Sondaggio sulle intenzioni di voto di Demopolis. Il centrodestra allunga ancora. Vediamo chi cresce e chi cala.

A circa 40 giorni dalle Elezioni Politiche, il centrodestra, trainato da Fratelli d’Italia, incrementa il proprio vantaggio sul centrosinistra. Il distacco misurato tra le 2 coalizioni è oggi di circa 15 punti: un dato che pesa in modo significativo sull’attribuzione dei seggi nella quota uninominale, prevista dall’attuale legge elettorale Rosato. E' questa la fotografia scattata dal Barometro Politico dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.

Analizzeremo successivamente una elaborazione realizzata in collaborazione tra Youtrend e Istituto Cattaneo sulla suddivisione dei seggi tra le coalizioni. Infine un sondaggio divulgato dalla Lega di Matteo Salvini realizzato dal professor Enzo Risso. Vediamo tutti i dati.

Elezioni Politiche 2022, Fratelli d'Italia primo partito al 24,3%

Per l'analisi Demopolis se ci si recasse ora alle urne i risultati sarebbero questi: Fratelli d’Italia sarebbe con il 24,3% primo partito, un punto e mezzo in più del Partito Democratico, attestato al 22,8%. Al terzo posto, al 15,2%, la Lega; al 10,6% il Movimento 5 Stelle.

La rilevazione è stata effettuata su un campione nazionale di 1.206 intervistati, statisticamente rappresentativo dell’universo della popolazione italiana maggiorenne, stratificato per aree geografiche di residenza, genere e fascia di età.

Elezioni Politiche 2022, le tendenze dei principali partiti negli ultimi 15 giorni: ecco chi sale e chi scende

Da notare che con più ci si avvicina all'appuntamento elettorale, occorre analizzare anche quelle che sono le tendenze dei partiti. Se in crescita o in calo. Fratelli d'Italia dato al 24,3% fa registrare un aumento dello 0,3% rispetto all'ultima rilevazione che era stata effettuata in data 28 luglio.

Seconda posizione per il Partito Democratico di Enrico Letta al 22,8%. La tendenza in questo caso negli ultimi 15 giorni è negativa visto che si registra un meno 0,4%. 

La Lega di Matteo Salvini è data al 15,2%. Crescita di quasi un punto percentuale, per la precisione + 0,9%, dal 28 luglio. Quarta posizione per il Movimento 5 Stelle che è dato al 10,6% e anche in questo caso come per la Lega c'è una crescita dell'1% negli ultimi 15 giorni.

Elezioni Politiche 2022, sondaggio Demopolis: le rilevazioni sugli altri partiti. L'unione Renzi-Calenda quotata al 5,3%

Detto di Fratelli d'Italia, Lega, Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, vediamo ora le percentuali che vengono attribuite da Demopolis alle altre forze politiche. 

Quinto partito italiano è Forza Italia che è data al 6,8% con un leggerissimo rialzo negli ultimi 15 giorni dello 0,1%.

Sesto partito italiano è l'unione tra Azione e Italia Viva. La neonata lista unica tra i partiti di Carlo Calenda e Matteo Renzi è quotata nei sondaggi al 5,3%.

Questo dato andrà monitorato con  attenzione perchè come noto i due partiti si presenteranno insieme in una lista unica non unita ne al centrodestra ne al centrosinistra e quindi per avere rappresentanza in parlamento deve superare il 3%.

Ovviamente non ci sono comparazioni con la precedente analisi della situazione visto che Azione e Italia Viva non erano "pesate" in maniera congiunta.

4,1% è il dato che viene attribuito all'unione tra Verdi e Sinistra Italiana. La formazione di Angelo Bonelli e Nicola Fratoianni ha un trend in crescita dello 0,9% nelle ultime 2 settimane.

Per il sondaggio, a circa sei settimane dal voto, si attestano per il momento tra il 2 e il 3 per cento Italexit di Gianluigi Paragone, +Europa di Benedetto Della Vedova e Emma Bonino e Impegno Civico di Bruno Tabacci e di Luigi Di Maio.

Elezioni Politiche 2022, la nuova simulazione Youtrend sui collegi: se Renzi e Calenda fanno il boom possono togliere qualche seggio al centrodestra

YouTrend in collaborazione con l’Istituto Cattaneo ha diffuso una nuova simulazione sui collegi uninominali del Rosatellum. Il centrodestra sembra favorito per la conquista della maggioranza dei collegi.

La situazione attuale alla Camera vede 114 collegi con una chiara tendenza favorevole al centrodestra, ma fino a 14 seggi potrebbero tornare contendibili se il ticket Calenda-Renzi crescesse fino al 10% dei consensi sottraendo 4 punti ai partiti guidati da Meloni, Salvini e Berlusconi.

Al Senato, dove i collegi uninominali sono più grandi, sarebbero solo 5 i collegi dove il terzo polo sarebbe decisivo: a Roma, in Toscana e in Romagna.

Al Senato la situazione attuale vede 57 collegi con una chiara tendenza favorevole al centrodestra, ma fino a 8 potrebbero tornare contendibili se il ticket Calenda-Renzi crescesse fino al 10% dei consensi sottraendo 4 punti ai partiti guidati da Meloni, Salvini e Berlusconi.

Elezioni 2022, il sondaggio divulgato da Matteo Salvini

La Lega cresce nei sondaggi, che confermano un trend positivo per il partito di Matteo Salvini ormai da qualche settimana

L’ultima rilevazione che va in questa direzione - spiega un comunicato del Carroccio postato anche dallo stesso Salvini sui suoi social - è di Enzo Risso: tra il 5 agosto e il 12 agosto, la Lega è salita dello 0,6% passando dal 14,1% al 14,7%. In generale, per Risso, il valore complessivo del centrodestra è al 45,3% contro il 30,6% della somma dei partiti di centrosinistra.