Letta lascia: ”Giorno triste, via al congresso e non mi ricandido. Colpiti da fuoco amico"

Enrico Letta lascia. Non dà le dimissioni immediate ma accompagna il Partito Democratico verso il Congresso. Congresso al quale annuncia che non si candiderà. Letta fa il bilancio delle Elezioni.

Image

Enrico Letta lascia. Non dà le dimissioni immediate ma accompagna il Partito Democratico verso il Congresso. Congresso al quale annuncia che non si candiderà. Letta fa il bilancio delle Elezioni. Ecco le sue parole.

Elezioni 2022, Enrico Letta: "Gli italiani hanno fatto una scelta chiara, hanno scelto la destra e avranno un Governo di destra"

Enrico Letta analizza il voto:

"Gli italiani hanno scelto - ha detto Letta - è stata una scelta chiara, hanno scelto la destra e avranno un governo di destra. La tendenza in Svezia è confermata in Italia. E' un giorno triste per Italia e Europa. Ci aspettano giorni duri. Ci siamo battuti per i nostri valori e per evitare questo esito. Abbiamo tentato in solitudine che la legislatura arrivasse al termine".

La caduta Draghi - attacca Letta  - è avvenuta per mano di Giuseppe Conte. Se siamo arrivati al Governo Meloni è perchè Giuseppe Conte ha fatto cadere il Governo Draghi. Se passiamo da Draghi a Meloni quello è il punto scatenante. Abbiamo provato a creare un'alternativa a questa destra che partiva in vantaggio. Movimenti e partiti accanto hanno lavorato contro di noi.

Elezioni Politiche 2022, Enrico Letta: "Il Pd è il secondo partito del paese"

Letta poi evidenzia che il Pd è il secondo partito del paese, "in un risultato insoddisfacente siamo il secondo gruppo parlamentare e la prima forza di opposizione nel paese. Faremo una opposizione dura e intransigente con tutte le nostre forze".

"L'abbiamo già fatta e la rifaremo. Uno dei limiti profondi è che negli ultimi 10 anni tranne una piccola parentesi siamo sempre stati al Governo. E' stato un fortissimo limite. Andiamo ora a opposizione con determinazione. Nostro posto è stare in Europa dove siamo sempre stati e dove saremo".

"Non permettiamo che si stacchi Italia da valori europei e da valori che hanno fatto vivere il nostro paese. Ce l'abbiamo messa tutta ma non è stato sufficiente. Ringrazio militanti, volontari, candidati e candidate che hanno messo in campo tutto. Ringrazio i sindaci del Pd e del centrosinistra che hanno fatto un lavoro straordinario e che rappresentano il nostro radicamento sul territorio".

Elezioni Politiche 2022, il rimpiato di Letta sul campo largo mancato

"Sono tornato - ha detto Letta - su forte pressione e con una forte pressione per tenere unito il Pd dal rischio disgregazione. Il secondo obiettivo era quello di preparare la legislatura prossima per vincere con valori progressisti. Il primo obiettivo l'ho raggiunto. Il Pd è in campo, si rivela comunità viva e forte e la principale forza di opposizione per costruire una prospettiva. Unico modo per battere questa destra era fare il campo largo. Non è stato possibile, si sono sfilati alcuni di questi interlocutori. Qui abbiamo fallito".

Altri sono stati con noi - spiega Letta - e li voglio molto ringraziare. Sono amareggiato dal risultato di Bonino. Si è confermata l'immagine del fuoco amico. Candidatura di Calenda lì ha aiutato la vittoria della candidata di destra. Parlamento era più bello con Emma dentro. C'è stato il fuoco amico dei suoi ex alleati. 

Elezioni Politiche 2022, Letta: "Ora avremo la legislatura più a destra della storia d'Italia"

Letta sottolinea che 2ora avremo la legislatura più a destra della storia d'Italia. Rammarico profondo. Ma anche stimolo a lottare perchè questo risultato elettorale non sposti Italia da cuore Europa e da dove deve stare"

"Riuniremo gli organi di partito - dice Letta - e prenderemo le decisioni per accelerare le operazioni che portano ad un congresso. Un congresso che sia un congresso di profonda riflessione su che cosa è il Pd e cosa vuole essere un nuovo Partito Democratico che sia a altezza di questa sfida epocale di fronte a una destra che più destra non c'è mai stata e che ha un mandato forte".

Assicuro in spirito di servizio la guida del Pd nelle prossime settimane in vista del Congresso al quale non mi preseneterò candidato. A una nuova generazione serve lanciare verso Europa il futuro.

Elezioni Politiche 2022, Letta: "Italiani hanno votato e scelto in piena libertà"

"Non ho fatto questa campagna elettorale  - spiega Letta - per motivi tecnici o tattici. Ho creduto in quello che ho detto, siamo fortemente alternativi a questa destra. Su tanti temi esiste forte alternatività a questa destra, vigileremo e saremo determinati e intransigenti sui valori fondanti in Europa".

Interpellato sul rapporto con Conte e su possibili errori:

"Ho la fortuna di avere una certa esperienza politica - ha detto Letta -. Le sconfitte sono sempre molto solitarie, sentirò tante cose in questi giorni. Penso di avere in coscienza fatto quello che era giusto fare. Tutto nasce dalla decisione di Conte fare cadere Draghi. Se Meloni sale a palazzo Chigi è per la scelta di Conte di fare cadere Draghi".

Saranno altri a decidere poi i rapporti con altri partiti e collaborazioni future. Toccherà ad altri. Fondamentale che Governo Meloni in interesse del Paese nasca nei tempi più brevi possibili. Ultimo regalo a destra sarebbe se ci sono opposizioni che vanno in ordine sparso. Molto importante che si riprendano le fila di relazioni per fare opposizioni efficaci. Serve opposizione forte, che rappresenti interessi dei cittadini italiani e che faccia vigilanza sui principi.