Dichiarazione dei redditi 2024, ecco come recuperare le spese d’affitto nel 730

Presentando la dichiarazione dei redditi, nel rispetto di requisiti e limiti, è possibile recuperare le spese d'affitto, sotto forma di detrazione.

Le spese sostenute per il pagamento del canone d’affitto possono essere in parte recuperate nella dichiarazione dei redditi. In presenza di specifiche condizioni, se è stato stipulato un contratto di locazione ad uso abitativo, sono previste detrazioni Irpef.

Quando spetta la detrazione Irpef? Il beneficio sotto forma di rimborso Irpef è riconosciuto nel rispetto di determinati limiti di reddito e sono previste diverse tipologie di detrazioni, in base ai vari casi.

Nel testo, spieghiamo chi può avere la detrazione, quanto vale, i requisiti e i limiti di reddito e come ottenerla, per esempio, nel modello 730/2024. Naturalmente, vediamo anche come indicare i canoni di locazione in dichiarazione per beneficiare della detrazione Irpef.

Come recuperare le spese dell’affitto?

Nel nostro Paese sono disponibili un gran numero di detrazioni, benefici e agevolazioni di vario tipo anche per far recupere le spese sostenute per i canoni di affitto.

È molto importante precisare, però, che per ottenere il rimborso bisogna avere un reddito assoggettato a Irpef, ovvero un reddito di lavoro dipendente, di pensione o di lavoro autonomo. Per ottenere la detrazione Irpef in sede di dichiarazione dei redditi non sono ammessi i redditi con imposte sostitutive come il regime forfettario.

Quindi, per recuperare le spese sostenute per l’affitto di immobili si deve presentare la dichiarazione dei redditi (Modello 730/2024 o Modello Redditi PF 2024), nel rispetto delle condizioni elencate e i limiti di detrazione previsti dalla legge.

Per quanto riguarda, invece, i giovani con meno di 31 anni d’età è previsto anche un bonus affitto giovani 2024. Si tratta di una misura introdotta nell’ottica di agevolare i giovani lavoratori o gli studenti.

In cosa consiste il bonus affitto giovani? La misura si concretizza in una detrazione del 20% sul canone di affitto, fino a 2000 euro, partendo da un minimo forfettario di 991,60 euro. La detrazione ha una validità per i soli primi 4 anni di contratto.

Quanto si scarica per l’affitto di casa?

La detrazione per le spese d’affitto rientra tra le detrazioni fiscali da ottenere in dichiarazione dei redditi. In questo modo, è possibile scaricare la spesa delle rate dell’affitto pagato durante l’anno d’imposta precedente (in questo caso, per le rate del 2023).

La regola generale che vale per tutti i contribuenti è che le spese devono essere state sostenute per l’affitto di immobili adibiti ad abitazione principale.

Si possono recuperare le spese d’affitto, sotto forma di detrazione, sia presentando il Modello Redditi Persone Fisiche che il Modello 730.

Per esempio, nel modello 730/2024, le detrazioni devono essere indicate nel quadro EOneri e spese”, sezione V, nei righi tra E71 e E72. I contribuenti che hanno stipulato o rinnovato il contratto di locazione di immobili destinati ad abitazione principale devono indicare il Codice 1 e la detrazione sarà pari a:

  • 300 euro, se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro;

  • 150 euro, se il reddito complessivo è compreso tra 15.493,72 euro e 30.987,41 euro.

Invece, gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale locali con contratti in regime di cedolare secca devono indicare il Codice 2 e la detrazione sarà pari a:

  • 495,80 euro, se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro;

  • 247,90 euro, se il reddito complessivo è compreso tra 15.493,72 euro e 30.987,41 euro.

Per quanto riguarda i giovani di età compresa tra i 20 anni e i 31 anni è necessario indicare il Codice 4.

Nel caso dei lavoratori dipendenti che per lavoro spostano la loro residenza, spetta la detrazione entro i primi tre anni dal trasferimento. Il nuovo Comune deve distare almeno 100 chilometri di distanza dal precedente e deve trovarsi al di fuori della propria regione. Gli importi della detrazione, in base al reddito, sono i seguenti:

  • 991,60 euro se il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro;

  • 495,80 euro se il reddito complessivo è compreso tra 15.493,72 euro e 30987,41 euro.

Chi può detrarre il canone di locazione?

Per poter beneficiare della detrazione del canone di locazione in sede presentazione della dichiarazione dei redditi è necessario appartenere alle seguenti categorie:

  • Inquilini di alloggi abiti ad abitazione principale locati con contratto a canone concordato;

  • Giovani inquilini;

  • Lavoratori dipendenti che trasferiscono la propria residenza per motivi di lavoro;

  • Studenti universitari fuorisede.

Se non si possiedono i requisiti e non si appartiene almeno ad una delle categorie sopra elencate, allora la detrazione non spetta.

Inoltre, qualora si posseggano tutti i requisiti, ma il reddito complessivo, comprensivo di quello assoggettato al regime della cedolare secca, supera 30.987,41 euro, allora la detrazione non spetta.

La detrazione spetta per i primi quattro anni di stipula del contratto, ma ogni anno è necessario dimostrare di essere in possesso di tutti i requisiti per ottenere l’agevolazione.

Leggi anche: Detrazione affitto, ecco quando è possibile beneficiarne senza cambiare la residenza

Sara Bellanza
Sara Bellanza
Aspirante storica contemporaneista, classe 1995.Amante della lettura e della scrittura sin dalla tenera età, ho una laurea triennale in Filosofia e Storia e una laurea magistrale in Scienze Storiche, conseguite entrambe presso l’Università della Calabria. Sono autrice di alcune pubblicazioni scientifiche inerenti alla storia contemporanea e alla filosofia: "L'insostenibile leggerezza della storia" e "L’insufficienza del linguaggio metafisico" per la rivista "Filosofi(e)Semiotiche", e "Il movimento comunista nel cosentino" per la "Rivista Calabrese di Storia del '900".Nonostante la formazione prettamente umanistica, la mia curiosità mi ha spinto a conoscere e a informarmi sugli ambiti più disparati. Leggo, scrivo e fotografo, nella speranza di riuscire a raccontare il mondo così come lo vedo io.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate