Bonus studenti 2022 richiedibili nel corso dell’anno. Gli universitari potranno fare affidamento su una vasta gamma di contributi offerti dal Governo Draghi.

Bonus Cultura, Bonus affitto giovani, Carta Giovani Nazione, Assegno Unico Universale e via dicendo: sono questi gli aiuti economici, con o senza ISEE, rivolti ai giovani che hanno intrapreso un percorso accademico.

Una serie di agevolazione che permettono di risparmiare qualche euro in più sul pagamento delle spese e delle tasse universitari, sui canoni d’affitto (per i fuori sede), oppure sull’accesso a diverse attività da svolgere in città.

Da inizio anno sono stati presentati moltissimi Bonus indirizzati agli studenti universitari, il più delle volte poco conosciuti dai diretti interessati o completamente ignorati.

Il Governo Draghi ha provveduto all’introduzione di un Bonus studenti 2022 volto ad agevolare le spese d’affitto, disponibile per i ragazzi dai 20 ai 31 anni. Ne eravate a conoscenza?

Si tratta di un contributo, fino ad un tetto massimo di 2.000 euro, a titolo di rimborso delle prime quattro mensilità di affitto pagate a partire dalla data di stipula del contratto.

Un Bonus studenti 2022 questo vincolato al rispetto di una determinata soglia ISEE.

C’è poi la Carta Giovani Nazionale e tante altre agevolazioni. 

Senza perdere altro tempo, vediamo subito quali sono i Bonus studenti universitari 2022 attualmente in vigore e quali requisiti occorre possedere per poter inoltrare domanda di richiesta.

Prima, però, vi lasciamo alla visione di un interessante video YouTube del canale Mr LUL lepaghediale dove troverete tutti i Bonus 2022 attivi da richiedere nel corso dell’anno.

Bonus studenti 2022: Bonus cultura senza ISEE con 18 app. In cosa consiste?

Apriamo la nostra disamina sui Bonus studenti 2022 partendo dal Bonus cultura con 18 App. Un’agevolazione pensata dal Governo per gli studenti più giovani o intenzionati a proseguire la carriera universitaria.

Dal 17 marzo l’esecutivo ha dato via libera al Bonus cultura riservato esclusivamente ai giovani ragazzi nati nel 2003.

Ma in cosa consiste? Partiamo dalla Legge di Bilancio 2022. La recente Manovra ha sancito l’entrata a regime del Bonus cultura, il contributo che mette a disposizione dei neo maggiorenni un voucher di sconto utilizzabile per l’acquisto di prodotti e servizi culturali e formativi.

Stiamo parlando di un contributo che rientra a pieno titolo nella schiera del “Bonus senza ISEE”, non ancorato quindi al rispetto di soglie reddituali massime o minime.

Ottenere il Bonus studenti cultura 2022 è abbastanza semplice. I nati nel 2003 dovranno registrarsi su 18 App tramite SPID. A registrazione terminata, lo studente potrà accedere al suo Portafoglio all’interno del quale troverà i crediti caricati.

Per quanto concerne gli acquisti invece, si potranno comprare biglietti per mostre, cinema, concerti e teatro. E ancora, pass d’ingresso a eventi culturali, a spettacoli, materiali per la scuola o l’università (libri di testo, manuali, etc.), attivare abbonamenti a quotidiani, sia presso i negozi fisici che online.

Ma non è finita qui. Si potranno frequentare anche corsi di lingue a propria scelta o comprare altri prodotti su Amazon, solo quelli su cui compare l’indicazione “18app”.

Bonus studenti 2022: 2.000 euro di Bonus per gli affitti universitari! Serve l’ISEE. Ecco come funziona

Altro contributo messo nero su bianco nella Legge di Bilancio 2022 è il Bonus affitto 2022. Un’agevolazione indirizzata tanto agli studenti universitari, quanto ai soggetti dai 20 ai 30 anni di età.

La decisione di frequentare un’università lontana dal luogo di residenza comporta dei costi. Quelli maggiori riguardano il pagamento del canone mensile d’affitto di una stanza o dell’intero immobile presso cui si decide di alloggiare. 

Questa particolare tipologia di studenti universitari potrà richiedere il Bonus affitto giovani 2022. Di cosa si tratta?

