C’è ancora tempo fino al 31 maggio, per richiedere questo nuovo bonus 747€ messo a disposizione delle famiglie italiane. Si tratta in effetti di un bonus nuovo di zecca, dal momento che prima del 2022 non esisteva.

E non è il Governo a prevederlo. Infatti, pur facendo parte dei nuovi bonus bollette in favore dei nuclei familiari con Isee basso, si tratta di un’agevolazione prevista da un ente privato e proprio perché lo Stato non ha previsto alcun tipo di rimborso per i cittadini che hanno deciso di avere un impianto di riscaldamento di questo genere, in casa.

L’impianto in questione è il teleriscaldamento e il gruppo societario che si occupa di questi servizi è l’Iren.

Tutti coloro che ne usufruiscono, nonostante l’aumento delle spese in bolletta, sono rimasti fuori dagli incentivi governativi. 

Motivo per cui l'Iren ha deciso di istituire questo nuovo bonus 747€, una tantum vale a dire erogato una volta soltanto.

I requisiti principali sono l’Isee basso e la residenza in alcune specifiche città.

Ecco i dettagli.

Nuovo bonus 747€ in denaro per le famiglie! Arriva il bonus Iren 2022

Ribattezzato anche bonus teleriscaldamento 2022, si tratta di un vero e proprio rimborso di denaro in favore di tutti coloro che hanno scelto questo tipo di impianto, gestito dal gruppo Iren, per la propria abitazione.

L’erogazione del bonus 747€ spetta a tutte le famiglie in grado di soddisfare specifici requisiti di idoneità. L’annuncio è arrivato nei primi giorni di maggio e la scadenza è ormai prossima. Infatti bisogna inviare la domanda entro e non oltre il 31 maggio 2022.

Per molte persone, il teleriscaldamento può risultare assolutamente sconosciuto ma, in alcune zone dell’Italia invece, è un genere di impianto per il riscaldamento domestico alquanto diffuso. 

Si tratta, nella fattispecie, di una rete di tubazioni coibentate per il trasporto a distanza di calore ad uso riscaldamento, raffrescamento e produzione di acqua calda sanitaria. 

Un sistema semplice, pulito, economico e sicuro per climatizzare gli edifici, siano essi ad uso residenziale che destinati a servizi.

I vantaggi di questo genere di impianto sono numerosi, a partire dal fatto che è in grado di generare energia pulita, abbattendo dunque l’utilizzo di combustibili fossili per produrre calore ed energia.

Nonostante il suo utilizzo quotidiano da parte di molte famiglie, il teleriscaldamento non riguarda però l’intero territorio nazionale e, di conseguenza, non tutte le famiglie possono beneficiare di tale bonus 747€.

Ecco dove è attiva la misura in favore delle famiglie interessate, resa disponibile dal gruppo societario Iren.

Bonus 747€ Iren per il teleriscaldamento: requisiti e beneficiari

Iniziamo col circoscrivere le zone in cui il bonus teleriscaldamento 2022 è attivo fino al 31 maggio.

Il Gruppo Iren ha annunciato che gli aventi diritto sono i residenti nei comuni di: Torino e provincia, Genova, Parma, Piacenza e Reggio Emilia.

La platea di beneficiari del bonus Iren sono dunque tutti quei clienti che dispongono di tale impianto di fornitura energetica per il proprio condominio, avendo sottoscritto regolare contratto per tale fornitura.

Nella fattispecie, il contratto deve prevedere teleriscaldamento centralizzato con servizio di ripartizione e contratto di teleriscaldamento centralizzato.

Ma non è tutto. Infatti, in accordo con le amministrazioni comunali e le associazioni di categoria, il gruppo societario ha stabilito anche una soglia di reddito massima per poter accedere al nuovo bonus 2022 per il teleriscaldamento, che è identica a quella attualmente prevista dal bonus sociale, vale a dire Isee inferiore a 12 mila euro.

