Manolo Portanova, chi è il giocatore condannato in primo grado per violenza sessuale

Sul calciatore classe 2000 è in corso un procedimento giudiziario per violenza sessuale di gruppo: ecco chi è Manolo Portanova.

Manolo Portanova si è sempre dichiarato innocente verso tutte le accuse che gli sono state rivolte. Secondo le ricostruzioni delle indagini, la ragazza che avrebbe subito violenza avrebbe dichiarato fin da subito di voler consumare il rapporto con il solo Manolo e non con altre persone contemporaneamente come sarebbe successo. Il suo dissenso si sarebbe palesato fin dall’inizio e per tutta la durata della violenza di gruppo. Ecco chi è Manolo Portanova e in quale procedimento giudiziario è coinvolto.

Chi è Manolo Portanova: la carriera da giocatore

Manolo Portanova è figlio di Daniele, ex-calciatore che in passato ha vestito le maglie di Genoa, Napoli e Bologna tra le altre. Manolo inizia a giocare a calcio nelle giovanili della Lazio, dopodiché passa alla primavera della Juventus, con cui partecipa anche alla UEFA Youth League.

Dopo due anni viene aggregato alla seconda squadra dei bianconeri: con loro vince un campionato di Serie C, che per ora rappresenta l’unico trofeo della sua carriera. Nel mezzo fa il suo esordio nella massima serie durante l’ultima giornata di campionato nella stagione 2018-2019, subentrando a Emre Can. In quella partita mette a referto un assist per Moise Kean, che però viene annullato per fuorigioco. Dopo la vittoria del campionato di terza serie passa stabilmente nella prima squadra dei bianconeri, racimolando però solo 3 presenze: due in Serie A e una in Coppa Italia.

Come il padre, anche il destino di Manolo vede rossoblu: il Genoa bussa alla sua porta nel gennaio del 2021, sborsando per lui ben 10 milioni di euro. Nella sua prima stagione con il Grifone non trova spazio, ma già dall’anno successivo inizia a giocare con sempre maggiore continuità: in rossoblu segna il suo primo gol in Serie A. Il Genoa però viene retrocesso e Manolo fa in tempo a segnare un altro gol – stavolta nel campionato cadetto – prima di venir messo fuori rosa dopo la condanna di primo grado per violenza sessuale di gruppo. Il club ligure trova l’accordo per mandare in prestito Portanova alla Reggiana, squadra in cui milita tutt’ora.

Il procedimento giudiziario

Il 10 giugno 2021 Portanova viene sottoposto agli arresti domiciliari poiché accusato insieme al fratello, al cugino e a un suo amico di violenza sessuale di gruppo nei confronti di una ragazza. Lo stupro sarebbe avvenuto in un appartamento a Siena. Il giudice all’epoca ha rinviato a giudizio il calciatore. Durante l’udienza preliminare, l’avvocato di Portanova ha ottenuto il giudizio abbreviato, presentando come risarcimento per danni morali 130mila euro, divisi tra la vittima, la madre della vittima e l’associazione Donna chiama Donna di Siena. Portanova però si è sempre dichiarato innocente, nonostante la mossa del legale faccia presumere la colpevolezza dell’imputato.

Nel gennaio del 2024 il CONI – l’organismo di Governo dello sport in Italia – ha respinto la richiesta di radiare il calciatore o, in alternativa, quella di squalifica per 5 anni. “Sospensione termini di conclusione del giudizio disciplinare alla formazione del giudicato in sede penale, si legge nelle motivazioni. Ciò significa che il giocatore, per ora, potrà continuare a giocare fino a nuovo giudizio.

Portanova si è espresso così sull’accaduto:

Per la prima volta dopo tre anni non mi sono sentito solo. Per la prima volta si è riaccesa in me una piccola luce chiamata speranza. Nelle istituzioni, negli organi di giudizio e soprattutto speranza negli uomini, perché nonostante il male che ho ricevuto e che sto continuando a ricevere io continuo a credere nel bene. Oggi per la prima volta dopo tre anni sono stato giudicato da delle persone che consapevolmente leggendo le carte non hanno potuto fare altro che assolvermi.

“Non mi arrendo”, ha dichiarato alla fine del proprio sfogo sui social Portanova.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
769FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate