Trasferirsi all'estero: i posti dove comprare casa costa meno

Se si ha voglia di iniziare una nuova vita, decidere di trasferirsi in un'altra regione italiana può essere molto costoso. E se vi dicessimo che trasferirsi all'estero costa meno? Ecco le nazioni dove comprare casa conviene.

Paese Bulgaro

La voglia di lasciare il posto in cui si vive per dimenticare la propria vita ricominciare da capo è molto comune in Italia. Durante questo particolare periodo, poi, il bisogno di cambiare aria è diventato davvero molto diffuso, perciò l'interesse verso i paesi esteri low cost è sempre più alto.

Se si vuole andare all'estero per stabilirsi in una nuova città, la prima operazione da compiere è informarsi bene sul posto in cui le case costano meno. È per questo che abbiamo scelto per voi le migliori mete in cui poter comprare casa con pochi euro. Vediamo quindi dove comprare casa all'estero costa meno.

Comprare casa all'estero: i luoghi in cui costa meno

Il sito di riferimento dove si possono verificare i posti e le offerte di case al di sotto dei 20.000 euro è propertyunder20k.

Secondo la mappa presente sul sito, ci sono dei posti in Europa in cui il mercato immobiliare offre la possibilità di acquistare un'abitazione con soli 20.000 euro. In alcuni casi, è possibile scendere anche sotto i 10.000 euro.

In Europa, allo stato attuale, si contano almeno 1300 offerte per immobili al di sotto dei 20.000 euro.

Guardando la cartina, salta subito all'occhio che, se vogliamo prendere in considerazione le città più economiche, dobbiamo spostarci in Albania, Bulgaria, Turchia e Ungheria.

In particolare, se si vuole acquistare una casa in Bulgaria, il costo dell'immobile può partire anche da soli 10.000 euro.

In Turchia poi si riesce a rispettare ampiamente il budget dei 20.000 euro. Inoltre, in questo paese, la scelta è molto ampia.

In Albania, invece, i prezzi degli immobili lievitano un po'. Il motivo per il quale i prezzi di questa nazione sono più alti si deve al fatto che una casa qui costituisce un valido investimento. Questa nazione ha un grande potenziale di crescita, e negli ultimi tempi inizia a diventare molto ambita.

Per una casa in Albania, si va da un minimo di 30.000 o 40.000 euro, mentre in Ungheria si può acquistare un discreto immobile con un investimento che va dai 9.900 euro ai 15.000 euro.

Inoltre, fra i paesi più economici al mondo, abbiamo anche la Serbia, la Polonia e la Grecia.

Sebbene la Grecia sia un territorio che alterna momenti di crisi a momenti di ripresa, acquistare un immobile nella terra circondata dal mar Egeo, potrebbe risultare molto conveniente.

Oltre alla Grecia, un altro paese da considerare è il Portogallo. Secondo la mappa di propertyunder20k, in Portogallo si rispetta il budget dei 20.000 euro per l'acquisto di un immobile, però e case sul mercato non sono fra gli immobili più ambiti.

Sulle isole Canarie, invece, è possibile acquistare una splendida casa con un budget molto limitato.

Comprare casa fuori dall'Europa: anche all'estero si può risparmiare

Se vogliamo uscire fuori dal continente europeo ci sono diversi paesi che godono di regimi fiscali molto convenienti.

Fuori dall'Europa, bisogna innanzitutto considerare la Thailandia. Sull'isola di Phuket, una villa di lusso potrebbe costare 150.000 euro.

Poi abbiamo Panama, in America centrale, che coi suoi vantaggi fiscali e i prezzi bassi viene considerata un vero paradiso.

Le imposte sugli immobili di Panama, infatti, sono davvero basse, e alcuni immobili potrebbero godere di un'esenzione fiscale per un periodo che va dai 5 ai 20 anni.