Il Ftse Mib disegna una white spinning top dopo che la Banca Centrale Europea ha lasciato i tassi fermi ed ha confermato le indicazioni sulla fine della politica degli stimoli monetari. L’indice archivia la quinta settimana positiva nelle ultime 6 caratterizzata da un consolidamento sotto area 25.000 a causa di una serie di eventi che abbiamo analizzato qui.

Martedì comincia la stagione dei dividendi a Piazza Affari con otto aziende del Ftse Mib, tre del MidCap e una dell’Euronext Growth Milan che staccheranno la loro cedola. Protagonisti saranno i titoli della galassia Agnelli-Elkann. A staccare la cedola arrivano infatti Cnh Industrial (28 centesimi), Ferrari (1,362 euro) e Stellantis (1,04 euro).

Nel comparto bancario a dominare la scena sono Banca Mediolanum, Banco Bpm e Unicredit. La prima, martedì 19 aprile, stacca il saldo del dividendo pari a 35 centesimi. Sommando alla cifra l’acconto già versato (23 centesimi), si ottengono una cedola complessiva pari a 58 centesimi e un dividend yield del 7,57%. Elevato anche il rendimento di Banco Bpm (6,23%), a fronte di un dividendo pari a 19 centesimi per azione.  Tra gli otto titoli del FtseMib che staccano il dividendo il 19 aprile ci sono infine Campari (0,06 euro) e Prysmian (0,55 euro).

Operativamente dopo aver liquidato in ottimo profitto la posizione su IVECO, rimaniamo con 2 posizioni in portafoglio e attendiamo chiari segnali grafici per incrementare l’esposizione.

Tra i titoli interessanti per la prossima seduta, segnaliamo:

  • MARR
  • INTERPUMP
  • LEONARDO
  • ITALGAS
  • GENERALI
  • DIASORIN
  • MFE B