L'ultima seduta della settimana si è conclusa in rally per Daneli & C. che dopo quattro sessioni consecutive in ribasso ha trovato gli spunti giusti per risalire la china, peraltro con una certa vivacità.

Danieli in rally

Il titolo, dopo essersi lasciato alle spalle la sessione di giovedì scorso con un calo di quasi un punto e mezzo percentuale, prima del week-end è scatto in avanti.

Danieli & C. si è fermato venerdì in chiusura a 19 euro, con un rally del 3,04% e circa 35mila azioni scambiate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 70mila.

Danieli: nuovo ordine rilevante dagli Stati Uniti

Il titolo è scattato in avanti dopo che Pacific Steel Group, un produttore di acciaio per cemento armato indipendente, leader negli Stati Uniti, ha commissionato a Danieli un nuovo impianto minimill (MIDA) da costruire a Mojave in California.

Il nuovo impianto avrà una capacità produttiva di 0,38 milioni di tonnellate all'anno di tondini di acciaio e sarà dotato della tecnologia ibrida di Danieli che permette il collegamento diretto dell’impianto a fonti di energia rinnovabili.

Pacific Steel Group ha sottolineato che il nuovo impianto aiuterà a ridurre le emissioni di CO2 attraverso il livello di efficienza best-in-class e l’utilizzo dell’energia da fonti rinnovabili. L’impianto è atteso entrare in funzione a partire dall’inizio del 2025.

Pacific Steel ha indicato che il valore complessivo dell’investimento è di 350 milioni di dollari mentre, secondo diverse fonti giornalistiche italiane, la quota parte di Danieli è di circa 170 milioni di dollari, pari al 5% della raccolta ordini attesa per il 2022.

Danieli: Equita SIM commenta la commissione di Pacific Steel Group

Gli analisti di Equita SIM parlano di un altro ordine importante vinto da Danieli negli Stati Uniti, dopo quello da 650 milioni di dollari per Nucor che conferma il crescente interesse per le tecnologie leader nel settore siderurgico di Danieli.

Continua l’ottimo momentum della raccolta ordini della divisione Plant-making con la società che in un recente roadshow con la SIM milanese ha indicato che sta lavorando su diversi tenders di grosse dimensioni.

Danieli: nuovo ordine dall'India

Sempre la scorsa settimana Danieli si è aggiudicato un altro ordine, questa volta dall'India.  

Il gruppo siderurgico JSW Steel ha ordinato alla società italiana due linee di raddrizzatura per laminati di acciaio completamente automatizzate e ad alta produttività per il proprio impianto Salem Works in India.

La soluzione proposta da Danieli consentirà a JSW Steel di beneficiare di risparmi fino al 15% del consumo di energia e di migliorare i tempi di setup dell’intera linea produttiva.

Danieli: la view di Equita SIM

Non sono stati forniti i dettagli sulla dimensione dell’ordine che tuttavia gli analisti di Equita SIM ritengono essere di piccola entità.

Anche quest'ordine conferma l’ottimo momentum della raccolta ordini della divisione Plant-Making di Danieli, con particolare attenzione dei clienti verso soluzioni in grado di ottimizzare la produzione degli impianti e ridurre i consumi energetici.

Resta immutata la view positiva di Equita SIM che sul titolo ha una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 32 euro.