Bollo auto 2022: stop alle proroghe! Ecco tutte le novità!

A chi è scaduto il bollo automezzi a dicembre, dovrà pagare l'imposta entro il 31 gennaio 2022. Il Governo Draghi non ha inserito nulla nella Legge di Bilancio 2022 e ha deciso per uno stop alle proroghe, che erano state concesse per non aggravare la situazione emergenziale dovuto al covid. Continua a leggere l'articolo e scopri tutte le novità che riguardano il bollo automezzi 2022! Che cos'è? Quali sono le date di scadenza? Chi deve pagarlo? Chi ha diritto all'esenzione? Come si calcola? Come si paga? In quali sanzioni si incorre in caso di mancato versamento dell'imposta?

Image

E' praticamente arrivata la prima data di scadenza di quest'anno per adempiere al pagamento del bollo automezzi 2022.

Infatti, tutti quelli che hanno visto scadere il proprio bollo automezzi nel mese di dicembre 2021, dovranno versare il bollo automezzi entro il 31 gennaio 2022.

In questi ultimi anni sono state disposte numerose proroghe e stop ai pagamenti, ma adesso non ci saranno più ed i contribuenti dovranno versare quanto dovuto, entro e non oltre le date di scadenza previste, per non incorrere nelle sanzioni previste.

Le proroghe vengono disposte dalle singole regioni, ma in via del tutto emergenziale, invece, erano state disposte dal governo, il quale aveva deciso di evitare a tutti i cittadini il versamento del bollo automezzi.

Questa decisione è stata spinta dalle motivazioni di alleggerire il carico fiscale ai cittadini del nostro Paese, per non aggravare la situazione già abbastanza disastrosa, a causa dello scoppio della pandemia da Covid-19.

Ma da quest'anno, la decisione è stata inversa, e cioè il governo italiano ha deciso per uno stop alle proroghe e per altre novità, che andremo a vedere nel dettaglio, nel corso di questo breve articolo.

Tornando a noi, oltre alle novità imposte dal governo, sappiamo che il bollo automezzi è una particolare tipologia di tassa automobilistica, che viene pagata ogni anno da tutti i contribuenti, per il solo fatto che questi possiedono un autoveicolo, anche se non lo utilizzano.

Negli ultimi tempi, il governo italiano, è tornato a discutere di un'eventuale abolizione del bollo automezzi e anche del superbollo auto, ma alla fine non si è giunti ad una conclusione e non è stato previsto nulla nella Riforma Fiscale, inserita nella Legge di Bilancio 2022.

Dunque, non essendo stato previsto nulla all'interno della Legge di Bilancio 2022, tutti i contribuenti saranno tenuti al versamento di questa particolare tipologia di imposta di proprietà.

Per chi non paga da molto tempo il bollo automezzi, può essere inflitta anche la sanzione della cancellazione dal Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

Continuando a leggere questo articolo, avrai modo di conoscere e di scoprire tutto ciò che riguarda il bollo automezzi 2022.

Nello specifico, andremo a dare, inizialmente, una breve definizione ed andremo a vedere che cos'è il bollo automezzi.

Dopodiché, andremo a parlare di tutte le novità che sono previste per il 2022, riguardo al bollo automezzi, tra cui spicca lo stop alle proroghe del versamento di questa particolare tipologia di imposta.

Successivamente, andremo a vedere, invece, tutte le date di scadenza del bollo automezzi che sono previste nel corso del 2022.

Poi, andremo a parlare di chi deve pagare il bollo automezzi 2022 e di chi, invece, ha diritto di beneficiare dell'esenzione dal pagamento di questa particolare tipologia di imposta.

Prima di terminare questa mini guida, andremo a parlare di come si paga il bollo automezzi 2022.

Ed infine, per concludere questo breve articolo, andremo a parlare di cosa comporta il mancato versamento del bollo automezzi 2022 ed in quali sanzioni si incorre nel caso in cui non si provveda al pagamento di questa particolare tipologia di imposta.

