Sono impressionanti i dati sull’utilizzo del web al giorno d’oggi. Secondo edinet.info, ogni minuto: più di 2 milioni le ricerche digitate su Google, più di 550 i siti internet creati e oltre 300 i post pubblicati tramite WordPress, la piattaforma più diffusa di blog. Tanta concorrenza sul web che richiede tecnica e studio per riuscire ad emergere tra la massa. Nasce la “Search Engine Optimization” o SEO per migliorare il posizionamento del tuo sito web o del tuo contenuto digitale nella “Search Engine Results Page” o SERP. Ovvero, strategie e strumenti per acquisire valore agli occhi dei motori di ricerca e incentivarli a mostrare il tuo link agli utenti online. Ma nasce anche il SEO Copywriting, spiega webinfermento.it:

“La SEO Copywriting è l’arte di scrittura per gli utenti e per i motori di ricerca. La capacità di redigere e pubblicare testi che siano in grado di intercettare i bisogni degli utenti e dargli risposta nel modo migliore, fornendo valore e soddisfacendo le interrogazioni (query) fatte al motore di ricerca.”

In un certo senso, il SEO copywriter è un esperto di scrittura che unisce gli obiettivi di posizionamento sulla SERP e la conversione dell’utente al click. In ottica SEO è sicuramente importante lo studio della keyword e una buona struttura dell’articolo. In termini di scrittura persuasiva, invece, è necessario riuscire ad unire le tecniche di posizionamento online con una piacevole lettura per l’utente, che lo interessi e lo attragga verso io tuo sito internet o il tuo contenuto multimediale. 

Definizione del target nella SEO copywriting

Elenca it.semrush.com alcuni strumenti utili nella scrittura persuasiva da usare online tra cui l’identificazione un’utente tipo a cui rivolgersi per analizzarne le necessità, capirne il linguaggio e soddisfarne al meglio le richieste. 

Questo passaggio rientra nel compito di definizione del target. Concetto non nuovo nell’ambito del marketing e più in particolare del digital marketing, ma sempre molto importante. Avere ben chiaro il destinatario del nostro messaggio è utile all’elaborazione di un contenuto digitale che vada a segno. 

Elaborazione del messaggio nella SEO copywriting

Dopo aver definito l’utente tipo, è necessario realizzare un contenuto digitale che soddisfi al massimo le sue aspettative, che risolva suoi eventuali problemi, che lo arricchisca di nuove conoscenze o che risponda al meglio alla sua curiosità di notizie e novità. Nel dettaglio, it.semrush.com definisce gli elementi che determinano l’interesse di una news:

“...  riconoscere: l’elemento di novità insito in un contenuto, l’eventuale elemento di curiosità, i fattori che guideranno l’interesse oggettivo e soggettivo del lettore, l’eventuale risonanza con il suo mondo valoriale, la relazione con il contesto informativo e con altri contenuti analoghi.”

Un’altro consiglio utile per la definizione del messaggio, è quello di creare contenuto evergreen, spiega semfly.it:

“Creare contenuti sempre verdi, per i quali continuerà ad esserci interesse anche in futuro, vi permetterà di ragionare a lungo termine. In questo modo, il vostro investimento di tempo e risorse per scrivere l’articolo, una volta raggiunto il posizionamento, continuerà a portarvi vantaggi nel tempo.”

 n quest’ottica, è importante mantenere revisionati ed aggiornati tali contenuti perché siano sempre attuali, inserendo anche la data di ultima revisione per assicurare ai motori di ricerca e all’utente che le informazioni non sono superate.

Una volta definito il messaggio bisogna declinarlo nell’interesse dell’utente e quindi rimandare una call to action che lo porti a cliccare sul tuo contenuto attraverso un’intelligente posizionamento di keyword nelle parti testuali di maggior contatto: titolo, meta description, introduzione e sottotitoli.