Anche per ciò che concerne il bonus 747€ riservato solo a queste zone (così come in vigore per il resto d’Italia del resto), la soglia Isee si spinge fino a un massimo di 20 mila euro, nel caso in cui si tratti di nuclei familiari numerosi, con almeno quattro figli a carico.

Una volta accolta la domanda per ottenere il nuovo sconto in bolletta 2022, quali sono gli importi che spettano agli aventi diritto? La somma da 747€ infatti è quella massima prevista.

Vediamo i dettagli.

Bonus 747€ Iren: gli importi dello sconto diretto in fattura 

Gli importi dello sconto spettante a ogni famiglia, per ciò che concerne il nuovo bonus 747€ per il teleriscaldamento, variano a seconda della composizione del nucleo familiare.

Ecco quanto previsto dal gruppo Iren, in forma di contributo economico una tantum per il 2022:

  • 487 euro (pari ad un risparmio di 536 euro, con Iva al 10% inclusa) per le famiglie fino a quattro componenti
  • 679 euro (pari ad un risparmio di 747 euro, Iva al 10% inclusa) per le famiglie con più di quattro componenti.

Il bonus dunque si concretizza in un vero e proprio sconto che arriverà sulle bollette future. Una famiglia con due o tre figli ha diritto a circa 500 euro di sconto, sulle bollette del gas, fino a un massimo di circa 700 euro per chi invece ha più componenti che fanno parte del nucleo familiare.

Le domande, per poter beneficiare dell’agevolazione, si chiudono il 31 maggio. Il gruppo valuterà l’importo pagato dalla famiglia in questione, nel periodo compreso tra il 1° ottobre 2021 e il 31 maggio 2022. Questo per assicurarsi che la somma erogata con il bonus 747€ non sia più elevata di quanto in effetti sborsato per il riscaldamento domestico.

Bonus 747€ Iren: come presentare la domanda entro il 31 maggio

Il gruppo Iren ha deciso di istituire un bonus per aiutare le famiglie che hanno scelto questo genere di impianto di riscaldamento per le proprie abitazioni, proprio perché dimenticate dal Governo.

Il gruppo societario ha applicato inoltre uno sconto pari al 30% sulle forniture e ha concesso anche la possibilità di poter rateizzare le bollette nell’arco dei 12-24 mesi successivi.

Per non lasciarsi sfuggire il bonus a breve scadenza, è necessario innanzitutto collegarsi al sito del proprio comune di residenza e accedere con lo Spid.

Meglio non perdere tempo e predisporre in anticipo i vari documenti necessari. In primo luogo, il contratto di fornitura di energia sottoscritto a tempo debito e i codici cliente identificativi, che è possibile reperire dalla bolletta.

E sicuramente, trattandosi di un’agevolazione rivolta alle famiglie con Isee basso, è indispensabile avere a portata di mano un’attestazione Isee aggiornata e in corso di validità.

Una volta inoltrata la richiesta sul sito del comune di appartenenza, è quest’ultimo che la inoltra all’Iren, che accerta l’idoneità dei requisiti e invia comunicazione di eventuale accoglimento.

Teleriscaldamento Bonus 747€: domanda accolta, quando arriva lo sconto?

Tutto è già definito a monte, dal momento che sappiamo già che, stando alle disposizioni del gruppo societario Iren, l’applicazione dei primi bonus potrà avvenire non prima di tre mesi, dal momento in cui la domanda risulta accolta.

Facendo un rapido calcolo, inviando le domande entro il 31 maggio 2022, allora i bonus arriveranno a settembre.

Se per le tempistiche, questo è quanto previsto, piccole differenze ci saranno per ciò che riguarda le modalità di erogazione. Infatti, coloro che hanno un contratto di fornitura individuale, allora ricevono lo sconto direttamente nella bolletta. 

I condomini invece ricevono lo sconto nella bolletta condominiale ed è l’amministratore che gestirà il contributo.

Per maggiori informazioni, il consiglio è di rivolgersi al proprio fornitore di gas oppure di rivolgersi direttamente all'ufficio competente del proprio comune di appartenenza, indirizzando la propria richiesta via mail o contatto diretto per telefono.