Non solo la multietnica Londra, cuore pulsante del Regno Unito e della Corona inglese, ma anche la Scozia, più ancorata alle proprie radici, ha la sua importanza nella proclamazione del nuovo sovrano. 

È un fatto noto che proprio la compianta Elisabetta II sia stata molto legata a questa terra e anche il neo eletto Re Carlo III ha sempre mostrato per la Scozia un affetto speciale e pensando ai suoi paesaggi caratteristici non riesce difficile immaginare il perché.

Scopriamo allora la Scozia e la sua capitale Edimburgo, tra storia, tradizione e un profondo rispetto per la natura. Se state pensando ad un viaggio questa è proprio la destinazione perfetta per questo periodo! A Settembre infatti c'è una minore possibilità di imbattersi nel clima tipicamente uggioso del posto.

Cosa vedere a Edimburgo

La Scozia è la meta ideale per chi apprezza i viaggi all'insegna della storia più antica. Per le strade infatti, come dicevamo, si respira ancora l'aria delle tradizioni più antiche.

Tappa certa per chi viaggia per la prima volta in Scozia è sicuramente Edimburgo. Nella capitale infatti sono concentrati tantissimi luoghi d'interesse che raccontano da soli la storia di questo bellissimo Paese:

  • Il Castello di Edimburgo, si trova nel centro storico e si raggiunge percorrendo una via chiamata "Royal Mile" ed è sicuramente al primo posto tra le cose da vedere. Situato su una roccia vulcanica e circondato da alte mura, quello che oggi è un museo è stato prima una residenza reale la cui primissima proprietaria fu Maria Stuarda, cugina di secondo grado di Elisabetta I d'Inghilterra.
  • Il Palazzo di Holyroodhouse si trova esattamente di fronte al Castello di Edimburgo e anche questo si raggiunge percorrendo la Royal Mile e anche questo è stato di proprietà di Maria Stuarda, fino a prima della sua morte anche la Regina Elisabetta II vi trascorreva le estati e per permettere ai sudditi scozzesi di salutarla per l'ultima volta, è proprio qui che è stato portato il suo feretro.
  • La Sede del Parlamento Scozzese, situata a Holyrood e costruita all'interno del sito considerato Patrimonio dell'UNESCO. Si tratta di una delle costruzioni più recenti ma importantissime per la storia politica del Paese. Inaugurata nel 2004, è costata più di 400milioni di sterline.

Gli altri luoghi d'interesse:

  • La Cattedrale di St Giles o per noi italiani "La Cattedrale di Sant'Egidio", il santo protettore dei lebbrosi, è un perfetto esempio di stile gotico che sorge sulla città da più di 900 anni.
  • Il Canongate Kirk è il posto giusto da visitare se volete scoprire qualcosa in più sulla Chiesa di Scozia e su come questo popolo vive tradizionalmente la religione.
  • Il Mary King's Close è un famosissimo vicolo di Edimburgo riaperto al pubblico solo nel 2003. Stretto, angusto e caratterizzato da moltissima umidità, non ha bisogno di effetti speciali artificiali per creare suggestione. Questo luogo infatti, è stato testimone degli anni della pestilenza e di omicidi le cui vittime oggi sono diventate protagoniste delle leggende della città.

Vi abbiamo citato solo i punti di maggior interesse, ma Edimburgo merita davvero di essere scoperta da cima a fondo anche nelle varie attività che offre, come la visita ai musei e alle gallerie e ovviamente l'esperienza immancabile della degustazione dello scotch.

Per essere sicuri di non perdervi proprio nulla vi consigliamo di acquistare il Royal Edimburg ticket, un biglietto unico per visitare monumenti più famosi. In quanti giorni si può visitare la città? Quattro, se Edimburgo è solo una tappa all'interno del vostro viaggio in Scozia, ma anche una settimana se invece desiderate visitarla con più calma.

La Scozia in sette giorni, ecco cosa fare

Visitare la Scozia in sette giorni non è impossibile, ma il tempo per vedere una terra tanto vasta è sempre troppo poco e bisogna quindi partire avendo prima ben chiare le tappe che si desidera vedere. Noi in questo articolo vi consigliamo quelle più famose, ma la scelta definitiva spetta a voi, con cartina alla mano!

  • Glasgow è la seconda città più importante della Scozia dopo Edimburgo ed è anche famosa per essere quella più grande del Paese. Le cose da vedere qui sono tantissime così come tantissimi sono i musei! Imperdibile una visita all'Università.
  • Glen Coe è perfetto se non vedete l'ora di immergervi nella natura più vasta e anche nella storia. Si tratta infatti di una valle che ha origine da un ghiacciaio. Nel 1692, all'epoca della Gloriosa Rivoluzione, è stata purtroppo anche teatro di un terribile massacro.
  • Se andate in Scozia non potete perdervi Loch Ness, il lago protagonista di una delle leggende più famose del Paese: quella del Mostro di Loch Ness appunto, anche conosciuto come Nessie. Riuscirete ad avvistarlo?
  • La Scozia è famosa anche per le sue scogliere a picco sul mare e a tal proposito dovreste assolutamente recarvi alle Orkney Islands, un arcipelago che custodisce un altro patrimonio UNESCO: le rovine preistoriche di Skara Brae.

Insomma, come abbiamo detto, scegliere cosa visitare in Scozia in soli sette giorni è complicato per la moltitudine di luoghi da vedere ed esperienze da fare, ma non è così impossibile. Tutto dipende dal tipo di vacanza che più vi si addice!