Cosa sono i contatori intelligenti che l’UE vuole installare per razionare l'energia

Per ridurre i consumi l’UE pensa di installare nelle case dei contatori all'avanguardia in grado di razionare l’energia elettrica. Non si potranno più usare insieme lavatrice e lavastoviglie.

Image

Il prezzo del gas non scende e di conseguenza le bollette dell'energia elettrica sono destinate a salire vertiginosamente. Per questo l‘Ue sta pensando ad una soluzione drastica: installare nelle case i contatori intelligenti; questi nuovi apparecchi sono dotati di un sistema che riduce la potenza energetica in particolari fasce orarie. Vuol dire che non sarà più possibile avere in funzione due o più elettrodomestici contemporaneamente: lavatrice e forno, lavastoviglie e asciugatrice e così via.

Secondo la Commissione europea, grazie al razionamento ottenuto dai contatori smart si può ridurre del 5% il consumo di energia. Qualcuno ha già definito la misura il “lockdown della corrente elettrica”. Spieghiamo nel dettaglio come funzioneranno questi apparecchi.

Contatori intelligenti: cosa sono, come funzionano e come possono razionare l’energia

Sensibilizzare l'opinione pubblica a non sprecare energia, a fare docce più brevi e a non tenere gli elettrodomestici in standby non basta. L’UE pensa ad una soluzione d’urto: installare nuovi contatori domestici smart metering. Di cosa si tratta esattamente? Questi non son altro che contatori intelligenti, dotati di una tecnologia avanzata che permette di ridurre da remoto la potenza dell'energia. Detto in altri termini, a chi utilizza più energia di quanto permesso verrà staccata la corrente.

I nuovi contatori scatteranno ogni volta che una famiglia utilizzerà più di un elettrodomestico alla volta, superando quindi i limiti consentiti. Il razionamento però non sarà totale ma operativo in particolari fasce orarie, quelle in cui generalmente si consuma di più. Resta ancora da chiarire da chi e quando saranno installati i contatori intelligenti nelle case degli italiani, la misura infatti deve ancora essere confermata.

Le fasce orarie interessate dal razionamento dell’energia

Come abbiamo spiegato poc'anzi, il razionamento messo in atto dai contatori smart non sarà attivo tutto il giorno ma soltanto nelle ore in cui generalmente si consuma più energia. Al momento la fascia oraria suggerita dall’UE va dalle 8.00 alle 19.00 ma le cose potrebbero cambiare nei prossimi giorni, quando la bozza sarà confermata o modificata.

Se le cose restassero così, vorrebbe dire ridurre l’energia domestica per gran parte della giornata, ovvero nelle ore comprese in fascia F1, quella in cui l’energia costa di più (dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 19.00).

Leggi anche: Per risparmiare energia usa il meno possibile questo elettrodomestico