Mondo Convenienza, sanzione di oltre 3 milioni di euro dall’Antitrust. Cos’è successo

Perché Mondo Convenienza ha ricevuto una sanzione di oltre 3 milioni di euro? I dettagli sull’indagine dell’Antitrust.

Una delle notizie più recenti riguardante il marchio Mondo Convenienza è quella legata ad una sanzione piuttosto salata per l’indagine rilevata dall’Antitrust.

Si tratta di una sanzione di ben 3 milioni e 200 mila euro irrogata dall’Autorità garante della concorrenza e del mercato a Iris Mobili, appunto la società titolare del marchio Mondo Convenienza.

Ma quali sono le motivazioni legate all’indagine Antitrust sul marchio di Mondo Convenienza e perché l’azienda dovrà pagare una sanzione di oltre 3 milioni di euro? Ne parliamo nel dettaglio in questo articolo.

Mondo Convenienza: arriva la sanzione di oltre 3 milioni di euro

A seguito di migliaia di proteste e segnalazioni portate avanti da tantissimi consumatori italiani, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di infliggere a Iris Mobile, la società titolare del marchio Mondo Convenienza, una multa dall’importo pari a 3 milioni e 200 mila euro.

Le motivazioni legate alla sanzione riconosciuta dall’Antitrust a Mondo Convenienza riguarda l’adozione di pratiche scorrette da parte della catena italiana che si occupa della consegna e del montaggio di mobili e oggetti di arredamento.

In particolare, le indagini portate avanti da parte dell’Autorità hanno rilevato una condotta illecita per quanto riguarda le fasi di consegna e di montaggio dei mobili e degli oggetti di arredo, che hanno visto i consumatori impossibilitati a poter fruire correttamente dei servizi di post-vendita.

Ricordiamo che l’Agcm aveva avviato l’indagine sulle pratiche scorrette di Mondo Convenienza già a partire dall’inizio di ottobre dello scorso anno.

Mondo Convenienza: la nota sull’indagine dell’Antitrust

Proprio in merito alla sanzione inflitta a Mondo Convenienza di oltre 3 milioni di euro, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di chiarire alcuni punti all’interno del comunicato stampa pubblicato in data 28 marzo 2024.

A questo proposito, si legge che la decisione di infliggere tale sanzione a Iris Mobili S.r.l., in quanto titolare del marchio Mondo Convenienza, è dovuta al fatto che tale marchio: 

ha consegnato prodotti non completi o non corrispondenti agli ordini e ha ostacolato i consumatori che presentavano reclami o richiedevano assistenza.

Inoltre, viene precisata la natura dei comportamenti considerati illegittimi, specificando che: 

Pur consapevole dell’elevato numero di consegne di prodotti non completi e non corrispondenti agli ordini o non in perfette condizioni di utilizzo, la società non ha adottato comportamenti idonei a risolvere questi problemi, violando così l’obbligo di diligenza professionale previsto dal Codice del Consumo.

Al contempo, tra le motivazioni alla base della decisione dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per la multa di oltre 3 milioni di euro inflitta a Mondo Convenienza ci sarebbe anche l’aver ostacolato i diritti dei consumatori, andando a prevedere delle tempistiche piuttosto ristrette per quanto riguarda la possibilità di fare reclamo.

Tra le altre cose, i consumatori si sarebbero visti limitatati nel diritto di poter ottenere la sostituzione dei prodotti stessi oppure l’eventuale restituzione degli importi pagati per tali prodotti. 

La replica di Mondo Convenienza sull’indagine

In merito alla decisione dell’Antitrust di infliggere una sanzione di oltre 3 milioni di euro a Mondo Convenienza, l’azienda che si occupa della consegna e del montaggio di prodotti di arredamento e mobili ha deciso di rilasciare un comunicato stampa.

All’interno della recente nota, si legge che: 

Mondo Convenienza prende atto della sanzione che è stata comminata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nonostante siano stati forniti, con grande impegno e con spirito di collaborazione, tutti gli elementi necessari a dimostrare la correttezza del proprio operato.

A proposito della sanzione a Mondo Convenienza, ti consigliamo di leggere anche il seguente articolo: Maxi multa per Mondo convenienza, gravi violazioni: ecco cosa è successo.

Viviana Vitale
Viviana Vitale
Aspirante giornalista e social media manager freelance, classe 1995. Le mie più grandi passioni sono la scrittura e il marketing digitale. Sono state proprio queste a portarmi oggi a far parte del team di redattori di Trend-online e a collaborare come professionista della comunicazione con varie aziende italiane.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate