Chi è Michael Kayode: il giovane gioiello nato da genitori nigeriani ma italiano al 100%

Ecco chi è Michael Kayode, il giocatore della Fiorentina vittima di una gaffe della Serie A che lo chiama campione africano, ma è totalmente italiano.

Alla scoperta del giovane calciatore della Fiorentina che, partito dal basso e lottando, si sta prendendo la scena sui campi di Serie A. Ecco chi è il giocatore italiano, nato da genitori nigeriani, Michael Kayode e qual è stata la gaffe della Serie A.

Chi è Michael Kayode: l’ascesa del giovane terzino

Michael Olabode Kayode nasce il 10 luglio 2004, a Borgomanero, un comune in provincia di Novara. I suoi genitori sono nigeriani, ma lui vive e cresce in Italia. È alto 1,79 metri e gioca nel ruolo di terzino destro nella Fiorentina.

Nel 2014, a 10 anni, inizia a giocare nella Juventus. Tuttavia, all’età di 16 anni, viene scartato dalla rosa perché non considerato abbastanza talentuoso da raggiungere livelli da Serie A. È giovanissimo, ha un sogno e ha tanta voglia di fare esperienza. Decide di giocare in Serie D, campionato semiprofessionistico gestito dalla Lega Nazionale Dilettanti. Gioca la stagione 2020/2021 al Gozzano e segnando un gol contro la Castellanzese diventa il primo giocatore classe 2004 a segnare gol in Serie D.

Il suo talento viene apprezzato dagli osservatori della Fiorentina, che lo ingaggiano e lo aggregano alla primavera under19. Al suo esordio ufficiale per la squadra gioca la finale di Supercoppa Primavera, partita che la sua squadra vince portando a casa il trofeo.

Il ragazzo nella primavera gioca con regolarità e arrivano anche le prime convocazioni in Prima Squadra. L’esordio in Serie A è il 19 agosto 2023, giorno in cui viene schierato titolare contro il Genoa nella partita poi vinta 4-1. Esordisce anche in Conference League, terza competizione UEFA per importanza, ma in Serie A arrivano 3 panchine consecutive, fino a Udinese-Fiorentina.

Dodò, giocatore brasiliano che ha lo stesso ruolo di Kayode, deve rinunciare al posto da titolare a causa di un infortunio. In partita si è procurato una lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro, un infortunio che richiede un intervento chirurgico e tanto tempo di riposo. Kayode entra al suo posto e le sue prestazioni lo portano a diventare il titolare, tanto da attirare le attenzioni di diversi club europei, tra i quali anche l’Arsenal e l’Inter.

La Nazionale azzurra

Kayode riceve la prima convocazione con la Nazionale italiana nel 2022, dove gioca due partite di qualificazione all’Europeo under19. Nel 2023, non solo gioca da titolare: il 16 luglio l’Italia vince la competizione e il titolo di campione d’Europa under19 battendo in finale il Portogallo per 1-0, proprio grazie a un suo gol.

Con la Nazionale under21 gioca una sola partita, che potrebbe però restare l’unica, perché Spalletti ha messo gli occhi su di lui per convocarlo con la Nazionale maggiore, magari proprio per gli Europei.

Il primo gol in campionato e la gaffe della Serie A

Il 26 febbraio 2023, Kayode segna il gol del pareggio nella partita Fiorentina-Lazio, poi vinta 2-1 dalla sua squadra grazie alla rete di Bonaventura. Questo gol è molto speciale per lui, perché è il suo primo in Serie A. La Lega, non a caso, decide di dedicargli un post celebrativo sul proprio profilo X, ma ecco qui il pasticcio. Il post recita:

Il campione africano Kayode segna il suo primo gol di sempre in Serie A

Il “campione africano” Kayode però è italiano al 100% e vanta persino diverse presenze nella Nazionale giovanile italiana, segnando addirittura il gol che ha regalato il titolo di campioni d’Europa under19 nel 2023. Una volta compresa l’erroneità del post la Lega Serie A lo ha prontamente rimosso, ma la figuraccia era ormai stata fatta.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate