Il bonus vacanze si può utilizzare anche nel 2022? L’Agenzia delle Entrate dice sì! Esiste un metodo che permette di sfruttare il voucher da 150 euro, 300 euro o da 500 euro anche il prossimo anno, ma seguendo alcune indicazioni riportate nella guida al bonus vacanze.

Nella Manovra 2022 non è previsto un rifinanziamento della misura per il prossimo anno e nemmeno la possibilità di ottenere un rimborso in caso di inutilizzo. Ma è possibile spendere il bonus vacanze anche nel 2022, ovvero dopo la sua scadenza attuale che è fissata al 31 dicembre 2021. Non stiamo parlando di una nuova proroga dei termini, ma di un piccolo trucchetto che pochi conoscono!

Se non hai ancora speso il bonus vacanze, sei in tempo per prenotare il tuo soggiorno per Natale o Capodanno, oppure puoi decidere di utilizzarlo anche nel 2022. Come fare? Scoprilo leggendo l’articolo!

Bonus vacanze, ultimi giorni per sfruttarlo: scadenza fissata al 31/12!

Il bonus vacanze è una misura introdotta dal Decreto Rilancio per sostenere il settore turistico alberghiero in seguito alla crisi pandemica. Gli italiani non hanno potuto viaggiare per diversi mesi, a causa del lockdown e delle restrizioni, ma ad oggi – con le dovute precauzioni – molte cose sono cambiate.

La data di scadenza del bonus vacanze è stata modificata almeno due volte rispetto alla data fissata in origine dal Decreto Rilancio. Infatti, al momento della sua introduzione il bonus vacanze poteva essere richiesto e utilizzato fino al 31 dicembre 2020. La pandemia, però, ha ristretto le possibilità di viaggiare e ciò ha spinto il Governo a spostare la scadenza per il solo utilizzo del voucher dapprima al 30 giugno 2021 e in seguito all’ultimo giorno dell’anno, il 31 dicembre 2021. 

Nella sezione “domande e risposte” della guida al bonus vacanze, l’Agenzia delle Entrate ha aperto la possibilità di utilizzare il voucher anche nel 2022. Come fare?

In effetti, esiste un piccolo trucco che permette di utilizzare il bonus vacanze anche ne 2022. I dettagli sono specificati nel prossimo paragrafo.

Bonus vacanze, si può utilizzare nel 2022? L’Agenzia delle Entrate dice sì!

La domanda che molti si stanno ponendo è la seguente: “Il bonus vacanze vale anche se il soggiorno si estende al di fuori del periodo previsto dall’agevolazione?”. O meglio: “Posso utilizzare il bonus vacanze anche dopo il 31 dicembre 2021?”. La risposta è sì!

Come ha spiegato l’Agenzia delle Entrate nelle domande frequenti sul bonus vacanze, il voucher si può utilizzare anche nei primi giorni del 2022,

ma (il soggiorno ndr.) deve comprendere almeno un giorno tra il 1° luglio 2020 e il 31 dicembre 2021 (termine finale così modificato dal decreto “Milleproroghe”).

Che cosa significa? Se non hai ancora speso il bonus vacanze sei ancora in tempo per prenotare il tuo soggiorno in Italia a cavallo tra il 2021 e il 2022. Puoi, per esempio, partire il 31 dicembre e tornare nel 2022 sfruttando lo sconto del voucher. L’importante è che la tua vacanza abbia inizio entro il 31 dicembre 2021.

Bonus vacanze nel 2022: come utilizzare i 500 euro

Il bonus vacanze ha permesso a moltissime famiglie con un reddito inferiore a 40 mila euro di ottenere da 150 a 500 euro di sconto sulla prenotazione di un soggiorno in Italia presso le strutture alberghiere e turistiche aderenti. È ancora possibile utilizzare il bonus, ma come si può spendere?

Anzitutto è bene chiarire che si possono scegliere tantissime strutture turistiche (dagli alberghi alle case vacanza, dagli agriturismi ai bed & breakfast), purché siano situate sul territorio italiano. Si possono eventualmente prenotare pacchetti turistici presso le agenzie di viaggio, ma la meta deve essere sempre una città italiana.

