Piazza Affari: ecco un titolo su cui puntare ora

La seduta odierna si è conclusa in calo per un titolo che però piace agli analisti: ecco perché è da comprare.

comer industries equita

In una giornata in cui il segno più ha avuto la meglio sugli indici di Piazza Affari, la seduta si è conclusa in rosso per Comer Industries.

Comer Industries in calo dopo il recupero di ieri

Il titolo ieri ha guadagnato oltre un punto percentuale, rimbalzando dopo quattro sessioni consecutive in calo, ma oggi è tornato a perdere terreno.

Comer Industries ha vissuto una seduta speculare a quella della vigilia, fermandosi a 26,9 euro, in calo dell’1,1%, con volumi di scambio vivaci, visto che sono transitate sul mercato quasi 12mila azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 3.700.

Comer Industries ha perso terreno malgrado le positive indicazioni arrivate da Equita SIM.

Comer Industrial: crescita accelerata dopo cambio leadership

Gli analisti di quest’ultima, in una nota hanno evidenziato che dopo il cambio di leadership nel 2017, con la seconda generazione della famiglia Storchi guidata da Matteo al timone, Comer Industries ha accelerato la crescita.

Prima c’è stata la quotazione nel 2019, poi l’acquisizione della tedesca WPG nel 2021 e 2 acquisizioni nel 2023 per entrare nel mercato elettrico.

Da allora, favorito anche da un mercato agricolo in ripresa, la società ha moltiplicato le vendite di 3,6 volte, l'EBITDA di 6 volte e l’utile netto adjusted per 8 volte, con free caash flow in costante miglioramento.

Nonostante il calo dei volumi del mercato AG nel 2024, gli analisti di Equita SIM ritengono che le sinergie per l’integrazione di WPG consentano di preservare il margine EBITDA e il free cash flow oltre i 100 milioni di euro.

Comer Industries: Equita SIM avvia copertura con rating buy

Secondo gli analisti di Equita SIM, track record, multipli economici, margini superiori alla media di settore, struttura finanziaria solida, free cash flow superiore a 100 milioni e potenza di fuoco oltre i 400 milioni di euro per ulteriore M&A, giustificano l’avvio della copertura con visione positiva.

La SIM milanese assegna così al titolo una raccomandazione “buy” e un prezzo obiettivo a 35 euro, ovvero il 20%-30% di sconto rispetto ai multipli enterprise value dei competitors, giustificato dalla bassa liquidità del titolo e dal rischio collocamento della quota di One Equity Partners che penalizzano valutazione e multipli.

Comer Industries: focus su M&A

Gli analisti focalizzano la loro attenzione sul track record nell’M&A, definendolo di successo.

Nel 2021, Comer Industries ha acquisito da One Equity Partners la tedesca Walterscheid (WPG) per un equity value di 203 milioni di euro, un deal transformational perché ha raddoppiato le vendite, rafforzato la presenza in regioni chiave, arricchito il portafoglio entrando anche nell'aftermarket e l’opportunità di sfruttare considerevoli sinergie di costo, tra le quali la chiusura di un plant in Cina e l’aumento della capacità in India e la chiusura di un altro impianto in Italia nel 2024), senza escludere ulteriori interventi in nord America.

Nel 2023, con due piccole acquisizioni per 54 milioni di euro, il gruppo è entrato nel segmento dei motori e componenti elettrici.

Attualmente embrionale, ma con EBITDA margin del 26% Comer Industries potrà diventare più rilevante date le molteplici potenziali applicazioni in un mercato in rapida espansione.