INPS, slitta il pagamento delle pensioni di aprile 2024: ecco quando pagano

Nuova sorpresa per le pensioni INPS, ad aprile 2024 il pagamento slitta: ecco quando pagano e il motivo di questo ritardo.

Ancora cattive notizie per le Pensioni INPS. I tanto annunciati aumenti del rateo di aprile non ci saranno.

Doccia fredda per i pensionati che pensavano di avere un importo più alto a partire dal rateo di aprile 2024.

L’assegno del prossimo mese non avrà alcun incremento rispetto al mese passato. Ma non finisce qui: i pagamenti slittano di un giorno.

Scopriamo il perché di questi mancati aumenti e quando verrà pagato il rateo di aprile.

INPS, slitta per il mese di aprile 2024 il pagamento delle pensioni: ecco quando pagano e perchè non ci sarà l’aumento

Brutte sorprese per i pensionati italiani nel mese di aprile: posticipato il pagamento e non solo, annunciata una riforma delle pensioni a partire dal 2025.

I sfruitori pensavano di usufruire di un aumento del rateo di aprile della pensione 2024, ma i tanti annunciati aumenti non ci saranno.

Ma non c’è da allarmarsi  perché gli aumenti annunciati per aprile sono già stati inseriti nel rateo di marzo.

L’INPS ha anticipato già da marzo l’adeguamento alle nuove aliquote Irpef e il pagamento degli arretrati, e perciò i tanti attesi aumenti non ci saranno.

Dunque già diversi pensionati hanno potuto godere di un piccolo aumento della loro pensione dovuto ad una riduzione delle aliquote Irpef da 4 a 3.

La prima aliquota del 23% viene estesa fino ai 28,000 euro. Poi un’aliquota del 35% per redditi compresi tra 28,000 euro e 50,000 euro, e infine una tassazione del 43% per redditi superiori a 50.000 euro.

Tali modifiche hanno prodotto effetti diretti su alcune pensioni e alcuni stipendi con alcune categorie di pensionati che hanno visto aumentare il loro assegno.

Ma le cattive notizie non finiscono qua, I pensionati INPS riceveranno il rateo di aprile 2024 in ritardo.

Dunque, oltre ai mancati aumenti il pagamento del rateo di aprile 2024 slitterà di qualche giorno.

Quando pagano le pensioni di aprile 2024?

Ad aprile 2024 i pensionati riceveranno i soldi della pensione con un giorno di ritardo. Di solito l’accredito sul conto corrente e i pagamenti in contanti in  Posta vengono effettuati partendo dal primo giorno del mese.

Ma l’1 aprile quest’anno è Pasquetta perciò il pagamento slitta il primo giorno feriale del mese cioè martedì 2 aprile ,primo giorno bancabile utile.

Per l’accredito diretto in banca si dovrà aspettare tale data mentre il ritiro presso gli uffici postali per coloro che ritirano in contanti sarà cosi suddiviso rispettando l’ordine alfabetico:

  • A-B martedì 2 aprile;

  • C-D mercoledì 3 aprile;

  • E-K giovedì 4 aprile;

  • L-O venerdì 5 aprile;

  • P-R sabato 6 aprile (solo mattina);

  • S-Z lunedì 8 aprile.

Come controllare in autonomia il cedolino

E’ possibile verificare le date di accredito e di ritiro del rateo di aprile 2024. Per essere sicuri delle date di accredito e di ritiro, i pensionati che hanno dimestichezza con la tecnologia, possono visionare i cedolini in totale autonomia.

L’INPS da, infatti la possibilità di verificare, i cedolini pensionistici in largo anticipo direttamente online accedendo al sito istituzionale dell’Istituto nella sezione “Servizio: Cedolino di pensione e servizi collegati”.

Inserendo il proprio codice fiscale, lo Spid o i dati della carta nazionale dei servizi oppure la carta di identità elettronica e si accederà alla propria area personale.

Da li cliccando su “Vuoi visualizzare il cedolino” sarà possibile visionare l’importo e la relativa data di esigibilità. Nella stessa area sarà possibile visionare i cedolini dei mesi passati cliccando su  Verifica Pagamenti.

 

 

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate