L'amore tra Romelu Lukaku e l'Inter è ormai cosa nota. Un amore sbocciato nel 2019, quando l'attaccante belga venne prelevato dai nerazzuri dal Manchester UTD, e che ha portato nella bacheca dell'Inter lo scudetto 2020-21. Ora Lukaku potrebbe tornare a vestire neroazzurro e, una grande mano, potrebbe arriva dal rapper, e amico, del calciatore, Jay-Z.

Il rapper di New York sarebbe favorevole ad un ritorno del belga nel campionato italiano, visto che ormai da qualche anno tramite la sua agenzia Roc Nations Sport, Jay-Z cura l'immagine sportiva e professionale di Lukaku. Ma questo è l'unico motivo per cui il rapper potrebbe aiutare l'Inter? Per capire meglio la situazione, bisogna fare un passo indietro.

L'amicizia tra Jay-Z e Lukaku

Il tutto parte nel 2018, nella location del MetLife Stadium adibita a concerto. Siamo nel backstage del concerto di Jay-Z e Romelu Lukaku viene introdotto alla conoscenza del rapper di New York: da lì un'amicizia duratura che, con il passare del tempo, si è trasformata in una collaborazione professionale. Lukaku infatti firma con la Roc Nations Sport, agenzia di proprietà di Jay-Z che cura l'immagine degli sportivi.

In quell'anno Lukaku è un giocatore del Manchester United, ma è scontento. Si profila allora per lui la possibilità di un trasferimento in Serie A, all'Inter. L'affare procede spedito, anche grazie alla mediazione dell'agenzia di Jay-Z, che in un'intervista aveva dichiarato:

Io e Lukaku abbiamo discusso insieme la possibilità di un trasferimento ai nerazzurri...

Una prova certa di quanto ferrea e importante sia l'influenza del rapper americano nel futuro del calciatore belga. Ma non è soltanto l'amicizia tra i due a poter far pendere l'ago della bilancia in favore dell'Inter.

Jay-Z e Todd Boehly, proprietario del Chelsea

Il Chelsea ha recentemente cambiato proprietà: Roman Abramovich, patron storico dei Blues con cui ha vinto 5 Premier League, 2 Champions League, 2 Europa League, 1 Supercoppa Uefa, 1 Mondiale per Club, 3 League Cup, 5 FA Cup e 2 Community Shield, è stato coinvolto dalla reazione a catena della guerra in Ucraina, e costretto a vendere il club.

Il Chelsea è passato allora nelle mani di Todd Boehly che ha acquistato la squadra londinese per circa 4 miliardi di sterline. Si apre allora per i blues un nuovo ciclo: ma cosa c'entra questo con Jay-Z, Lukaku e l'Inter?

Come scrive il Telegraph, quotidiano del Regno Unito, il nuovo proprietario del Chelsea sarebbe in strettissimi rapporti di amicizia e di collaborazione professionale proprio con Jay-Z. Ecco allora che il rapper americano potrebbe far leva sul patron del Chelsea, offrendo all'Inter un importantissimo assist per sbloccare una trattiva ancora complessa.

Inter-Chelsea: la trattativa per Lukaku

Nonostante l'intervento possibile di Jay-Z però, la trattativa tra Chelsea e Inter per riportare Lukaku in nerazzurro resta complessa, anche a fronte dell'investimento fatto dai Blues l'estate scorsa per il belga: 115 milioni di euro.

Una cifra che, nel corso di una stagione praticamente fallimentare di Lukaku a Londra, non può essere certo richiesta dai Blues. Tuttavia, la società della squadra allenata da Tuchel non ha alcuna intenzione di regalare il belga. Ecco allora che si cercano soluzioni su contropartite e modalità di pagamento.

Il Chelsea ha abbassato le pretese: da 25 a 20 mln per il prestito annuale. Una cifra che l'Inter considera ancora fuori portata. Ecco allora che nell'affare potrebbe rientrare il nome di Denzel Dumfries, molto gradito dal tecnico dei Blues Tuchel. Non è ancora chiaro se Inzaghi voglia privarsi dell'Olandese, e va registrato anche l'interesse del Manchester United per il terzino.

La soluzione potrebbe allora essere un gentelmen's agreement per il 2022-23, così da ridiscutere i termini dell'accordo il prossimo anno, con il valore di Lukaku che a bilancio sarà di 70 milioni, a fronte di un prestito oneroso iniziale da 5 milioni.

La sensazione è che i prossimi dieci giorni saranno decisivi per l'esito, positivo o negativo, della trattativa: l'Inter vorrebbe infatti chiudere l'affare entro il 30 giugno, così da beneficiare ancora del Decreto Crescita - sconto del 50% sulle tasse -  e garantire a Lukaku uno stipendio da 7 milioni netti, poco più di 10 lordi.

Inter, Jay-Z, Lukaku: tre protagonisti che, remando nella stessa direzione, possono far si che la trattativa si concluda con esito positivo così da riportare Big Rom sotto l'ombra del Duomo.

LEGGI ANCHE: Chi è Paulo Dybala: tutto sulla Joya argentina