Anzianità contributiva, scopri come verificare i contributi INPS per andare in pensione

Tutti i cittadini possono verificare quanti contributi hanno versato per la pensione tramite l'estratto contributivo INPS: ecco come vederlo.

L’anzianità contributiva è la somma di tutti i contributi previdenziali versati da un lavoratore nell’arco della propria carriera per poter accedere alla pensione futura. Conoscere a quanto ammonta la propria anzianità contributiva è fondamentale per capire quando e come si potrà andare in pensione.

Scopriamo insieme come verificare i contributi versati fino a oggi per andare in pensione e come funziona l’estratto contro contributivo dell’INPS.

Come verificare i propri contributi ai fini pensionistici?

Molti lavoratori prossimi alla pensione potrebbero essere interessati a capire come e quando possono lasciare il lavoro: per saperlo bisogna verificare i propri contributi versati ai fini pensionistici.

Lo strumento utile a tal fine è l’estratto contributivo INPS, ovvero un riassunto di tutte le settimane di contribuzione versate nell’arco della propria carriera.

In base alle tipologie e contratti di lavoro di ciascun lavoratori, gli importi e i periodi possono variare: a seconda del numero di contributi annuali versati (anzianità contributiva) e in base alla propria età anagrafica, è possibile scegliere una delle opzioni o finestre attive per lasciare il lavoro e andare in pensione.

Come posso vedere i miei contributi INPS?

Per vedere nel dettaglio il proprio estratto contributivo INPS e capire quanti contributi previdenziali sono stati versati nel corso della propria carriera occorre accedere al sito web dell’INPS: per farlo puoi utilizzare le credenziali SPID, CIE o CNS.

Dopo aver effettuato l’accesso, clicca sulla sezione “Estratto Conto Contributivo” all’interno del Fascicolo Previdenziale del Cittadino per entrare nell’area dedicata: da qui potrai verificare attentamente i contributi accreditati presso le diverse gestioni previdenziali. 

Se non sei in grado di accedere in autonomia, puoi verificare la tua anzianità contributiva anche tramite il portale web dell’INPS o rivolgendoti a un Patronato.

Come calcolare gli anni di contributi?

Una volta visualizzato l’estratto contributivo INPS, per calcolare gli anni di contributi che hai versati sino ad ora dovrai utilizza come unità di misura le settimane lavorative.

Per determinare l’anzianità contributiva, quindi, è necessario sommare tutte le settimane lavorate e dividere il totale per 52, che corrisponde al numero di settimane presenti in un anno.

Questo calcolo è utile per determinate categorie di lavoratori:

  • lavoratori dipendenti iscritti all’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO);

  • le gestioni speciali dei lavoratori autonomi, per esempio quelle di artigiani e commercianti.

dipendenti pubblici e altri fondi sostitutivi devono calcolare l’anzianità in base ai giorni di servizio prestati in un anno (composto da 360 giorni).

Infine, per i lavoratori iscritti alla gestione separata dell’INPS e per i lavoratori delle casse professionali, l’anzianità si calcola considerando i mesi interi, mentre per i lavoratori agricoli, dello spettacolo e sportivi professionisti, si tiene conto dei giorni dell’anno solare.

Quanti anni di contributi servono per andare in pensione?

Sono numerose le finestre di accesso alla pensione nel 2024, ma è lecito chiedersi quanti anni di contributi servono per lasciare il lavoro.

Le finestre attualmente disponibili per andare in pensione sono:

  • pensione di anzianità con 67 anni di età e almeno 20 anni di anzianità contributiva;

  • Quota 103, con 62 anni di età e 41 di contributi;

  • Opzione donna, con 59, 60 o 61 anni di età a seconda che la donna abbia o meno dei figli, e 35 anni di contributi;

  • APE sociale, con 63 anni e 5 mesi di età e 36 anni di contributi.

Laura Pellegrini
Laura Pellegrini
Redattore, classe 1998.Sono veronese di nascita e milanese d'adozione. Mi sono Laureata in Comunicazione e Società presso l'Università degli Studi di Milano e sono da sempre appassionata di giornalismo e attualità. Entrata nel mondo dell'informazione grazie a uno stage curricolare, ho svolto per due anni l'attività di redattore e social media manager. Attualmente collaboro da remoto con Trend-online, la testata grazie alla quale ho lanciato il mio primo e-book, e con altre testate per la sezione di attualità. La mia ambizione principale è quella di costruire una carriera internazionale.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
761FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate