Bonus mobili anche per il frigorifero comprato online: i chiarimenti dall’AdE

Si può usufruire del bonus mobili anche per gli acquisti online senza fattura, ma a queste condizioni.

Arrivano nuovi importanti chiarimenti sul bonus mobili 2023 da parte dell’Agenzia delle Entrate.

L’agevolazione per risparmiare sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici, solo per coloro che hanno effettuato interventi di ristrutturazione sull’immobile, è possibile anche nel caso di acquisti online senza fattura.

I chiarimenti sono arrivati durante l’edizione del 26 gennaio di Telefisco 2023 organizzato da Il Sole 24 Ore. L’Agenzia ha risposto alle domande dei contribuenti e, nello specifico, a un interrogativo in merito alla possibilità di usufruire dell’agevolazione fiscale anche nel caso di un frigorifero acquistato online, senza fattura.

La risposta è stata positiva, ma solo a determinate condizioni. Ricordiamo, infatti, che per usufruire del bonus mobili ci sono alcuni requisiti da rispettare.

Vediamo, allora, come l’Agenzia delle Entrate ha risposto ai dubbi dei contribuenti e, in particolare, quando è possibile accedere al bonus mobili per mobili ed elettrodomestici acquistati su internet.

Bonus mobili anche per gli acquisti online: come funziona nel 2023

Il bonus mobili, la detrazione del 50% sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici, può essere richiesto anche nel 2023. Come già successo negli scorsi anni, però, sono stati apportati alcuni cambiamenti.

In particolare, per quest’anno è possibile usufruire dell’agevolazione, ma solo nel limite massimo di 8.000 euro (lo scorso anno, l’importo massimo era stato fissato a 10.000 euro). Soglia che, a partire dal 2024, diminuirà ulteriormente, arrivando a un massimo di 5.000 euro.

Il bonus mobili è accessibile solo da coloro che hanno effettuato lavori di ristrutturazione e intendono risparmiare sui costi per le spese di mobili ed elettrodomestici destinati ad arredare l’immobile ristrutturato.

Bonus mobili per acquisti online: documenti, modalità di pagamento e spese ammesse

Tra le diverse condizioni che danno la possibilità di usufruire dell’agevolazione fiscale, il contribuente deve fare attenzione a tre fattori: la documentazione da conservare (che prova gli acquisti effettuati), le modalità di pagamento previste e l’elenco dei beni che danno accesso al bonus mobili.

Per quanto riguarda il primo punto, come abbiamo spiegato in questo approfondimento, diversi sono i documenti da conservare se si intende beneficiare della detrazione. Non solo quelli relativi all’inizio della data dei lavori di ristrutturazione, ma anche la documentazione relativa al pagamento di mobili ed elettrodomestici acquistati, per esempio le fatture.

I pagamenti possono essere effettuati esclusivamente con modalità di pagamento tracciabile. Non si può, quindi, accedere al bonus mobili se il pagamento è stato effettuato in contanti e nemmeno con assegni bancari.

In merito all’ultimo punto, è anche fondamentale che i beni acquistati facciano parte dell’elenco delle spese ammesse al bonus mobili. In particolare, restrizioni sono fissate per gli elettrodomestici: frigoriferi, lavatrici e altri grandi elettrodomestici devono rientrare in determinate classi energetiche per far sì che chi li ha acquistati possa beneficiare della detrazione.

Bonus mobili anche per il frigorifero comprato online: i chiarimenti dell’Agenzia delle Entrate

Importanti chiarimenti sono arrivati in merito a elettrodomestici e mobili acquistati online.

Nel dettaglio, l’Agenzia ha risposto a una domanda riguardo l’acquisto di un frigorifero su internet, senza fattura.

La buona notizia è che, come chiarito dall’AdE, è possibile usufruire dell’agevolazione anche nel caso di elettrodomestici acquistati via internet, ma solo se si rispettano alcune condizioni.

In particolare, si deve comunque dimostrare che il prodotto acquistato rispetti tutti i parametri dei beni che rientrano nell’elenco delle spese ammesse e che l’acquisto sia stato compiuto con una delle modalità di pagamento previste.

Bonus mobili anche per il frigorifero comprato online: le condizioni per beneficiare della detrazione

Nel caso del frigorifero, per esempio, sappiamo che si può accedere al bonus mobili solo qualora quello acquistato rientri tra quelli con classe non inferiore alla F (la stessa cosa vale anche per i congelatori).

È proprio questo uno dei motivi per cui, secondo quanto detto dall’Agenzia delle Entrate, si può beneficiare del bonus mobili anche per il frigorifero comprato online senza fattura solo se:

  • la ricevuta d’acquisto riporta la natura, la qualità e la quantità del bene acquistato (quindi, prendendo in esempio il frigorifero, dovrà essere dimostrato che si tratta di un frigo di classe non inferiore alla F);

  • la modalità di pagamento rientra tra quelle previste e dalla ricevuta si evince che il titolare della carta con la quale è stato comprato il frigorifero sia lo stesso che andrà a beneficiare dell’agevolazione.

Dunque, se si rispettano queste due condizioni c’è la possibilità di acquistare mobili ed elettrodomestici anche online e senza fattura.

Federica Antignano
Federica Antignano
Aspirante copywriter, classe 1993. Curiosa di SEO, trascorro la maggior parte del mio tempo a scrivere, in ogni sua declinazione. Mi sono diplomata in lingue presso il liceo statale Pasquale Villari di Napoli. Ho inizialmente lavorato in una start up, cominciando a scrivere per vendere e ora continuo ad affinare le mie capacità attraverso corsi e tanti tanti libri sulla pubblicità e sul digital marketing. Con il tempo ho scoperto anche l'interesse verso lo scrivere per informare e questo è il motivo per cui oggi sono felice di far parte del team di redattori di Trend-online.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate