Ftse Mib su nuovi top. Un titolo da mettere in portafoglio

Il Ftse Mib anche oggi è stato il migliore in Europa: un titolo su cui puntare secondo gli analisti.

Dopo la pausa di ieri, sono tornati gli acquisti a Piazza Affari, che dopo aver indossato ieri la maglia rosa in Europa, l’ha mantenuta oggi, mettendo a segno la migliore performance.

Ftse Mib su nuovi top di periodo

Il Ftse Mib ha terminato le contrattazioni a 34.262 punti, con un rialzo dello 0,95%, dopo aver segnato nell’intraday un massimo a 34.266 e un minimo a 33.872 punti.

L’indice delle blue chip ha aggiornato i top di periodo per la sesta seduta consecutiva, confermando un’ottima intonazione, senza mostrare alcun segnale di cedimento.

Ftse Mib: la view e le strategie di Equita SIM

Nella consueta nota settimanale, gli analisti di Equita SIM hanno confermato la loro view neutrale sui mercati azionari, perché vedono ancora il rischio che nei prossimi mesi le politiche monetarie restrittive continuino ad incidere sulla crescita economica. Inoltre, la performance del mercato è stata buona e il posizionamento degli investitori è tutt’altro che difensivo.

A livello settoriale, gli esperti della SIM milanese rimangono complessivamente sovrappeso sui finanziari, sono leggermente sottopeso sulle utilities a causa del peggioramento dello scenario sui prezzi energetici.

Equita SIM è tatticamente prudente sul lusso nel breve, sovrappeso nel settore Healthcare, e mantiene un posizionamento difensivo nel comparto Energy.

Gli esperti mantengono una posizione neutrale sulla tecnologia, un posizionamento selettivo nel settore industriale, e l’esposizione nel settore delle infrastrutture.

Marr: un titolo da comprare sui fondamentali

Sulla base dell’analisi fondamentale, gli analisti di Equita SIM raccomandano l’acquisto di Marr.

I risultati del quarto trimestre del 2023 hanno mostrato miglioramenti del gruppo nella crescita della top-line, nella redditività e nel ciclo di cassa.

Il management ha fornito commenti favorevoli sull’inizio dell’anno, pur ribadendo la sua fiducia in un ulteriore recupero dei margini.

Marr secondo Equita SIM rimane una storia difensiva con un solido slancio degli utili, e valutazioni interessanti.

Gli analisti hanno confermato la stima dei ricavi al 2024, ben supportata dall’inizio dell’anno e coerente con il track record storico del gruppo.

Hanno aumentato l’EBITDA del 3% grazie alla maggiore fiducia nel margine lordo e ciò potrebbe lasciare ancora un ulteriore margine di rialzo, ma gli analisti mantengono una certa prudenza in vista di una possibile concorrenza più aggressiva da parte degli operatori più piccoli o di un possibile atteggiamento di downtrading più sostanziale da parte dei consumatori.

Infine, gli analisti hanno rivisto al rialzo del 4% le previsioni dell’utile netto

A seguito del miglioramento delle stime, gli analisti ribadiscono la visione positiva, il che implica un multiplo prezzo-utili 2024-2025 rispettivamente di 20,3 e di 18,4 volte.

Gli analisti ritengono che un multiplo prezzo-utili di 15,5 volte sarebbe una valutazione più che ragionevole per Marr, una volta completato il piano straordinario di capex sulla logistica attualmente in corso e il profilo free cash flow/rendimenti sul capitale dovrebbe tornare ai livelli storici.

Tale multiplo si confronta infatti con il prezzo-utili medio di 20,5 volte a 5 anni a 12 mesi prima della pandemia, tenendo così in gran parte conto dei tassi di interesse ora più elevati.

Confermata così la raccomandazione “buy” su Marr, con un prezzo obiettivo alzato del 3% a 16,1 euro.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate