Aumento delle tariffe telefoniche, attenzione: sarà automatico per questi operatori

Alcuni operatori hanno deciso di adeguare in automatico le proprie tariffe telefoniche, ecco quando avverranno gli aumenti e in che misura.

L’aumento dell’indice dei prezzi al consumo, direttamente collegato all’inflazione, non ha risparmiato neanche l’incremento delle tariffe telefoniche, che per due operatori sarà automatico e avverrà ogni anno.

Gli operatori che hanno annunciato l’aumento, però, hanno aggiunto che, se non ci sarà un aumento ulteriore dei prezzi, l’aumento minimo delle tariffe interverrà comunque.

Vediamo quando avverrà l’aumento automatico e perché alcuni operatori hanno già annunciato che le proprie tariffe telefoniche aumenteranno comunque, anche se non si dovesse registrare un ulteriore aumento dei prezzi al consumo.

Tariffe telefoniche in aumento: quali operatori

L’aumento automatico delle tariffe interverrà ogni anno, e dipenderà dall’aumento dell’inflazione e dell’indice dei prezzi al consumo registrati dall’ISTAT su base annua.

Gli operatori WindTre e Tim hanno già annunciato sul proprio sito che intendono adeguare le tariffe delle proprie offerte, siano esse di telefonia mobile o fissa, al tasso di incremento dei prezzi.

Nonostante l’incremento percentuale dei prezzi debba essere calcolato su base annuale, i predetti operatori intendono inserire un aumento minimo fisso.

Gli aumenti delle tariffe in concreto

Nel caso di Tim, l’aumento delle tariffe telefoniche sarà annuale. Questo sarà determinato in base all’incremento dell’indice di inflazione ISTAT, e sarà pari a minimo il 3,5% dell’importo, fino a massimo il 10%. In ogni caso, viene data possibilità di recesso al consumatore entro il 31 marzo 2023.

Per quanto riguarda WindTre, invece, i nuovi contratti potranno essere aumentati dal gennaio 2024, insieme all’incremento percentuale dell’indice dei prezzi al consumo.

In questo caso, l’importo mensile dell’offerta aumenterà in misura uguale alla differenza positiva dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per le Famiglie di Operai e Impiegati FOI.

Il mese di riferimento per valutare la variazione percentuale è quello di ottobre di ogni anno.

In ogni caso, la variazione interverrà sempre, e non potrà mai essere inferiore al 5%.

Per Wind gli aumenti partiranno dall’aprile 2024, e il motivo per il quale ci saranno è da ricercarsi nel il calo delle tariffe che in Italia registrato durante gli anni della pandemia.

Tra 2020 e 2021, le tariffe telefoniche italiane sono diminuite del 2,7%, nello stesso periodo, invece, le tariffe Europee sono aumentate in media in una percentuale pari allo 0,6%.

Leggi anche: Legge 104, sconto 50% su internet, rete fissa e mobile? Ecco a chi spetta e come averlo

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
776FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate