il Fisco sta diventando “amico” dei contribuenti in debito. Si dilatano i tempi per saldare i debiti per chi non riesce a pagare subito quanto dovuto. Le cartelle esattoriali potranno essere dilazione in molte più rate e saranno notificate non oltre il nono mese della presa in carico.

Ricordiamo che ad oggi gli appuntamenti per versare le somme dovute arrivano ad un massimo di settantadue rate e solo e unicamente in casi particolari si può avere una rateizzazione più lunga. Il decreto di attuazione della riforma fiscale inizierà con un percorso graduale, proprio partendo dall’estensione dei pagamenti.

Il processo di estensione delle rate rientra tra gli obiettivi fissati dall’articolo 18 della Legge delega n. 111/2023.

Quante saranno le rate per i pagamenti delle cartelle esattoriali?

Nuova riscossione in 120 rate con il Decreto riscossione

Il Decreto attuativo della Riforma fiscale fa un altro passo avanti verso i contribuenti con debiti pendenti che non riescono a regolarizzare la propria posizione.

Il Consiglio dei Ministri, l’11 marzo, ha dato il via libera al cosiddetto Decreto riscossione, prevedendo una rateizzazione delle cartelle esattoriali con un piano di 120 rate. Il Fisco sta diventando “amico” dei debitori, concedendo sempre più rottamazioni, adesioni agevolate e dilazioni.

Un ulteriore passo, se non primo e graduale, per accedere ad un calendario dei pagamenti in tempi più lunghi. Le prime anticipazioni erano già arrivate dal viceministro all’Economia e alle Finanze, Maurizio Leo.

Secondo le prime anticipazioni, in caso di debiti fino a 120.000 euro:

  • Sarà possibile accedere, in via semplificata, ad un piano di rate sempre più lungo, con un’estensione che progressivamente arriverà a 108 nel 2029;

  • Già a partire dal 2025, documentando la propria condizione di difficoltà, sarà possibile accedere ad un piano di pagamento in 120 rate.

Per quanto riguarda, invece, i casi in cui la soglia di 120.000 euro venga superata, è previsto l’accesso libero alle 120 rate.

Si tratta di un passaggio graduale, ma si punta a superare le 72 rate, attualmente previste, per il pagamento delle cartelle esattoriali.

I debiti saranno cancellati dopo 5 anni

Secondo quanto stabilito dal Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, le quote affidate all’Agenzia delle entrate-riscossione, a decorrere dal 1° gennaio 2025 e non riscosse entro il 31 dicembre dell’anno successivo a quello di affidamento saranno automaticamente discaricate.

Il testo della bozza prevede che siano temporaneamente escluse dal discarico automatico e vengano separatamente evidenziate nei flussi informativi le quote affidate all’Agenzia delle entrate-riscossione a decorrere dal 1° gennaio 2025 per le quali, al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di affidamento, risulta sospesa la riscossione.

Come abbiamo già anticipato, dal 1° gennaio 2025, l’Agenzia delle entrate-Riscossione assicura anche la salvaguardia del credito con un tentativo di notifica non oltre il nono mese successivo a quello di affidamento del carico.

L’obiettivo non è solo quello di venire incontro ai debitori che non riescono a pagare subito quanto dovuto, ma anche quello di smaltire tutto o in parte i debiti accumulati nel magazzino dei carichi fiscali, arrivato a superare i 1.200 miliardi di euro.

Quante rate si possono fare per le cartelle esattoriali?

In base alle regole attualmente in vigore, stabilite dal DPR n. 602/1973, rivisto in conversione del Decreto Aiuti n. 50/2022, chi riceve cartelle esattoriali ha la possibilità di chiedere l’accesso ad un piano di ratizzazione.

In linea di massima, i debitori possono richiedere un piano di rateizzazione fino a sei anni.

Ci sono, naturalmente, alcune differenze in funzione della documentazione da presentare sull’importo da pagare. Attualmente è anche possibile ottenere il pagamento in 120 rate, ma solo in via straordinaria.

Come ottenere 120 rate dall’Agenzia delle entrate?

Per poter accedere al piano di dilazione di 120 rate, devono verificarsi situazioni straordinarie. Sul portale dell’Agenzia delle entrate-Riscossione, sono riportati i casi in cui questa opzione straordinaria è fattibile.

Si deve dimostrare di non poter pagare il debito secondo i criteri del piano di rateazione ordinario. Si tratta di una situazione che si verifica nel momento in cui l’importo della rata è superiore al 20% del reddito mensile del nucleo familiare del debitore, in base alle risultanze dell’Indicatore della Situazione Reddituale (ISR) riportato nel modello Isee.

Il piano di rateazione può prevedere rate variabili di importo crescente per ciascun anno. Se la situazione economica peggiora, la dilazione può essere prorogata solo una volta e fino a settantadue mesi, a condizione che non sia intervenuta la decadenza.

Leggi anche: Tasse non pagate, che succede nel 2024? Ipotesi riapertura dei termini della rottamazione

Sara Bellanza
Sara Bellanza
Aspirante storica contemporaneista, classe 1995.Amante della lettura e della scrittura sin dalla tenera età, ho una laurea triennale in Filosofia e Storia e una laurea magistrale in Scienze Storiche, conseguite entrambe presso l’Università della Calabria. Sono autrice di alcune pubblicazioni scientifiche inerenti alla storia contemporanea e alla filosofia: "L'insostenibile leggerezza della storia" e "L’insufficienza del linguaggio metafisico" per la rivista "Filosofi(e)Semiotiche", e "Il movimento comunista nel cosentino" per la "Rivista Calabrese di Storia del '900".Nonostante la formazione prettamente umanistica, la mia curiosità mi ha spinto a conoscere e a informarmi sugli ambiti più disparati. Leggo, scrivo e fotografo, nella speranza di riuscire a raccontare il mondo così come lo vedo io.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate