Ftse Mib: ombre di ribasso. Banco BPM e Stellantis buy?

Il Ftse Mib rischia un attacco ribassista di una importante supporto, sotto cui ci sarà un'accelerazione delle vendite. La view di Roberto Scudeletti.

Image

Di seguito riportiamo l’intervista sull’indice Ftse Mib e su alcune delle blue chips quotate a Piazza Affari, con domande rivolte a Roberto Scudeletti, trader indipendente e titolare del sito www.prtrading.it.

Il Ftse Mib è ingabbiato tra i 25.000 e i 25.500 punti: cosa aspettarsi nel breve?

Alcune configurazioni grafiche dell’indice Ftse Mib danno come indizio una possibile ombra di ribasso sull’estate appena iniziata per la Borsa italiana.

Nel breve, sotto i 25.200 punti di Ftse Mib potremo assistere ad un attacco ribassista della zona di supporto giornaliera e settimanale tra 25.045 e 24.900 punti circa, sotto la quale si avrà una accelerazione delle vendite, con obiettivo intermedio in area 24.710-24.680 e finale l’importante zona di supporto tra la media a 100 periodi giornaliera e l’analoga a 24 periodi settimanale a 24.480-24.210 punti, la cui tenuta dovrebbe favorire un pronto riscatto.

Viceversa, solo sopra area 25.485-25.575 punti di Ftse Mib tornerà il sereno, con possibili rialzi in zona 25.720-25.780 prima di un nuovo attacco al massimo dell’anno a 25.927 punti, il cui superamento farà scattare una nuova gamba rialzista con primari obiettivi in area 26.385-26.455 circa.

Quali indicazioni ci può fornire in merito all’attuale impostazione di Bper Banca e Banco BPM?

BPER Banca, sulla tenuta di un fondamentale livello psicologico di prezzo intero ha effettuato una inversione rialzista percentualmente rilevante, con accelerazione finale quasi verticale e recente fase correttiva, tuttora in atto.

Sulla tenuta della soglia psicologica di 1 euro a novembre 2020, Bper Banca ha dato vita ad una buona risalita, caratterizzata da minimi e massimi crescenti, sino all’ultimo massimo relativo poco sopra 2,17 euro, con presente fase correttiva in zona 1,85-1,83 euro circa.

Nuovi progressi si avranno per Bper Banca sopra 1,965 euro, con supporti a 1,865-1,815 euro e resistenze a 2,105-2,215 euro.

Banco BPM era protagonista negli ultimi mesi di un furioso trend rialzista, che solo in parte rimedia ai crolli tipici del comparto bancario, con la botta finale della pandemia, da cui è risorto con una accelerazione verticale nelle ultime settimane, sino ad un livello di prezzo intero violato, ma non confermato e la conseguente attuale discesa.

Infatti, sulla tenuta di quota 1 euro di maggio 2020, Banco BPM ha dato vita ad un'ottima e robusta inversione caratterizzata da minimi e massimi crescenti, sino al recente top poco sopra i 3 euro, persi con la presente correzione verso 2,68-2,77 euro circa.

Ulteriori scenari rialzisti per Banco BPM sopra 2,91 euro, con supporti a 2,805-2,755 euro e resistenze a 3,065-3,18 euro.

Stellantis e CNH Industrial si sono mostrati deboli prima del week-end. Cosa può dirci di questi due titoli?

STELLANTIS è protagonista di un chiaro e bellissimo trend rialzista, caratterizzato da massimi e minimi crescenti, con recente impressionante accelerazione verticale e presente fase laterale correttiva.

Infatti, il titolo ha effettuato una favolosa inversione rialzista, con una breve pausa intorno ai 12 euro, esplosione positiva poco sopra i 17,50 euro ed attuale discesa a 16-16,85 euro circa.

Ulteriori scenari positivi per Stellantis, ma attenderei una correzione più importante, si avranno sopra i 16,91 euro, con supporti a 16,18 e 15,81 euro e resistenze a 18 e 18,81 euro.

CNH Industrial ha recentemente effettuato una vera e propria inversione rialzista, con recente accelerazione positiva sopra un livello di prezzo intero, purtroppo non confermato dalla attuale fase correttiva.

Infatti, sopra i 10 euro CNH Industrial ha continuato a conquistare nuovi obiettivi rialzisti, seppur inframmezzati da correzioni, sino ad arrivare poco sopra i 15 euro, con presente discesa verso 13-14,2 euro circa.

Un nuovo spunto rialzista per CNH Industrial si avrà sopra 14,30 euro, con supporti a 13,61 e 13,274 euro e resistenze a 15,31 e 16,08 euro.

Quali sono i titoli che sta seguendo più da vicino in questa fase di mercato? A quali consiglia di guardare ora?

Monitoriamo con attenzione: HERA, INTERPUMP, STM al rialzo e BANCA MEDIOLANUM, ENI, LEONARDO e MONCLER, al ribasso.