Allarme rosso per la riviera romagnola secondo Arpae, l’agenzia regionale per l’ambiente. Tra Cervia e Rimini è stato indetto un divieto di balneazione in ben 28 punti. Il motivo è l’altissima concentrazione di escherichia coli nell’acqua.

Le ragioni di una presenza massiva di questo batterio possono essere diverse: l’ecosistema del fiume Po, la cui secca sta facendo preoccupare agricoltori e allevatori dallo scorso inverno, non riesce a smaltire né filtrare gli scarichi di origine biologica.

Il divieto di balneazione di solito scatta circa un giorno dopo un temporale estivo perché vengono aperti gli sfioratoi sulla foce del Po per permettere al fiume di tornare a livello. Ma stavolta in riviera romagnola non è avvenuto niente del genere, in quanto non ci sono rovesci significativi da settimane. 

Ecco i 22 punti della riviera romagnola non si può fare il bagno a causa dell’Escherichia Coli

  • Bellaria Rio Pircio - Bellaria-Igea Marina
  • Torre Pedrera - Cavallaccio - Rimini
  • Viserba - La Sortie - Rimini
  • Viserba - Spina-Sacramora - Rimini
  • Rivabella - Turchetta - Rimini
  • Rimini - Foce Marecchia 50m N - Rimini
  • Rimini - Foce Marecchia 50m S - Rimini
  • Rimini - Ausa - Rimini
  • Bellariva - Colonnella 1 - Rimini
  • Bellariva - Colonnella 2 - Rimini
  • Marebello - Istituto Marco Polo - Rimini
  • Miramare - Roncasso - Rimini
  • Miramare - Rio Asse N - Rimini
  • Riccione - Foce Marano 50m N - Riccione
  • Riccione - Fogliano Marina - Riccione
  • Riccione - Porto Canale 100m N - Riccione
  • Riccione - Porto Canale 100m S - Riccione
  • Riccione - Colonia Burgo - Riccione
  • Misano Adriatico - Rio Alberello - Misano Adriatico
  • Misano Adriatico - Rio Agina - Misano Adriatico
  • Cattolica - Torrente Ventena 50m N - Cattolica

Nella giornata del 27 luglio alcuni punti sono tornati balneabili. Ecco dove l’acqua del riminese risulta balneabile:

  • Cervia Pinarella (Comune di Cervia)
  • Bellaria - Foce Vena 2 (Comune di Bellaria Igea Marina)
  • Bellaria - Foce Uso 100m S (Comune di Bellaria Igea Marina)
  • Bellaria - Pedrera Grande N (Comune di Bellaria Igea Marina)
  • Torre Pedrera - Pedrera Grande Sud (Comune di Rimini)
  • Viserbella - La Turchia (Comune di Rimini)

Quali sono i rischi di infezione da Escherichia Coli

L’Escherichia Coli è il nome di una famiglia di batteri che vivono nell’intestino degli animali a sangue caldo, motivo per cui è possibile trovarlo nelle feci di mammiferi o uccelli. Per escludere l’inquinamento fecale, l’escherichia coli non deve essere presente in ogni 100 ml di acqua considerata. I campionamenti di Arpae Emilia Romagna sul litorale riminese risultano molto diversi da quelli fatti dal Comune di Rimini, motivo per cui ci sono state tensioni con il Primo Cittadino, preoccupato per i rischi economici che una notizia del genere possono investire la riviera romagnola. 

I sintomi da infezione da Escherichia Coli possono essere molto diversi a seconda del tipo di batterio con cui si è entrato in contatto. I sintomi variano da:

  • diarrea, anche con sangue
  • crampi addominali
  • nausea e vomito.

Se non trattata in tempo può degenerare in sepsi, uretriti, cistiti e altre infezioni potenzialmente fatali.

Leggi anche: Spiagge bandiera blu 2022: ecco le migliori in Italia da nord a sud