Casa sempre calda se usi il ventilatore da termosifone: ecco come funziona

Se usate i termosifoni e volete la casa sempre calda, usate il ventilatore da termosifone: ecco come funziona.

Oggi il tema del risparmio è molto sentito dagli italiani, soprattutto al fine di contrastare il caro vita.

Tutti sono alla ricerca di nuove soluzioni per ridurre al minimo la dispersione del calore in casa e aumentare l’efficienza. Prima di adeguare la casa a soluzioni green è opportuno ridurre al minimo la dispersione di calore.

Tanti sono i metodi per contrastarla ed ogni metodo può essere più o meno efficiente a seconda dei consumi e della tipologia di abitazione.

Non tutti conoscono però i ventilatori per termosifoni.

Ma aiutano veramente a riscaldare casa? Scopriamo insieme come funzionano.

Casa calda con il ventilatore da termosifone: ecco come funziona

Avere una casa calda, risparmiando ora si può. Non c’è bisogno di tenere al massimo le temperature ma ora si possono ottimizzare i consumi spendendo meno e soprattutto riducendo la dispersione di calore negli ambienti domestici.

La riduzione della dispersione è un accorgimento molto importante per aumentare il risparmio e contrastare il caro bollette.

Tante possono essere le cause di tale dispersione, dai serramenti vecchi e non correttamente isolati, ai muri esterni ma anche la posizione dei termosifoni.

Spesso infatti essendo collocati sotto le finestre, gli stessi possono far disperdere fino al 40% del calore prodotto.

Ecco che è opportuno conoscere alcuni metodi, oltre all’utilizzo di soluzioni complementari come la stufa a pellet, che rendono i radiatori più efficienti aumentandone la resa.

Non tutti conoscono però i ventilatori da termosifone, ossia degli apparecchi da posizionare sui termosifoni.

In pratica,  questi apparecchi non sono altro che delle semplici ventole che recuperano il calore dal radiatore e la diffondono in tutta la casa rendendola calda ed accogliente.

Il funzionamento di questi strumenti è molto semplice: il termosifone produce calore, questo tende  a salire verso l’alto stratificandosi con l’aria fredda che si posiziona più in basso.

Questo determina una sensazione di temperatura più bassa, e dunque non sfrutta al meglio i termosifoni e il gas utilizzato.

Il ventilatore, va semplicemente poggiato sul termosifone e collegando alla presa elettrica. In questo modo entrerà in funzione.

La ventola si accenderà in maniera automatica quando il termosifone raggiunge i 30° e si spegnerà quando scende al di sotto.

Dunque il ventilatore entrato così in funzione permetterà un aumento dei gradi della stanza da 2 a 3 punti.

Il costo di tali apparecchi è veramente irrisorio, si parte da un minimo di 20 euro a salire e il suo consumo è molto basso, massimo 2 watt quando entra in funzione.

Riscaldamento, così scegli il ventilatore per termosifone ottimale

Lo abbiamo detto, i nuovi ventilatori da termosifone sono dei sistemi che permettono di risparmiare e non poco in bolletta.

Questi, sono nati in Canada e hanno preso piede subito negli Stati Uniti. Questi apparecchi permettono di mantenere la casa sempre più calda senza influenzare la temperatura impostata ma aumentandone l’effetto prodotto.

In buona sostanza si ottimizzano i consumi soltanto appoggiando il ventilatore sulla parte alta del calorifero questi risucchiano il calore e lo propagano in maniera più efficiente per tutta la casa.

Esistono in commercio anche modelli che si applicano sul retro del termosifone grazie alla presenza di staffe imbottite.

La sua funzionalità è recuperare il calore dal retro per diffonderlo per tutta la casa rendendola molto più calda.

In commercio ne esistono di diversi con funzionalità differenti.

Tutti hanno comunque un obiettivo comune, quello di abbattere i costi in bolletta.

Ecco dove comprarli

I ventilatori da termosifone possono essere acquistati presso i negozi di termosanitaria ma ormai è possibile trovarli anche online.

Va sottolineato comunque che il ventilatore da termosifone non deve essere utilizzato in ambienti umidi e con tassi di condensa alti e non possono essere posizionati su termosifoni elettrici e ad olio.

Se in casa ci sono soggetti allergici meglio evitarli perché spostando l’aria essi smuovono anche la polvere.

Achiropita Cicala
Achiropita Cicala
Collaboratore giornalistico, classe 1985.Ho una laurea magistrale in Economia Applicata, conseguita presso l'Università degli Studi della Calabria. A percorso universitario ultimato, ho approfondito sul campo le competenze acquisite in Finanza e Statistica presso alcuni studi commerciali. Attualmente, collaboro con diverse testate giornalistiche online per le quali scrivo, con flessibilità, di argomenti che spaziano dall'economia alla politica, dal mondo della scuola a quello dell'amministrazione pubblica. Passioni? La scrittura in primis, la grafica in secundis!
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate