Finalmente sono terminati anche i playoff di Serie B e ora conosciamo quali saranno le squadre della Serie A 2022-2023. Non mancano le sorprese e dopo la stagione appena terminata ci si aspetta grande spettacolo. Scopriamo dunque quali sono, che percorso hanno fatto e quali saranno gli obiettivi societari.

Serie A 2022-2023, squadre che partecipano: Atalanta e Bologna

La Serie A 2022-2023 avrà squadre che partiranno con umori ben diversi tra loro, alcune compagini vogliono bissare i risultati ottenuti quest'anno mentre altri voglio decisamente cambiare marcia.

Quest'ultimo è il caso, ad esempio, dell'Atalanta che dopo le grandi stagioni disputante nel corso degli anni precedenti ha vissuto un'annata particolarmente difficile.

L'ottavo posto ottenuto non le consente di partecipare a nessuna coppa europea e ora il rischio è quello di perdere pezzi pregiati nel corso del calciomercato estivo.

Da Muriel a Zapata, da Malinowskyi a Pessina sono molti i giocatori richiesti e a questo punto spetta alla società riuscire a blindarli, sia con rinnovi di contratto che con la chiarezza sul progetto futuro.

L'obiettivo è resettare completamente la stagione appena conclusa e tornare rapidamente in Europa, un posto che per il valore della rosa e del gioco espresso potrebbe riacciuffare presto.

Il Bologna invece parte con un umore molto diverso, la classifica è sempre stata tranquilla e questo a dispetto delle difficoltà di salute del proprio allenatore, che ne hanno costretto l'assenza per diverso tempo.

Giocatori, staff e società hanno lavorato però in sintonia e con grande motivazione, la tredicesima posizione è il frutto del buon lavoro svolto da tutti.

L'obiettivo della prossima stagione sarà quello di riuscire a confermarsi su questi livelli e navigare in acque tranquille di classifica.

Cremonese ed Empoli

Tra le squadre che faranno parte della Serie A 2022-2023 c'è anche la Cremonese, neopromossa dalla Serie B al termine di un'annata disputata sopra le aspettative.

La seconda posizione conquistata nella serie cadetta è il risultato di una stagione in cui tutte le componenti hanno remato dalla stessa parte con grande armonia ed entusiasmo.

Su tutti c'è un nome molto in voga nelle ultime settimane: Nicolò Fagioli, giocatore proveniente dalla Juventus che ora potrebbe tornare a Torino o avere anche altro mercato.

La società dovrà essere brava a costruire una rosa adatta al nuovo campionato e a non perdere i pezzi pregiati della rosa.

La salvezza non è un obiettivo semplice e le ultime stagioni ne sono la prova, spesso le squadre che salgono dalla Serie B fanno il percorso inverso alla fine dell'anno e questo è ovviamente un processo da evitare.

L'Empoli invece arriverà con alle spalle una stagione sorprendente, disputata sopra le aspettative e con un quattordicesimo posto che l'ha sempre fatta sentire al sicuro.

Il bel gioco espresso è solo la ciliegina sulla torta e ora la società si coccola i propri talenti, Pinamonti su tutti che ha dimostrato finalmente il suo potenziale.

Fiorentina e Inter

La Fiorentina, forte della settima posizione conquistata in questa stagione, non solo farà parte delle squadre della Serie A 2022-2023 ma anche dei gironi di Conference League.

Al termine di una lunga battaglia combattuta con Roma, Lazio e Atalanta è riuscita a collocarsi tra le prime sette e può finalmente tornare in Europa dopo diversi anni.

Vincenzo Italiano ha ridato entusiasmo alla piazza e la partenza di Vlahovic è sembrato un male necessario e inevitabile che però, per fortuna, non sembra aver destabilizzato l'ambiente.

L'Inter invece ha lottato con le unghie e con i denti fino all'ultima giornata per vincere lo scudetto, salvo poi perderlo contro i cugini rossoneri.

L'obiettivo sarà quello di continuare a lottare per la prima posizione e anche quello di migliorare il proprio rendimento in Champions League.

Juventus e Lazio

Non sorprende trovare tra le squadre di Serie A 2022-2023 la Juventus, che però vuole assolutamente fare meglio in confronto a quest'anno.

Una stagione in cui, dopo molti anni di successi, è terminata con zero titoli conquistati e un quarto posto che quantomeno conferma la partecipazione in Champions League.

Troppo poco per una squadra con la sua storia ma per tornare ai fasti di qualche stagione fa è necessario agire anche sul mercato.

La Lazio invece arriva da un bel quinto posto conquistato, nonostante non sia stata sempre continua nel gioco e nei risultati Sarri è riuscito a imprimere pian piano le proprie idee e crediamo che la prossima stagione farà divertire i tifosi.

Europa League, campionato e Coppa Italia, tre competizioni nelle quali i biancocelesti potranno sorprendere.