Il bonus vacanze permette di ottenere uno sconto sul costo del soggiorno fino all’80% del valore del voucher, mentre il restante 20% andrà recuperato nella dichiarazione dei redditi dell’anno successivo.

Bonus vacanze per Capodanno: dove prenotare?

Non sai dove prenotare le tue vacanze sfruttando il bonus? Sul sito web di Federalberghi puoi controllare se la struttura presso la quale desideri prenotare aderisce o meno all’iniziativa. 

In compenso, avrai a disposizione migliaia di strutture diversi situate in tutta Italia, tra le quali villaggi turistici e hotel, camping e agriturismi, ma anche tramite agenzie di viaggio e tour operator a tua disposizione per un soggiorno indimenticabile.

Non è possibile vendere o cedere a terzi il voucher, ma si può spendere il credito in un’unica soluzione e per una sola persona del nucleo familiare, anche se diversa dal richiedente. Gli importi sono variabili: 150 euro per una sola persona, 300 euro per le coppie, 500 euro per le famiglie composte da 3 o più persone.

Puoi utilizzare il bonus vacanze anche per Natale o Capodanno e persino sfruttare il bonus vacanze e il bonus terme in un’unica soluzione: i due incentivi sono cumulabili tra loro. In tal modo, potrai goderti un soggiorno in un hotel e rilassarti presso un centro termale della zona: il tutto in un’unica vacanza!

Bonus vacanze: Green pass, tamponi e restrizioni

Per utilizzare il bonus vacanze a Natale o Capodanno occorre fare attenzione alle restrizioni in vigore in merito a Green pass, Super Green pass, tamponi e restrizioni locali. Diversi sindaci italiani, infatti, hanno imposto severe regole in vista delle festività.

Per esempio, in Campania il governato Vincenzo De Luca ha vietato le feste e i concerti nelle piazze delle città e ha previsto la chiusura degli hotel sotto le feste. Non si potrà quindi prenotare nessun soggiorno presso le strutture campane.

Anche il Governo sta per introdurre nuove restrizioni che dovrebbero entrare in vigore dal 27 dicembre 2021, a pochi giorni dal Capodanno. Potrebbero diventare obbligatorie le mascherine anche all’aperto, anche in zona bianca. Così come potrebbe essere necessario effettuare un tampone preventivo prima di accedere a feste o grandi eventi con il rischio di assembramenti.

Anche i vaccinati potrebbero essere sottoposti al tampone e il Green pass potrebbe durare 5 o 6 mesi (anziché 9 mesi), ma tutto è ancora da decidere. La cabina di regia è fissata per il 23 dicembre: da questa riunione dovrebbe poi uscire il testo definitivo del nuovo decreto Covid.

Bonus vacanze, cosa succede se non utilizzo il voucher?

Un’altra domanda frequente tra i cittadini che hanno ottenuto il bonus vacanze entro il 31 dicembre 2020 è la seguente: Che cosa succede se non utilizzo il bonus vacanze prima della scadenza?”. O ancora: “Cosa succede se viene effettuata la prenotazione, ma al momento della partenza sono impossibilitato a viaggiare?” Facciamo chiarezza.

Qualora sia già stata effettuata la prenotazione del soggiorno sfruttando il bonus e sia già avvenuto il pagamento, l’operatore turistico non è tenuto al rimborso del voucher, come spiega una delle domande frequenti della guida dell’Agenzia delle Entrate. Considerando anche che il voucher può essere speso solo in un’unica soluzione, non si potrà utilizzare il bonus per un altro soggiorno.

Per chi, invece, ne ha fruito indebitamente per un’errata compilazione dell’ISEE, è possibile effettuare la restituzione, come scrive l’Agenzia delle Entrate:

senza sanzioni e interessi, compilando gli appositi campi della dichiarazione dei redditi per il periodo d’imposta 2020 (modello 730/2021 e modello Redditi Persone fisiche 2021).

Infine, per tutti i voucher che non verranno sfruttati entro il termine, non è previsto alcun rimborso. Il bonus vacanze andrà perduto e finirà nelle casse dello Stato.