La qualità di contenuto nel SEO copywriting

Il concetto di “Search Engine Optimization” o SEO, spiega gigasweb.it, nasce proprio con l’obiettivo di migliorare la visibilità di un sito internet o di un contenuto multimediale online. Inizialmente si agiva con strategie automatizzate che riempivano il web di link, costringendo i motori di ricerca a contrattaccare con tattiche anti-spam. Il nuovo motto, invece, oggi è “content is king” spiega instilla.it:

...  un contenuto ben scritto, privo di errori grammaticali e che svisceri in maniera esaustiva un determinato argomento è sicuramente più apprezzato di un testo redatto con scarsa professionalità o, peggio ancora, realizzato solo per vendere guest post sul proprio sito.

Ecco quindi, un altro elemento fondamentale del SEO copywriting. La qualità del testo e della scrittura sono aspetti oggi essenziali per competere online. Possiamo adottare infinite strategie di SEO per aggirare i motori di ricerca ma, seppur essi utilizzino comunque algoritmi sempre più sofisticati che richiedono in qualche modo sempre maggior coerenza e contenuto ai Content Creator, dall’altra bisogna cercare di conquistare l'utente grazie alla qualità: l’obiettivo è risultare professionali sia in termini di correttezza linguistica che nella completezza argomentativa.

Come creare un contenuto di qualità in ottica di SEO copywriting

Entrando nel dettaglio nel concetto di “testo di qualità”, sono diversi gli elementi che bisogna tenere in considerazione. Spiega semfly.it:

... un bravo SEO Copywriter è in grado di elaborare contenuti che parlino ai clienti, celando sapientemente i meccanismi di indicizzazione e posizionamento.

Quindi, è necessario contemperare sia gli interessi dei motori di ricerca che quelli degli utenti. Per fare ciò è importante scrivere contenuti originali ed inediti. Gli algoritmi di elaborazione della SERP penalizzano pesantemente il plagio. Pertanto, se da una parte un contenuto innovativo stuzzica l’attenzione e l’interesse di un’utente, dall’altro riuscirà a posizionarsi al meglio perché risulterà nuovo ai motori di ricerca.

In termini di qualità è importante anche la cura della lingua. Rispettare la sintassi, l’ortografia e le regole grammaticali è necessario per risultare autorevoli sia ai motori di ricerca che agli utenti che leggono. Evitare quindi incompletezza e superficialità a favore, invece, di un sito o un contenuto curato, sempre semfly.it:

“Presentare un sito curato, con testi scorrevoli, chiari e facili da comprendere è gradevole e fa sentire l’utente in un ambiente accogliente e piacevole, spingendolo quindi a voler ripetere l’esperienza.”

Infine, sempre in questo ambito, anche la presenza di backlink, citazioni o menzioni di altri siti autorevoli, aumenteranno la percezione di valore del tuo contenuto digitale; sia in termini di posizionamento nella SERP ma anche agli occhi dei lettori che ti riconosceranno come competente e attendibile in quanto le informazioni da te riportate sono avallate da altri siti accreditati. Spiega it.semrush.com:

“ Le fonti vanno linkate per due motivi principali: contribuiscono a conferire autorevolezza al nostro articolo o post, rispettano la natura collaborativa del Web.”

Struttura di un contenuto in SEO copywriting

Oltre alla struttura in ottica meramente SEO per i motori di ricerca, è importate curare l’estetica anche per favorire la lettura degli utenti. La lunghezza ideale non esiste, ma deve contemperare il tempo di lettura (non eccessivo) e l'esaustività argomentativa. Sotto questo punto di vista è sempre importante la qualità del contenuto per garantire massimo interesse per il lettore ed incentivarlo a rimanere sulla pagina. Spiega it.semrush.com:

“Un post da 3.500 parole che annoia dopo il primo paragrafo non serve a nessuno.”

La struttura del testo, inoltre deve essere facilmente comprensibile anticipando gli argomenti dei vari paragrafi con adeguati sottotitoli e indirizzando l’utente verso le informazioni importanti in modo immediato con dei grassetti

Importante anche trasmettere empatia attraverso lo schermo utilizzando un linguaggio affine all’utente target. Altresì, per ridurre la distanza relazionale tra autore e lettore, è utile strutturare il testo per farlo risultare più amichevole. In quest’ottica è meglio evitare blocchi di testo, via libera agli elenchi puntati che schematizzano, utili anche le immagini, infografiche o video per spezzare la monotonia dello scritto.