Lecce e Milan

Tra le squadre che finalmente tornano in Serie A nel 2022-2023 troviamo il Lecce, neopromossa dalla Serie B grazie al primo posto conquistato.

Ottenere la promozione nella massima serie è già di per sé complicato, ma vincere il campionato cadetto lo è ancor di più.

La squadra sembra ben attrezzata e con qualche nuovo innesto potrà puntare alla salvezza, quella che sarà l'obiettivo numero uno della stagione.

Da una neopromossa alla vincitrice dello scudetto, il Milan di Stefano Pioli ha vissuto un'annata da sogno, e questo nonostante la prematura uscita dalla Champions League.

La sfida al vertice con l'Inter ha fatto emozionare i tifosi di tutta Italia, e ora nella prossima stagione l'obiettivo sarà quello di bissare il risultato e avere un percorso migliore e lungo in Champions League.

Monza e Napoli

Una città che sta vivendo un sogno, quello di aver ottenuto per la prima volta il diritto di far parte delle quadre di Serie A nel 2022.2023.

Il quarto posto conquistato dal Monza in Serie B le ha permesso di prendere parte ai playoff e ieri sera, grazie alla vittoria contro il Pisa, si è aggiudicata la promozione.

Galliani e Berlusconi hanno mantenuto la promessa e ora c'è grande curiosità su come si muoveranno sul mercato.

Siamo consapevoli che l'obiettivo primario sarà quello di mantenere la categoria, ma Galliani ci ha abituati a colpi grossi e chissà che la squadra lombarda non ci sorprenda.

Il Napoli invece ha ottenuto la terza posizione che significa Champions League, Spalletti ha svolto un buon lavoro ma nonostante questo non è amato da parte della tifoseria che vorrebbe vedere la squadra ancora più in alto.

L'obiettivo sarà quello di riconquistare un piazzamento Champions e magari anche qualcosa di più, con Insigne partente vedremo la dirigenza come si muoverà sul mercato.

Roma e Salernitana

Tra le squadre che faranno parte della Serie A 2022-2023 ne troviamo due che stanno volando sulle ali dell'entusiasmo: Roma e Salernitana.

I giallorossi hanno concluso la stagione al sesto posto, che significa Europa League, ma il risultato più grande l'hanno ottenuto vincendo la Conference League che le consegna la prima coppa europea della sua storia.

Mourinho da una parte e Nicola dall'altra, la Salernitana sembrava destinata alla retrocessione ma l'allenatore italiano ha compiuto un altro miracolo, dopo quello di Crotone, e ha ottenuto un'insperata salvezza.

L'obiettivo della Roma sarà quello di confermarsi una squadra europea e compere un buon cammino in Europa League, oltre che di conquistare una buona posizione in campionato.

La Salernitana invece dovrà lottare nuovamente per la salvezza ma lo farà con una nova consapevolezza.

Sampdoria e Sassuolo

Tra le squadre partecipanti alla Serie A 2022-2023 troviamo la Sampdoria, una delle grandi scontente della stagione appena conclusa.

Una salvezza conquistata tardi e un gioco che manca, poche emozioni e nessuna ambizione avuta nel corso dell'anno.

L'obiettivo sarà sicuramente quello di migliorare prestazioni e rendimento altrimenti sarà un'altra stagione molto complicata.

Il Sassuolo di De Zerbi invece ha disputato una buona annata valorizzando i propri giocatori ed esprimendo un gran bel gioco.

L'undicesima posizione non gli consente di partecipare alle coppe europee ma già dall'inizio si sapeva che sarebbe stato molto difficile conquistarle, l'obiettivo sarà quello di ottenere gli stessi risultati o di migliorare il proprio score.

Spezia e Torino

Lo Spezia a metà stagione era a forte rischio retrocessione ma poi qualcosa è cambiato drasticamente.

La dirigenza ha avuto la lungimiranza di confermare Thiago Motta, il quale ha dato fiducia e anche un gioco alla squadra che alla fine ha terminato in sedicesima posizione.

Il Torino invece è tornato a disputare una buona annata posizionandosi al decimo posto ed esprimendo un gioco a tratti divertente.

L'obiettivo di entrambe sarà quello di bissare i risultati ottenuti, possibilmente migliorando ulteriormente la propria posizione.

Udinese e Verona

Terminiamo il nostro articolo con le ultime due squadre che parteciperanno alla Serie A 2022-2023: Udinese e Verona.

I friulani hanno terminato al dodicesimo posto grazie a una grande solidità e al valore dei singoli, che ora però rischiano di partire.

Il Verona ha disputato una stagione straordinaria guidato da Tudor che ora però sembra destinato a lasciare il club veneto.

Non sarà semplice per nessuna delle due riconfermarsi su questi livelli ma sarà l'obiettivo della prossima stagione per entrambe.