Scuola, in arrivo le prove invalsi. Le date e il calendario ufficiale da conoscere

Tutto pronto per le prove invalsi nel 2024: ecco tutto quello che c’è da sapere sulle date e il calendario ufficiale da conoscere.

La giornata di venerdì primo marzo ha segnato l’avvio delle prove invalsi 2024 nell’ambito scolastico. 

Si tratta di uno dei requisiti obbligatori che devono essere rispettati dai maturandi per poter essere ammessi all’esame di Stato a partire dal 19 giugno.

Ma come funzioneranno le prove invalsi nel 2024? Quali sono le date e il calendario ufficiale da conoscere per le prove invalsi nel 2024?

Ne parliamo in questo articolo approfondendo il funzionamento delle prove invalsi e chi è tenuto a partecipare alle prove per essere ammesso all’esame di Stato.

Prove invalsi nel 2024: a cosa serve

Innanzitutto, cominciamo con spiegare a cosa servono le prove invalsi. Si tratta di una tipologia di prova che è stata introdotta per la prima volta a seguito della legge nel 2007.

L’obiettivo delle prove invalsi è quello di ottenere una valutazione a livello generale dell’intero sistema scolastico italiano, per i diversi gradi di istruzione.

Come già avvenuto anche per l’anno scolastico precedente, quindi per il 2023, anche per quest’anno, la partecipazione alle prove invalsi è propedeutica per poter accedere all’esame di maturità.

Va detto che la partecipazione e la valutazione delle prove invalsi svolte nel 2024 non determina alcun tipo di effetto sul voto finale dell’esame di naturalità. 

Le date delle prove invalsi nel 2024

Per comprendere quali sono le date delle prove invalsi nel 2024 nelle scuole italiane è necessario innanzitutto una breve premessa.

È il singolo istituto scolastico a decidere la data effettiva in cui saranno svolte le prove invalsi. Tuttavia, a livello generale il sistema scolastico italiano dovrà rispettare una specifica finestra temporale per lo svolgimento dei test.

La data iniziale, a partire dalla quale è possibile svolgere le prove invalsi 2024 è quella di venerdì 1° marzo. Mentre, per quanto riguarda la data finale, entro il quale si potrà partecipare alle prova invalsi 2024 è stata fissata alla giornata del 27 marzo.

Dunque questo significa che tutti gli istituti superiori italiani fisseranno in piena autonomia le date nel mese di marzo per lo svolgimento dei test invalsi 2024. L’unica eccezione riguarda quella delle classi campioni.

In questo caso, le classi parteciperanno alla rilevazione nazionale dei test invalsi nelle giornate di venerdì 1° marzo, lunedì 4 marzo, martedì 5 marzo e mercoledì 6 marzo.

Cosa succede per quei casi in cui gli studenti risultano assenti durante le giornate in cui sono previste le prove invalsi? In queste situazioni, gli studenti avranno la possibilità di partecipare ad una nuova sessione supplementare.

Le date previste per la seconda finestra vanno dal 27 maggio al 6 giugno 2024.

Il calendario delle prove invalsi per medie e primarie

Le date delle prove invalsi 2024 dei maturandi, quindi, prevedono una finestra temporale dal 1° marzo al 27 marzo.

Il calendario delle prove invalsi 2024 cambia invece per quanto riguarda le scuole medie e le scuole primarie.

In particolare, gli studenti delle terze della scuola secondaria di primo grado, potranno svolgere le prove invalsi nel 2024 tra il 4 aprile e il 30 aprile.

Per quanto riguarda invece gli studenti delle classi seconde e quinte della scuola primaria, le prove invalsi si svolgeranno in più giorni già predefiniti a livello nazionale. Nello specifico, le date sono le seguenti: 

  • 7 maggio con la prova di italiano

  • 9 maggio con la prova di matematica. 

  • 13 maggio con la prova di inglese (soltanto per le classi di quinta).

Infine, per quanto riguarda gli alunni che frequentano il secondo anno delle scuole superiori, in questo caso i test Invalsi saranno dal 13 al 31 maggio.

Come si svolgono le prove invalsi 2024

Ma in cosa consisteranno le prove Invalsi 2024 nelle scuole italiane? Per i maturandi i test Invalsi si compongono di tre diverse prove svolte con l’ausilio del computer nelle seguenti materie:

  • italiano;

  • matematica;

  • inglese.

Nello specifico, il test invalsi di italiano avrà una durata di 120 minuti. La prova prevede diversi quesiti di comprensione del testo.

Nel caso del test invalsi di matematica, ai maturandi saranno richieste prove legate alla capacità di risolvere quesiti e problemi su funzioni, relazioni, spazio e figure, ed argomentarli.

Per quanto riguarda il test invalsi in lingua inglese, in questo caso saranno verificate le abilità di comprensione e l’utilizzo della lingua in linea con quanto previsto dal Quadro Comune di riferimento Europeo riconducibile al livello B2.

Leggi anche: Risultati prove Invalsi 2023: in italiano e matematica insufficiente uno studente su due.

Viviana Vitale
Viviana Vitale
Aspirante giornalista e social media manager freelance, classe 1995. Le mie più grandi passioni sono la scrittura e il marketing digitale. Sono state proprio queste a portarmi oggi a far parte del team di redattori di Trend-online e a collaborare come professionista della comunicazione con varie aziende italiane.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
761FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate