Allarme latte per neonati: ritirati alcuni lotti di una nota marca per separazione di fase

Una nota marca di latte per bambini ha annunciato il ritiro di alcuni lotti dal mercato, in quanto potrebbe verificarsi una separazione di fase. Ecco i lotti in questione e i rischi per la salute.

latte-neonati-pericoloso-marca-lotti-ritirati

Negli ultimi giorni, il Ministero della Salute ha ordinato il ritiro di alcuni lotti di latte di crescita, destinato ai neonati, in quanto pericoloso per la salute. Ecco dunque i lotti in questione, la marca e i possibili rischi per la salute.

Marca e numero dei lotti del latte ritirato dal mercato perché pericoloso per la salute

I lotti di latte che sono stati ritirati appartengono alla marca Humana 3, del marchio Humana Italia Spa, appartenente all'azienda Pinzgau Milch Produktions GmbH. I lotti in questione sono stati prodotti nello stabilimento di Saalfeldnerstraße 2, a Maishofen, in Austria (marchio di identificazione AT-50164 EG).

I supermercati che hanno segnalato al Ministero della Salute il rischio di separazione di fase sono stati Bennet, Il Gigante, Coop, Esselunga, Iperal, UNes e Carrefour, in particolare della zona di Roma.

Il prodotto è nello specifico il latte di crescita Humana 3, in bottiglie da 470 ml con numeri di lotto 222801 e 222802 e il termine minimo di conservazione (Tmc) 16/08/2023.

Il latte di crescita è un prodotto specifico rivolto ai bambini di età compresa fra il primo e il terzo anno di vita, nel caso il bambino non potesse più usufruire del latte materno.

A partire dal latte vaccino, il latte di crescita è ottenuto addizionando un numero maggiore di proteine, mentre grassi e proteine sono piuttosto simili ai livelli del latte materno.

Inoltre, il latte di crescita presenta una maggiore quantità di vitamine, ferro e sali minerali, consentendo lo sviluppo completo del bambino.

Nel caso si fosse acquistato un prodotto appartenente ad uno dei lotti indicati, è consigliato riportarlo al supermercato e di evitare la consumazione.

Leggi anche: Nuovo Bonus da 400€ alle famiglie con figli entro quest'età. Solo con domanda alla Regione

Cos'è la separazione di fase e quali sono i rischi per la salute dei neonati

Per separazione di fase si intende il mancato mescolamento della componente acquosa del latte e di quella grassa. Tale processo avviene di solito in fase di preparazione, quando possono verificarsi errori nell'aggiunta di un emulsionante alla formula.

Com'è noto, infatti, normalmente le componenti grasse e quelle acquose non si mescolano fra loro (pensiamo banalmente all'olio e all'acqua), per cui per ottenere un risultato omogeneo è necessario inserire appositi emulsionanti.

Il lattante a cui venga somministrato del latte i cui le due componenti sono separate, finirebbe quindi per bere solo la componente acquosa del latte, senza assumere quindi i grassi e le proteine necessari al suo completo e corretto nutrimento.

I rischi per la salute non sono quindi preoccupanti, ma nel caso in cui non ci si accorgesse tempestivamente di questo fenomeno, il neonato rischierebbe di restare di fatto a digiuno.

Leggi anche: Come risparmiare sulle spese per neonati tra pannolini, cibo, giochi e molto altro