Italia Sovrana e Popolare si presenta alle Elezioni Politiche del 25 settembre 2022. Si tratta di una lista che ha designato come capo Giovanna Colone.

Italia Sovrana e Popolare è una lista che è nata dall'incontro di anime molto diverse che hanno trovato un punto di sintesi e idee comuni su alcuni temi chiave della società di oggi come la pandemia da Covid, la guerra e il ruolo dell'Unione Europea.

Ci sono nella lista esperienze e storie personali e di partiti molto diverse tra di loro.

La lista Italia Sovrana e Popolare, che è riuscita a raccogliere le firme necessarie per essere presente alle elezioni del 25 settembre, vede al suo interno il Partito Comunista di Marco Rizzo, la forza sovranista “Riconquistare l’Italia” di Stefano D’Andrea, Ancora Italia di Francesco Toscano, partito per la “sovranità democratica”, Patria Socialista, Azione Civile movimento politico di Antonio Ingroia oltre ad altre realtà politiche e del mondo dell'associazionismo.

La lista è stata definita per le provenienze politiche dei suoi rappresentanti “rossobruna” ed è salita alla ribalta delle cronache anche per la candidatura dell'attrice 95enne Gina Lollobrigida che è la capolista al collegio uninominale del Senato a Latina.

Vediamo i punti salienti del programma di Italia Sovrana e Popolare.

Elezioni Politiche, la proposta di Italia Sovrana e Popolare: “Dare voce al dissenso di chi non si riconosce più in questo modello di società”

Italia sovrana e popolare - si legge nel programma - è un soggetto politico che ha come obiettivo quello di dare voce al dissenso, alla critica e ai tanti che non ce la fanno più materialmente e moralmente a riconoscersi in questo modello di società”.

La democrazia popolare, in Italia, - si legge nel profilo Facebook ufficiale della lista - si è trasformata nella "democrazia dei Signori", una pallida imitazione che nasconde dietro la tecnocrazia l'attacco al Lavoro e alle istituzioni rappresentative. Per riprenderci l’Italia dobbiamo muoverci insieme.

Elezioni Politiche 2022: “Italia Sovrana e Popolare unica alternativa al totalitarismo liberista, guerrafondaio e sanitario”

Nel programma di Italia Sovrana e Popolare al primo punto si legge che la lista è l'“unica alternativa al totalitarismo liberista, guerrafondaio e sanitario”.

Gli unici con un programma chiaro: fuori l'Italia da Nato, Unione Europea, Euro, Oms. Stop all'invio di armi al regime ucraino e basta guerra e sanzioni alla Russia, ricostruzione dei rapporti diplomatici. Una situazione che sta devastando la nostra economia ed il suo tessuto sociale. Archiviare la stagione dell'unipolarismo atlantista per approdare ad un mondo multipolare fondato sulla solidarietà e sovranità di stati affratellati internazionalmente, cioè l'opposto del globalismo mondialista.

Altro capitolo importante per Italia Sovrana e Popolare:

Basta dittatura sanitaria e green pass. Nessun obbligo vaccinale. Attivazione di piani di medicina territoriale e di prossimità. Ristrutturazione generale della sanità pubblica e fine di ogni privatizzazione in questo settore.

Elezioni Politiche 2022, Italia Sovrana e Popolare: “Assoluta attenzione ai temi del lavoro”

Italia Sovrana e Popolare dà una assoluta attenzione ai temi del lavoro.

Azzeramento di tutta la legislazione relativa alla precarizzazione e agli attacchi al lavoro autonomo, piena occupazione, salario minimo a 1.200 euro, piano di manutenzione nazionale del territorio con forza-lavoro dal reddito di cittadinanza, socialità per invalidi con assegno minimo a 1.000 euro, sviluppo del welfare per la famiglia come centro dell'azione sociale. Ripristino dell'articolo 18, abrogazione della "legge Fornero".

Nuova scala mobile per salvaguardare i salari, stesso trattamento per Partite Iva e lavoro autonomo con compensazioni contributive.

Italia Sovrana e Popolare presenta una politica economica che riprenda la programmazione industriale e sociale improntata in senso antiliberista e popolare.

Piano straordinario per le case popolari. Sanità, scuola, trasporti, assieme ai settori strategici come infrastrutture ed energia, devono essere pubbliche. Un grande investimento sulle nuove generazioni e sulla qualità della formazione ad esempio con l'abrogazione del DL 36 che, approvato questa primavera, verrà ora gradualmente applicato aprendo scenari inquietanti per il futuro dei docenti e della scuola pubblica.

Occorre cancellare la controriforma renziana della "buona scuola" e restituire dignità e finanziamenti alla scuola pubblica e al ruolo degli insegnanti.

“Restituire dignità agli anziani, incrementando le pensioni di vecchiaia. Una attualizzazione della lotta di classe nel mondo disumano delle multinazionali che vanno tassate alla stessa stregua delle attività italiane dei settori corrispondenti”.

Elezioni Politiche 2022, Italia Sovrana e Popolare: “Impegno senza tregua nella lotta alla mafia, alla corruzione e alle organizzazioni criminali”

Per Italia Sovrana e Popolare è basilare un "impegno senza tregua nella lotta alla mafia e alla corruzione".

Fine del segreto di stato sulla stagione della stragi e sulle responsabilità interne ed internazionali nella strategia della tensione. Cancellare la Riforma Cartabia e fare una vera ed efficace riforma della Giustizia e del CSM per accorciare i tempi del processo e slegare la magistratura dai condizionamenti della politica. Una vera riforma della giustizia dalla parte del popolo, con una magistratura non asservita ai poteri forti, a tutela delle ragioni dei più deboli.

Siamo contro il politicamente corretto che cancella cultura e storia. Così come siamo avversi alla mercificazione dei corpi usati spesso a discapito dei ceti popolari. Chiederemo un referendum contro il numero chiuso alle facoltà universitarie. Siamo contro il business dei servizi sociali, case famiglia”.

Elezioni Politiche 2022, Italia Sovrana e Popolare: “Impegno non propagandistico per la difesa dell'ambiente”

Per Italia Sovrana e Popolare è basilare “la difesa dell'ambiente. Non in senso propagandistico ma seguendo realmente la filiera delle responsabilità del mercato globale. Una transizione verso un approvvigionamento energetico rinnovabile con una programmazione a breve, medio e lungo termine che si basi su obiettivi raggiungibili e compatibili con le esigenze dei cittadini, dello sviluppo industriale e con uno sviluppo dell'occupazione duraturo e stabile”.

Elezioni Politiche 2022, Italia Sovrana e Popolare: “Commissione parlamentare d'inchiesta sulle scelte dei Governi durante l'emergenza Covid”

Italia Sovrana e Popolare

denuncia la sistematizzazione del terrore come strumento di governo dei popoli.

Respingere ogni ipotesi di transumanesimo, i cui prodromi sono stati sperimentati durante la gestione del Covid. Insediamento di una commissione d'inchiesta parlamentare sulle scelte dei governi durante l'emergenza”.

Italia Sovrana e Popolare è “contro le migrazioni forzate. L'unica possibilità reale di bloccarle sta nel bloccare le guerre e, punto fondamentale, nel cancellare il rapporto economico diseguale che esiste tra i paesi avanzati e quelli del Terzo Mondo. Siamo altresì contrari al fatto che i lavoratori immigrati siano usati come "esercito industriale di riserva" da parte della grande imprenditoria per abbassare i diritti complessivi di tutti i lavoratori”.