Dolci per diabetici: ecco quali si possono mangiare senza correre rischi per la salute

Dolci per diabetici, quali mangiare? Ecco cosa prediligere per non correre rischi e mantenersi in salute anche in caso di diabete mellito.

Image

Dolci per diabetici: chi ha detto che, con questa patologia, si deve necessariamente rinunciare ai piaceri del palato? Ecco quali sono leccornie e dolciumi che si possono mangiare senza correre troppi rischi… ovviamente a patto di non esagerare.

Sfortunatamente, e chi è affetto da questa condizione lo sa benissimo, il diabete mellito comporta tutta una serie di limitazioni. Limitazioni che, in particolare, riguardano gli zuccheri che si possono ingerire ogni giorno.

Si tratta de componenti più dannosi per chi soffre di diabete e, dunque, devono essere limitati, se non addirittura eliminati, per non rischiare danni gravissimi al corpo.

Tuttavia, anche se quanto appena detto può lasciarci credere il contrario, esistono anche dei dolci per diabetici.

Si tratta di alimenti che possono essere consumati con moderazione senza andare incontro a particolari danni. Scopriamo insieme quali sono.

Dolci per diabetici: quali sono gli ingredienti ammessi

Quando parliamo di dolci per diabetici, è bene chiarire che sarebbe meglio optare per delle preparazioni totalmente fatte in casa.

In questo modo, è possibile evitare l’aggiunta dello zucchero bianco, che come vedremo a breve dovrebbe essere preferibilmente eliminato dalla dieta quotidiana di un diabetico.

Preparando i dolci per diabetici in casa, è possibile inoltre evitare di renderli eccessivamente calorici, optando per delle leccornie light, sane e leggere.

Per quanto riguarda i dolcificanti, al posto dello zucchero andranno utilizzati quelli di tipo naturale. Attenzione, in questo caso, al miele: da molti indicato come alternativa allo zucchero bianco, in realtà i suoi effetti sul corpo di un diabetico sono simili.

È vero che, al contrario dello zucchero, contiene vitamine, sali minerali e ne servono minori quantità per rendere dolce una preparazione, ma è comunque un alimento a cui prestare attenzione.

Il miele ha infatti un indice glicemico pari a 55, contro i 61 dello zucchero. Quindi, se si utilizza il miele, lo si dovrebbe fare con molta moderazione.

Meglio optare per dolcificanti quali la stevia, il succo di agave o lo sciroppo d’acero. Attenzione, anche in questo caso è importante non esagerare con le quantità.

Per quanto riguarda le farine da utilizzare, invece, bisogna prediligere quelle non raffinate e integrali. In generale, e non solo quando parliamo di dolci, i diabetici dovrebbero inserire molte fibre nella propria alimentazione, perché queste permettono di evitare picchi glicemici. Per questo motivo, meglio optare per dei dolci integrali, che permettono un lento assorbimento degli zuccheri.

Se possibile, infine, è consigliabile inserire all’interno dell’impasto dei semi oleosi o della frutta secca a scelta per lo stesso motivo. Si tratta di ingredienti in grado di abbattere il carico glicemico.

Dolci per diabetici: quali ingredienti e alimenti sono vietati?

Passiamo adesso agli ingredienti vietati, che non dovrebbero essere inseriti quando si preparano dei dolci per diabetici.

Innanzitutto, quasi inutile sottolinearlo ancora, dimentichiamoci dello zucchero bianco, che ha un indice glicemico eccessivamente alto. Inoltre, apporta al corpo calorie vuote, dato che non contiene vitamine o altre sostanze benefiche.

Bandito anche allo zucchero di canna: da molti considerato come un’alternativa più sana rispetto al saccarosio, in realtà dovrebbe essere evitato.

Anche se ha un indice glicemico leggermente più basso, lo zucchero di canna dovrebbe essere evitato da chi è affetto da diabete mellito.

Altri alimenti da evitare e che è meglio non inserire nei dolci per diabetici sono le marmellate, ad eccezione di quelle prive di zucchero. E bisogna prestare attenzione anche a quelle prive di zuccheri, scegliendo le marmellate di frutta a basso indice glicemico. Fragola e frutti di bosco, ad esempio, vanno benissimo.

E il cioccolato?

In linea di massima, quello fondente può essere consumato dai diabetici, purché la percentuale di cacao sia del 70% o anche più. Infatti, una percentuale inferiore indica al contempo un aumento degli zuccheri presenti all’interno del cioccolato.

Meglio optare, dunque, per le tavolette con elevata percentuale di cacao.

Dolci per diabetici: ecco quali si possono mangiare senza correre rischi per la salute

In base a quanto detto, i dolci per diabetici che si possono mangiare senza mettere a rischio la propria salute sono quelli fatti in casa, preparati eliminando gli alimenti vietati e utilizzando solo quegli ingredienti che non hanno un indice glicemico elevato.

Questo lascia spazio alla fantasia culinaria oltre che alle preferenze dei diabetici stessi: utilizzando gli ingredienti ammessi è possibile preparare una grande varietà di dolci per diabetici che si possono mangiare serenamente.

Dai biscotti integrali ai ciambelloni con farine non raffinate, fino alle crostate, rigorosamente farcite con marmellata senza zuccheri.

Anche chi soffre di diabete, dunque, può mangiare dolci ogni tanto: la regola è però, ovviamente, quella di limitare le dosi. Anche nel caso in cui il dolce in questione sia preparato in casa seguendo le accortezze fino ad ora descritte. Ogni abuso può comportare danni per la salute.

Leggi anche: Metabolismo lento, come e cosa mangiare per attivarlo e dimagrire