Il Bonu affitto 2022 dedicato agli studenti universitari di età non superiore a 31 anni si concretizza in una detrazione fiscale del 20% sulle spese connesse al canone di locazione per le prime quattro mensilità d’affitto. 

Una detrazione fiscale che non potrà superare il tetto massimo di 2.000 euro e che potrà essere fruita soltanto dagli studenti titolari di un ISEE sotto i 15.493,71 euro.

Oltre all’ISEE però vanno rispettati altri requisiti. Innanzitutto, il ragazzo deve risiedere nell’immobile affittato, in secundis il luogo di residenza non deve coincidere con quello dei genitori.

Bonus studenti 2022: Carta Giovani Nazionale senza ISEE. Cos’è e a chi spetta

Veniamo alla Carta Giovani Nazionale senza ISEE. A partire dal 2022 tutti gli studenti universitari dai 18 ai 35 anni potranno usufruire di una serie di sconti e agevolazione richiedendo la card dall’App IO.

Ma in cosa consiste? 

Come anticipato, la Carta Giovani Nazionale 2022 offre ai giovani studenti una serie di vantaggi, sconti e Bonus sull’acquisto di prodotti o servizi riguardanti la mobilità sostenibile, internet, godere di riduzioni sulle bollette di gas e luce, una serie di sconti presso i negozi e molto altro ancora.

Insomma, una sorta di Bonus studenti 2022 che si estende fino a coprire ogni aspetto della vita quotidiana. Grazie alla Carta Giovani è possibile acquistare biglietti di cinema, teatro, libri di testo universitari a prezzi veramente vantaggiosi.

La misura è stata presentata dalla ministra Fabiana Dadone come un riscatto per il tempo perduto a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 che da un biennio a questa parte ha limitato la socialità dei ragazzi.

Grazie alla Carta Giovani i ragazzi potranno prendere in mano la propria vita dedicandosi allo svolgimento di tutte quelle attività fino a poco tempo fa bandite a causa delle disposizioni governative messe in atto per contenere i contagi.

Va detto che la carta può essere attivata a prescindere dall’ISEE e ha una scadenza definita: potrà essere utilizzata esclusivamente fino al compimento dei 36 anni di età del beneficiario. 

Per quanto concerne il funzionamento, invece, si potrà utilizzare sia nei negozi fisici che online. Basta presentare il codice all’atto del pagamento per beneficiare dello sconto immediato. 

Generalmente il codice ha una validità di 10 minuti per questo motivo va utilizzato molto velocemente.

Soltanto chi ha tra i 18 e i 30 anni potrà utilizzare la Carta Giovani Nazionale per acquistare prodotti messi a disposizione dei partner appartenenti al circuito europeo EYCA.

Tale card è valida fino al complimento del trentunesimo anno d’età del beneficiario.

Bonus studenti 2022: Bonus psicologo da 600 con ISEE per gli universitari e non solo. Come funziona?

Concludiamo la nostra panoramica sui Bonus studenti 2022 analizzando un’agevolazione rivolta non solo ai ragazzi universitari, ma anche agli adulti che soffrono di particolari disturbi mentali: il Bonus psicologo.

Stiamo parlando di una misura introdotta dal Governo Draghi per venire incontro al crescente numero di persone che, a causa delle restrizioni imposte per frenare la pandemica, si trovano ad affrontare stati di depressione, stress, tristezza, ansia e disagi di tipo psicologico. 

Una serie di disturbi superabili sono affidandosi ad un esperto. Ma in cosa consiste?

Il Bonus psicologo 2022 si sostanzia in un voucher fino a 600 euro da utilizzare per pagare le sedute presso gli specialisti. Mediamente, garantisce la copertura di circa 12 appuntamenti, per un prezzo medio di 50 euro ciascuna.

Potrà essere ottenuto solo nel rispetto di specifici requisiti non molto vincolanti: spetta senza alcun limite d’età.

L’unico requisito da rispettare riguarda l’ISEE. Nello specifico, potranno beneficiare del voucher i potenziali beneficiari con ISEE non superiore a 50.000 euro.

Tale condizione pone l’accento sulla decisione del Governo di rendere il Bonus psicologo accessibile sia ai redditi bassi, sia a coloro che hanno maggiori possibilità economiche.