Che cos'è il bollo automezzi?

Il primo passo che andremo ad effettuare in questa breve guida sarà quello di andare a dare una breve definizione e di andare a vedere, nel dettaglio, che cos'è il bollo automezzi.

Nello specifico, il bollo automezzi è una particolare tipologia di imposta che deve essere versata ogni anno da tutti i contribuenti che possiedono un autoveicolo che è stato regolarmente registrato al Pubblico Registro Automobilistico (PRA).

Il bollo automezzi deve essere pagato da coloro che possiedono un autoveicolo, anche in caso di mancato utilizzo, dal momento che questa imposta equivale ad una tassa di proprietà automobilistica.

Bollo automezzi 2022: stop alle proroghe! Ecco tutte le novità!

Dopo aver dato una breve definizione ed aver visto che cos'è il bollo automezzi, passiamo adesso a parlare di tutte le novità che sono previste, per questa particolare tipologia di imposta, nel corso del 2022, tra le quali spicca la decisione dello stop alle proroghe.

Nello specifico, negli anni 2020 e 2021 erano state decise le proroghe e gli stop dei pagamenti del bollo automezzi per tutte le regioni italiane e, quindi, per tutti i contribuenti tenuti al versamento di questo particolare tipologia di imposta.

Le motivazioni che hanno portato alla decisione di introdurre delle proroghe e di fermare i pagamenti del bollo automezzi, sono inquadrabili in un'ottica generale e riconducibili all'introduzione dello stato di emergenza nel nostro Paese, a causa dello scoppio della pandemia da coronavirus.

Ecco quali erano le due principali motivazioni che hanno spinto il governo a decidere di non far pagare questa particolare tipologia di imposta ai contribuenti italiani, in questi ultimi due anni:

  • Diminuire le spese di tipo fiscale a carico delle famiglie italiane, colpite dalla pandemia da Covid-19, e che non hanno ricevuto le stesse entrate degli anni passati, a causa delle restrizioni imposte dal governo, per contrastare il diffondersi del coronavirus;
  • Diminuire le code e gli assembramenti negli uffici pubblici per adempiere al versamento del bollo automezzi.

Nello scorso anno si era discusso in maniera accesa sui temi riguardanti le proroghe e anche un'eventuale abolizione del bollo automezzi, ma alla fine non si è concluso niente.

Ma da quest'anno il Governo Draghi ha deciso di non inserire nulla all'interno della Riforma Fiscale, inserita nella Legge di Bilancio 2022, ed ha, quindi, disposto per uno stop alle proroghe concesse ed un effettivo ritorno al pagamento del bollo automezzi per il 2022.

Di fatto, è stata respinta la proposta di legge che conteneva la richiesta di abolizione del superbollo auto, il quale dovrà essere pagato, al pari del bollo automezzi, anche per l'anno in corso.

Quindi, l'unica novità positiva che riguarda il bollo automezzi, è quella relativa alla rottamazione delle cartelle esattoriali disposta per le imposte che non sono state versate nel periodo compreso tra l'anno 2000 e l'anno 2010, di importo inferiore a 5.000 euro.

Bollo automezzi 2022: ecco le date di scadenza!

Dopo aver parlato di tutte le novità che sono previste nel corso del 2022 e della decisione dello stop alle proroghe, per quanto riguarda il bollo automezzi, passiamo adesso a vedere quali sono le date di scadenza per adempiere al versamento di questa particolare tipologia di imposta.

Nello specifico, il pagamento del bollo automezzi 2022 deve essere effettuato da tutti i contribuenti che detengono la proprietà di un autoveicolo regolarmente iscritto al Pubblico Registro Automobilistico, già cicalante nel corso del mese successivo alla data di scadenza relativa all'ultima imposta dovuta.

