Il prossimo 21 novembre inizierà l'edizione numero 22 dei mondiali di calcio. Le squadre qualificate al momento sono 31, con l'ultima ancora da sapere, visto lo scontro che ci sarà tra Costa Rica e Nuova Zelanda. Difatti, è già tempo di guardare a tutte le nazionali e quali di esse possono essere considerate tra le favorite e quali tra le sorprese.

Mondiali 2022: squadre qualificate

Le squadre qualificate ai prossimi mondiali di calcio 2022 sono già 31, e molte di esse fanno parte della storia di questa competizione. Già nel primo girone abbiamo l'Olanda, che ritorna dopo l'assenza patita nel 2018. Nel girone B, invece, tra le nazionali storiche ecco spiccare l'Inghilterra.

Il girone C vede l'Argentina e il Messico, quest'ultimo alla sua 16esima apparizione, mentre quello successivo è uno dei più promettenti in quanto a spettacolo, vista la compresenza della Francia campione in carica e della Danimarca. Il girone E pure si rivelerà esplosivo, visto che si dovranno affrontare Spagna e Germania.

Nel girone F ci sono due cenerentole degli ultimi anni, quali Belgio e Croazia, rispettivamente terze e quarte in Russia 2018. Nel gruppo G invece ecco i pentacampioni del Brasile, che mancano ormai da troppi anni dalla finale. Infine, nel gruppo H dei mondiali 2022, spazio alla sfida tra le squadre di Portogallo e Uruguay.

Le prime volte

Se da un lato è presente molta storia ai mondiali 2022 in Qatar, dall'altra è in dubbio che ci sarà la prima volta di alcune squadre qualificate. Ovviamente, relativamente a questo caso, spicca il Qatar che ospita la coppa del mondo ed è quindi naturalmente qualificata di diritto.

Non è una prima volta ma quasi, quella del Canada. Inserito nel gruppo F con Belgio, Marocco e Croazia, la squadra nordamericana ha partecipato solo una volta in precedenza ai mondiali. Ma non c'è solo questa quasi cenerentola ai mondiali 2022.

Alla sua seconda partecipazione, la prima dopo il 1958, ecco comparire il Galles. La nazionale che ha in Gareth Bale la sua stella più lucente, ha da poco battuto l'Ucraina agli spareggi, mandando in visibilio un'intera nazione, che nel girone B dovrà affrontare i nemici inglesi, ma anche Iran e Stati Uniti.

Leggi anche: Chi è Damiano Tommasi: l'ex calciatore sbarca in politica

Le squadre favorite

Per ogni competizione sportiva o meno che si rispetti, c'è bisogno di fare dei pronostici. Tra le squadre qualificate ai mondiali 2022 le favorite sono diverse. Inutile dire che al primo posto spicca la Francia campione in carica, a cui molti addetti ai lavori accostano l'Inghilterra che è vice-campione d'Europa in carica e che in Russia 2018 è arrivata in semifinale.

Dietro di loro, si pongono diverse nazionali. Innanzitutto c'è la giovane Spagna allenata da Luis Enrique, che però è in buona compagnia. Insieme agli spagnoli, infatti, spiccano Brasile, Portogallo, Argentina, Belgio e Germania. A quanto pare l'Olanda è più arretrata, solo perché è reduce dalla delusione all'Europeo 2021 e dalla mancata qualificazione al mondiale russo.

Le possibili sorprese

Detto delle squadre favorite per la vittoria finale del mondiale in Qatar, i pronostici evidenziano pure le possibili sorprese, che potrebbero farsi strada nella competizione o addirittura vincerla. Tra di esse spunta la Danimarca, che dopo la semifinale conquistata all'ultimo Europeo, adesso è da considerarsi una nazionale in grado di poter stupire ancora.

Non si può dimenticare ovviamente la Croazia, la quale è vice-campione del mondo in carica. Sconfitta dalla Francia in Russia 2018, tuttavia, la nazionale balcanica non ha impressionato a Euro 2020, e inoltre pesa sulla compagine il mancato rinnovamento, con i giovani che faticano a prendersi un posto nella selezione maggiore.

Noi italiani, poi, ci mettiamo nella rosa delle possibili sorprese tra le squadre qualificate anche la Svizzera. Inserita nel gruppo G dei mondiali 2022, con Brasile, Camerun e Serbia, la nazionale che ci ha costretti allo spareggio divide il nostro paese. Così come nel caso della Svezia quattro anni fa, c'è chi farà il tifo per vederla vincere, mentre la maggior parte della popolazione farà il tifo per vederla perdere già ai gironi.

Leggi anche: Chiellini ai Los Angeles FC: ecco le cifre dello stipendio