Covid-19, l'emergenza continua: allarme nuova variante dalla Cina e dall'Africa

Il Covid-19 non vuole proprio lasciarci perdere: stiamo pronti a un nuovo allarme, questa volta su una variante proveniente dalla Cina e dall'Africa, che a quanto pare sarebbe più pericolosa di Omicron. Di che si tratta?

covid allarme nuova variante cina africa

Il Covid-19 ci avrebbe fatto un nuovo regalo in occasione di Natale, o per lo meno è quello di cui si sta parlando nelle ultime ore. A quanto pare, una nuova variante giungerà tra di noi, aggiungendo un nuovo anello in questa spirale la cui fine sembra essere lontana.

Purtroppo, si tratterebbe di una variante ancora più pericolosa di Omicron, proveniente da Cina e Africa. Scopriamo insieme di che cosa si tratta e i motivi della sua pericolosità.

Covid-19, allarme nuova variante dall'Africa

Il Covid-19 non ci ha abbandonati: nonostante un allentamento delle misure del nuovo governo, non dobbiamo dimenticare che quest'ombra ci segue costantemente, e l'aumento di contagi del nostro Paese non manca di ricordarcelo.

Tuttavia, è opportuno parlare di un nuovo allarme degli esperti, preoccupati che la prossima variante Covid possa essere più pericolosa e mortale di Omicron. A confermare questo timore è uno studio condotto in Sudafrica dall'Health Research Institute, l'istituto di Durban diventato famoso per i risultati delle sue ricerche su Omicron.

Si tratta di uno studio di laboratorio effettuato su un solo caso, un paziente immunodepresso poiché affetto da Hiv: gli studiosi hanno notato che il virus, rimanendo nel corpo per più tempo a causa della sua condizione, inizialmente si è convertito in una forma più mite, per poi diventare molto più aggressivo. Ricordiamo che in Africa è maggiore la presenza di persone immunodepresse, e di qui deriva la possibilità di una nuova variante molto più pericolosa.

Covid-19, una nuova variante anche dalla Cina

Il pericolo di una nuova variante non interesserebbe solamente l'Africa, bensì anche la Cina, il paese dove si sta registrando un vero e proprio boom di contagi, forse a causa della minore efficacia dei vaccini made in China come dimostrato in rapporto a Pfizer e Moderna. Di conseguenza, se il virus dovesse diffondersi al di fuori della Cina, potrebbero esserci nuove mutazioni ancora più pericolose di Omicron.

Detto questo, non ci resta che attendere e sperare...