Proprio per questo motivo, non può esistere di fatto una scadenza univoca per tutti i contribuenti, riguardo al versamento del bollo automezzi 2022, ma quest'ultimo dovrà essere pagato in diverse date, in base a quando è stato effettuato l'ultimo versamento ed in base a quando scade il bollo.

In sostanza, il bollo automezzi deve essere corrisposto entro l'ultimo giorno del mese di immatricolazione, relativo agli anni successivi a questo.

Per vedere il mese in cui è stato immatricolato il tuo autoveicolo, dovrai verificare all'interno della tua carta di circolazione.

Dato che il bollo automezzi è una particolare tipologia di imposta che viene corrisposta alla propria regione di competenza, quest'ultima prevederà una data di scadenza, diversa rispetto alle altre regioni, per adempiere al versamento di quanto dovuto.

Ma andando al sodo, ecco quali sono le date di scadenza per il pagamento del bollo automezzi 2022:

  • Scadenza del bollo automezzi a dicembre 2021, versamento imposta entro il 31 gennaio 2022;
  • Scadenza del bollo automezzi a gennaio 2022, versamento imposta entro il 28 febbraio 2022;
  • Scadenza del bollo automezzi a aprile 2022, versamento imposta entro il 31 maggio 2022;
  • Scadenza del bollo automezzi a maggio 2022, versamento imposta entro il 30 giugno 2022;
  • Scadenza del bollo automezzi a luglio 2022, versamento imposta entro il 1° settembre 2022;
  • Scadenza del bollo automezzi a agosto 2022, versamento imposta entro il 30 settembre 2022;
  • Scadenza del bollo automezzi a dicembre 2022, versamento imposta entro il 31 gennaio 2023.

Bollo automezzi 2022: chi può avere l'esenzione?

Dopo aver parlato di quali sono le date di scadenza per il pagamento del bollo automezzi 2022, passiamo adesso a vedere chi può avere l'esenzione dal versamento di questa particolare tipologia di imposta.

Nello specifico, ecco chi ha diritto a beneficiare dell'esenzione dal versamento del bollo automezzi 2022:

  • Chi è proprietario di un autoveicolo adibito al trasporto di persone affette da disabilità;
  • Chi è proprietario di auto storiche, dopo 30 anni dalla data di immatricolazione;
  • Chi è proprietario di un autoveicolo elettrico, per i primi 5 anni dopo l'immatricolazione;
  • Chi è proprietario di un autoveicolo per trasporto specifico;
  • Chi è proprietario di un autoveicolo che deve essere riconsegnato ai rivenditori;
  • Gli autoveicoli di proprietà delle organizzazioni di volontariato;
  • Gli autoveicoli adibiti al servizio antincendio.

Come si paga il bollo automezzi 2022?

Dopo aver parlato di chi può avere l'esenzione dal pagamento del bollo automezzi 2022, passiamo adesso a vedere dove e come si paga questa particolare tipologia di imposta.

Nello specifico, ecco come si paga il bollo automezzi 2022:

  • Alle Poste (online o presso uno sportello);
  • Servizio di home banking della tua banca;
  • Attraverso la domiciliazione bancaria (sconto del 15%);
  • Presso uno sportello bancomat abilitato;
  • Presso un'agenzia di pratiche auto, con PagoPA;

Mancato pagamento bollo automezzi 2022: Ecco quali sono le sanzioni!

Arrivati alla conclusione di questa breve guida, dopo aver parlato di come si paga il bollo automezzi 2022, passiamo adesso a vedere cosa succede al contribuente in caso di mancato versamento di questa particolare tipologia di imposta e quali sono le sanzioni che sono previste per il 2022.

Nello specifico, ecco le sanzioni per il mancato versamento del bollo automezzi 2022:

  • Ritardo entro l'anno, sanzione del 4,29%;
  • Ritardo oltre l'anno, sanzione del 5%;
  • Ritardo oltre i 3 anni, riscossione forzata, pignoramento conto corrente, fermo amministrativo, ritiro della targa e della carta di circolazione, cancellazione dal PRA.