ERG di nuovo in rosso. Broker rivedono target e rating

ERG ha chiuso in negativo, penalizzato dal nuovo taglio di Intesa Sanpaolo, che però non è una mossa isolata.

La seduta odierna si è conclusa con il segno meno per ERG che, dopo il timido rimbalzo della vigilia, è tornato a perdere terreno.

ERG in rosso sul Ftse Mib

Il titolo, archiviata la sessione di ieri con un rialzo dello 0,33%, oggi è caduto nuovamente nella rete dei ribassisti.

A fine giornata, ERG si è fermato 23,76 euro, con una flessione dell’1,57% e volumi di scambio vivaci, visto che sono transitate sul mercato oltre 800mila azioni, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco meno di 500mila.

Il titolo oggi ha accusato la peggiore performance nel settore utility e ha occupato una delle ultime posizioni nel paniere delle blue chip.

A distanza di una settimana dalla presentazione dei risultati del 2023, ERG continua a rimanere sotto la lente del mercato e delle banche d’affari, che in molti casi hanno rivisto la valutazione del titolo.

ERG bocciato da Equita SIM

Dopo la diffusione dei risultati del 2023 e delle nuove guidance di gruppo, gli analisti di Equita SIM hanno deciso di bocciare ERG.

La raccomandazione è stata rivista da ”buy” a “neutral”, con un prezzo obiettivo tagliato del 5% a 29 euro.

Gli analisti hanno spiegato che il target Ebitda 2026 di Erg rimane sfidante rispetto alla loro stima di 620 milioni di euro.

Nel breve gli esperti non vedono catalizzatore, con il secondo trimestre stagionalmente debole sui prezzi energia in ragione della bassa domanda elettrica alla fine della stagione termica.

La SIM milanese si attende una revisione del consensus nel periodo 2024-2026 del -7%-8% a livello di Ebitda.

Nonostante l’attuale prezzo del titolo sconti già uno scenario conservativo sui prezzi energia e malgrado l’approvazione del decreto FER-X sia un potenziale catalizzatore per il titolo, gli analisti ritengono che nei prossimi mesi prevarrà ancora l’incertezza sull’evoluzione dei power prices nel medio periodo, la revisione significativa delle stime di consensus e l’andamento dei tassi ancora elevato che limita le opportunità di crescita in ragione dell’obiettivo di mantenimento del credit rating.

ERG: un downgrade anche da Mediobanca Research

Una bocciatura per ERG è arrivata anche da Mediobanca Resesarch, che ha modificato il rating da “outperform” a “neutral”, con un fair value a 28 euro.

Gli analisti hanno richiamato l’attenzione sul fatto che la guidance 2024 ha mostrato una sensibilità maggiore del previsto ai prezzi dell’energia.

ERG: Intesa Sanpaolo taglia ancora

Anche Intesa Sanpaolo ha rivisto la valutazione di ERG, riducendola peraltro per la seconda volta in pochi giorni, da 32,5 a 28,6 euro, con una raccomandazione “buy” invariata.

Gli analisti ritengono che il titolo abbia già scontato i driver negativi e vedono margini di upside rispetto ai prezzi correnti a Piazza Affari.

ERG: una sforbiciata anche da Stifel

Anche i colleghi di Stifel hanno ribadito il rating “buy” su ERG, tagliando però il target price da 33,8 a 27,4 euro.

Il broker ha spiegato che i conti del gruppo sono stati positivi, mentre ha deluso la guidance di Ebitda per l’anno in corso.

Davide Pantaleo
Davide Pantaleo
Davide Pantaleo da quasi un ventennio si occupa di Borsa e Finanza. Dopo aver svolto per diversi anni l'attività di promotore finanziario in Italia e all'estero, nel 2005 entra nel team di Trend-online con l'incarico di redattore.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate